sabato 21 ott
  • Ferrandelli che si dimette, le dimissioni diventano un meme

    Sto seguendo con attenzione le vicende dell’Ars e i delicati passaggi della legislatura. Uno degli “eventi” di questi giorni sono le tentate dimissioni di Fabrizio Ferrandelli. Tentate perché ieri l’Ars le ha respinte (il regolamento prevede che si voti), anche se sono già state reiterate.

    La comunicazione ha un peso importante e Ferrandelli è seguito da Simone Di Stefano, già in passato al lavoro sulla comunicazione politica di Davide Faraone e di Leoluca Orlando. Negli ultimi giorni mi sembra che si stia cercando di dare a Ferrandelli un profilo “più renziano del Renzi” (basta leggere i comunicati o guardare la camicia bianca candida, rigorosamente di cotone perché di lino non è renziana, indossata) e si fa un uso intensivo dei social media. E delle fotografie.

    Ad esempio questa.

    Dimissioni protocollate. Esco da Palazzo dei Normanni. Ci ritornerò solo con il consenso della maggioranza dei siciliani.

    Posted by Fabrizio Ferrandelli on Monday, July 20, 2015

    Tanti Mi piace ma anche scetticismo (qualcuno lo chiama “Furbizio” e ne ricorda i trascorsi di crocettiano di ferro, oltre al “patto del divano” con Faraone con cui oggi sembra in collisione). E satira.

    Vi segnalo una pagina facebook che ha reso meme la foto: Fabrizio Ferrandelli che si dimette.

    Alcune foto sono esilaranti, buon divertimento!

    Palermo, Sicilia
  • Un commento a “Ferrandelli che si dimette, le dimissioni diventano un meme”

    1. Come diceva il grande Pippo: “Furbizio l’ho invendado io”!

    Lascia un commento (policy dei commenti)

Ferrandelli che si dimette, le dimissioni diventano un meme, 5.0 out of 5 based on 3 ratings