venerdì 20 gen
  • Palermo non è una passeggiata per la domenica

    i giornali e le tv fuori dalla sicilia, quelli italiani e austriaci hanno ignorato piú di 69.000 firme della petizione online nitsch nella nostra cittá. per esempio, i giornali austriaci hanno scritto che la petizione ha raggiunto solo 8000 firme. naturalmente il bene comune ha ignorato queste firme, sporattutto perché questi 69.000 sono incivili, come spiega sempre il grande capo della giunta di boyscout con la bandiera dei greci fuori dalla finestra. certamente l´europa seguiva l´` ignorazione del capo con piacere utile, perché la nostra posizione é solo incivilitá. la stesso inciviltá dei fondi della eurozona “investiamo nel tuo futuro” per il tram, la riqualificazione taroccata, le zone pedonali con vasi di plastica per la nostra incivilitá. Contemporanamente lárroganza del nord inclusa l´austria é confermata chiaramente, nessun rispetto. l´opera d´arte in realtá é stata questa petizione.

    anche se i nostri concittadini firmano una petizione potente contro il naso grasso di achille bonito olivia che risveglia la nostra sensibilitá. lui deve accettare le nostre firme. firme della scelta della nostra libertá.

    il prossimo vip ospite desiderato dal nostro capo per risvegliare il nostro turismo con ryanair é richard gere. quello adesso é malato di baby femmine. l´unico motivo per arrivare in cittá é mettere in pochi giorni le nostre baby femmine incinta, quindi nei prossimi anni girano in cittá nuove baby femmine, dna con capelli bianchi e occhi piccoli da porcellino americano.

    perché la nostra immagine é semplicemente incivilitá, secondo loro. loro della eurozona. mi dispiace, ma a quale punto siamo arrivati e con i loro soldi sudati copriamo per il loro favore il nostro marmo con il cemento. tutto questo si chiama gentrificazione, cari concittadini.

    Ospiti
  • 10 commenti a “Palermo non è una passeggiata per la domenica”

    1. scusate ma correggere il pezzo prima di pubblicarlo no?
      boh..comunque questo dimostra quanto valore hanno le petizioni online: meno di zero.
      Pensateci la prossima volta che firmate per fermare il festival della carne di cane in Cina…
      per tornare in argomento: io sono contento che la vostra petizione non è servita a niente perchè non ritengo affatto giusto che il volere di 69000 persone prevarichi la libertà d’espressione del singolo (per non parlare di chi a quella mostra ci vuole comunque andare). Se avete altro tempo da perdere passatelo ad insegnare ad UWE come si scrive in italiano…

    2. zibibbo, importante che hai capito 69000! zero é anche il tuo stato nella eurozona dove non si parla italiano, lo stesso hai firmato o no.

    3. uwe provo ad interpretare la tua domanda: vuoi dire che il mio stato nell’eurozona vale zero? a me non pare (vedi vicenda immigrati) però sicuramente ne sai più di me sugli equilibri politici in europa…
      il fatto che non si parli italiano non mi dice niente, non so se l’hai specificato per suscitare in me qualcosa…
      quel “lo stesso hai firmato o no” che significa? se io ho firmato a favore o contro l’entrare in UE?
      beh, ti rispondo in una maniera che ti lascerà di stucco: entrare in UE è stato deciso da un governo eletto secondo leggi stabilite da governi eletti…ergo per me non è un problema che non abbiamo chiesto la mia opinione personale, fare parte di una comunità significa accollarsi le conseguenza di decisioni prese in maniera democratica.

    4. ohhhh me frati uwuzzu tuinnò!!!! e me pari puru menu stravacante ru suolito!!
      un si capisci sempre nenti, ma aimmeno 2-3 palore un’appress’all’autra i mittisti!! rimm’a verità me frati: t’aiutò costanza ah?? bonu fici, e uora dicci chi t’accunzassi na bedda tiggh’i sfiunciuni ri 2 chilat’e mienza, accussì ti stinnicchi n’anticchia e un strammii cchiù pi tutt’a iunnata

    5. chiddici, sei in vacanza a palermo?

    6. Ammetto un certo piacere morboso nel leggere gli articoli di questo autore. Soprattutto quando afferma di non essere d’accordo su un’esposizione (al chiuso) di un altro artista. Come se qualcuno lo avesse mai autorizzato ad usare l’intera vucciria per la sua pseudo-arte.

    7. oh uwe me frati, tu m’affari na coittesia picchì assinnò cca a schifiu finisci!!!!
      tu agghiri a sta mostra e a pigghiari pu vrazzu stu stravacante, pi ttia aviss’a essiri facili picchì tutt’i due paillate austriaco. e ci fai pigghiare puru tutt’u puoicco, ‘addine, castratu chi ce’ dda.
      tu puoitti a casa e costanza fa na bedda arrustuta cu tutta sta cainne e c’a fai manciari.
      poi tu puoitti vucciria vucciria e ci fa manciari puru tuttu chiddu chi trovi: mussu frittule rascatura, arancini virina quarume, puippiette caiccagnuola bruciuluni, sfiunciuni sfinciunieddu spitino, pani ca meusa schiettu e maritatu, pani chi panielle pasta cu fuoinno saidde a beccaficu, caizzone frittu e o fuoinno, babbaluci stugghiuola pollanche, iris o fuoinno e fritta, vruoccoli a pastiedda milinciane a paimmiggiana cutulietta, sasizza arrustuta cipuddazza bugghiuta cacuocciuli atturrari. muluni r’acqua broscia cu ggelato e cocco bieddu.
      Accussì l’indomani l’hann’a puittari ò spitali pì fallo sbacantari e pi quaicche simana n’arrifriscamu tutti. eppoi, me frati, vegnu cu lapa, tu ti mietti ò me lato, costanza s’assietta arreri chi pigghia friscu e ni nni iemu a poitticiello a manciari pisci friscu a facciazza di ddu stravacante, accussì s’insigna

    8. uwefanmamberuain, quando i cittadini fanno una petizione contro la mia autorizzazione nella vucciria, abbiamo bisognio anche di un consenso dei miei vicini di casa . io accetto questo. perché dal mio inizio qua lavoro sempre con feedback e questo é fondamentale, perché palermo é la cittá della comunicazione.

    Lascia un commento (policy dei commenti)