martedì 23 mag
  • Preoccupazione per i tatuaggi “tossici” anche a Palermo

    Un’indagine nazionale dei Nas, che riguarda anche Palermo, ha rivelato che il 18% dei pigmenti utilizzati per i tatuaggi sarebbero contaminati da cariche microbiotiche e fungine. Su 169 campioni prelevati a livello nazionale 29 sono risultati contaminati.

    ll Ministero della Salute ha disposto un provvedimento temporaneo di divieto di vendita e di utilizzo dei pigmenti non conformi, con richiesta di campionamento ufficiale per le analisi in contraddittorio.

    Al momento non sono stati forniti i nomi dei centri coinvolti e i prelievi sono ancora in corso.

    Palermo
  • 2 commenti a “Preoccupazione per i tatuaggi “tossici” anche a Palermo”

    1. miiii rosalio un mi fari prioccupari pi coittesia!!!!
      c’aiu due tatuaggi e chi ffà m’a scantari??
      un’o vrazzu ca scritta “Cuncietta Sangu Miu” e l’autru vicin’o pinnulune chi dice “Ti piace a sasizza?”
      mamaaaa

    2. Chiddici ti ricordo che questa non è una chat e ti invito a utilizzare un linguaggio più consono. Grazie.

    Lascia un commento (policy dei commenti)