domenica 22 gen
  • 16 commenti a ““Into the Night”, Palermo in timelapse/hyperlapse”

    1. La mia Palermo…..una dolce città piena di poesia, incanto del cuore, sospiro di amanti, angolo incantato. Semplicemente magica. Sono fiera di essere nata qui. Terra da amare e salvare ad ogni costo!

    2. Video ingannevole,che non rende l’angoscia in cui vive il cittadino palermitano immerso nelle cataste di rifiuti.Citta’ invivibile,sporca,come i suoi cittadini.la grande indecenza.

    3. Dai due commenti precedenti si nota l’essenza di questa città, cioè il contrasto stridente tra sublime bellezza e totale degrado, e l’opinione dei suoi cittadini che sottolineano nettamente l’uno o l’altro aspetto.
      @Fuvi, il tuo sdolcinato e poetico pensiero tende a nascondere ipocritamente lo stato di decadenza totale nel quale si trova la città.
      @Sandro, il tuo sincero e realistico disgusto verso il degrado della città, credo che in questo momento serva più di una sviolinata verso la sua indiscutibile bellezza.
      Io appoggio molto di più il pensiero di Sandro.
      Una splendida città ricoperta dall’immondizia e in cui l’inciviltà regna sovrana, purtroppo vale meno di una città mediocre dal punto di vista architettonico e paesaggistico ma pulita e vivibile.
      Il video è fatto molto bene, ma descrive solo una parte della realtà…video di promozione turistica.

    4. Ti ringrazio Pablo,perchè vivere tra i rifiuti in mezzo alla strada come faccio io non è facile

    5. Ogni volta che devo spostarmi in città mi assale un senso di sconforto.Come è possibile che alla nostra generazione debba toccare questa sorte di diversi muovere tra un cumulo di rifiuti ed un ‘altro,strada dopo strada,senza vedere l’ombra di un netturbino? Monta la rabbia considerando che i soldi da noi versati alle casse comunali non si capisce dove vengono ingoiati senza rendere un servizio.Monta la rabbia nel constatare che non ci sono autorità che possano richiamare all’ordine gli addetti ai lavori.Cambiano le Amministrazioni ma la musica e’ sempre la stessa.E la gente sembra rassegnata a questo stato di cose.
      Che c’è da fare?

    6. Il commento delle 16,26 e’ apocrifo.Qualcuno ha usato il mio Nick.

    7. Veramente sei tu che stai usando il mio Nick.

    8. Sei pure scorretto ed in palese mala fede.Pablo ha risposto al commento di Sandro delle 3,03,
      e quel commento l’ho scritto io.Quel commento e’ stato apprezzato perché si esprime in modo realistico ed intelligente.La tua intrusione,anche se usi il Nick Sandro,e’ inopportuna.Inoltre è banale,priva di contenuti.
      Dovresti chiedere scusa ai Lettori .

    9. Questa e’ una stazione condivisa.Il commento a nome Romeo e’ un refuso.Il commento e’ valido,ma lo scrivente e’ Sandro.Me ne scuso.

    10. Scusate, ma siccome abbiamo la stazione condivisa spesso Sandro scrive stupidaggini che non condivido,mi scuso pure io con i lettori e cercherò di tenerlo lontano.

    11. Non volevo essere ipocrita, vivo la città ogni giorno a piedi, e vedo, non solo immondizia, ma ignoranza e volgarita’. Una volta che c’e’ qualcuno che celebra la bellezza della nostra città, e non solo lo schifo,mi abbandono al sogno. E comunque non se ne può più di sentire dire che siamo allo sfacelo. Abbiamo bisogno di un po’ di ottimismo. E allora iniziamo, non aspettando che gli altri facciano, ma rimbocchiamoci lemaniche!

    12. L’ottimismo vallo a raccontare ai giovani disoccupati.Uno su due risultano disoccupati ed hanno rinunciato a cercare lavoro.Anche se la città fosse tenuta a specchio,resterebbe questo male oscuro.
      (adesso vediamo cosa scrive l’ebete che si appropria di Nick altrui)

    13. Ti ho detto di smetterla Sandro,ma perché vuoi proprio farti cacciare via da questa stazione condivisa?

    14. Non essendoci una registrazione chiunque può utilizzare qualunque nickname e non ci sono nickname ufficiali e “apocrifi”. Vi ricordo che questa non è una chat. Saluti.

    15. Sì, Palermo è sporca, si a Palermo vivono incivili, si a Palermo c’è il traffico… ma Palermo è il luogo dove affondano le mie radici ed è il luogo da dove non andrò Mai via. Trovo superficiale ed ipocrita chi si limita a denigrare e schernire chi, come me, ama e decanta con ogni mezzo le bellezze e le meraviglie che da sempre ci circondano. Se oggi Palermo è sporca tocca a noi che la viviamo ripulirla e tocca sempre a noi non sporcala. Se per comprare il pane non prendiamo il suv parcheggiando dentro il panificio magari si scopre che la deambulazione non è un anatema. Se ci si ferma ad uno stop magari si nota un particolare che, sfrecciando ad ogni incrocio, sfugge. In buona sostanza (citando uno bravo) Palermo siamo noi e tocca a noi far splendere Palermo.

    16. Finalmente qualcuno serio. Ora si che mi sento compresa. Quando si incontrano cittadini con la C, è bello sentirsi siciliano, palermitano, sicano…..Grazie e forza Palermo

    Lascia un commento (policy dei commenti)

"Into the Night", Palermo in timelapse/hyperlapse, 5.0 out of 5 based on 1 rating