domenica 26 mar
  • Renzi: “Mi dissero che a Palermo si spara per strada”

    Durante la direzione del Partito Democratico di venerdì si è parlato di Mezzogiorno e il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha raccontato un episodio che riguarda la nostra città: «Avevo proposto di fare un bilaterale a Palermo e mi è stato detto, da un autorevole premier dell’Unione Europea, che a Palermo si spara per strada… Ma vi rendete conto? Il racconto fatto all’estero è ancora frutto di stereotipi e grida vendetta».

    Il sindaco Leoluca Orlando ha replicato: «Sono certo che il Premier Renzi, col suo collega Europeo che ha temuto che “a Palermo si spara per strada” avrà condiviso queste notizie per ricordare che Palermo è stata ed è città di mafia e violenza che ha pagato con grandi sofferenze il potere del malaffare, ma è sempre più e sempre maggiormente città di cultura della pace, dell’accoglienza e del rispetto della legalità e dei diritti umani».

    Palermo
  • 5 commenti a “Renzi: “Mi dissero che a Palermo si spara per strada””

    1. E poi come è finita. Dove si è tenuto il bilaterale. Immagino a Firenze

    2. Ma come si fa a dire che “Palermo è sempre più e sempre maggiormente città del rispetto della legalità”? Non c’è nemmeno il rispetto per la realtà.

    3. non c’è neanche bisogno di andare all’estero..lo scorso anno il mio capo (brianzolo da generazioni) mi ha chiesto se poteva prendere un posto in un hotel a mondello per paura di ritrovarsi in mezzo a sparatorie…visto che fa jogging la mattina gli ho consigliato di correre a zig zag così da essere più difficilmente inquadrabile da un cecchino…

    4. Orlando: Palermo è stata ed è città di mafia e violenza. Punto

    5. Quanta cretinaggine in giro.
      Io vivo in città e non mi pare di trovarmi nel Farwest!!!!!!!!!!!

    Lascia un commento (policy dei commenti)