domenica 26 mar
  • SanLorenzo Mercato, ho visto il cantiere

    La scorsa settimana sono stato invitato a visitare il cantiere di SanLorenzo Mercato, progetto di Dario Mirri che aprirà i battenti (probabilmente a inizio del 2016) in via San Lorenzo, 288 dove sorgeva l’Agrumaria San Lorenzo. Si tratta «non di un supermercato, ma di un “mercato” super» di nuova concezione che si estenderà su una superficie di 1500 metri quadrati coperti e 1200 esterni, che venderà circa 3000 prodotti locali che si potranno degustare sul luogo (250 posti a sedere) o acquistare. Darà lavoro a 250 addetti.

    Tra i prodotti che sarà possibile trovare ci sono caffè, dolci, gelati, prodotti da forno con pizza e sfincione, pesce e carne (con brace), frutta e verdura, salumi e formaggi, vino e street food.

    Interessante la formula di coinvolgimento dei soggetti che effettueranno la trasformazione dei prodotti, che provengono da una tradizione familiare, contrattualizzati con un affido di reparto che prevede una condivisione del progetto e delle sue logiche di fondo.

    Sono previsti anche eventi culturali e la possibilità di consegnare e spedire merce, in futuro forse anche acquistata online.

    Mi sembra un’idea interessante perché ci è stato spiegato sia da Mirri che da Mariga Perlongo, l’ingegnere che è capo mercato, che è stata effettuata una selezione accurata di produttori e prodotti in tutta la Sicilia (scoprendo anche delle curiose produzioni locali come il the nella zona del catanese) e si potrebbero aprire opportunità molto interessanti per questi soggetti. L’uso di materie prime a filiera corta, principi come l’identità locale e la stagionalità e una attenzione alla qualità mi sembrano ottime premesse.

    Certo non sarà facile. Si tratta comunque di una scommessa e molti fattori dovranno concorrere nel modo giusto: dall’ottenimento delle autorizzazioni (in bocca al lupo!), a un lavoro di squadra tra i diversi affidatari a una comunicazione efficace. Attendiamo l’apertura, ne riparleremo.

    SanLorenzo Mercato, ho visto il cantiere

    SanLorenzo Mercato, ho visto il cantiere

    DISCLAIMER: sono amico di diverse persone che lavorano al progetto; non è stata percepita alcuna somma per questo post.

    Palermo
  • 6 commenti a “SanLorenzo Mercato, ho visto il cantiere”

    1. Bello, mi sembra che abbia la stessa concezione di Eataly, che ha aperto punti vendita di successo in tutto il mondo (anche se talvolta se ne è contestata la gestione), con il vantaggio di utilizzare esclusivamente prodotti siciliani.
      E’ questa una delle strade che dovrà percorrere la Sicilia per il suo futuro.

    2. La circolazione veicolare per accedere alla zona è stata modificata ? Ed i parcheggi sono stati creati?

    3. I parcheggi ed i parcheggiatori sono stati creati? Da Eataly a Roma ad esempio la prima ora è gratis dopo si paga. Si potrebbe fare la stessa cosa.
      Comunque mi sembra una buona idea

    4. Un altro importante segnale imprenditoriale di cambiamento per Palermo e per un’area problematica come San Lorenzo: complimenti!

    5. Ho visto un’attività analoga a Napoli e l’idea non è male, soprattutto per la valorizzazione delle produzioni del territorio. Speriamo faccia veramente della qualità (del servizio, non solo delle materie prime) con un giusto prezzo la propria missione.

      Purtroppo, però, si tratta di un’altra macro-attività “crowd-sensible” in una zona che già scoppia di traffico, con una viabilità ridicola grazie alla strettoia di villa Adriana, agli eterni lavori del passante ferroviario nella vicina Stazione (ed ai tempi biblici del passaggio a livello, quando in funzione) ed un semaforo, quello di via Nuova, che blocca letteralmente i flussi di traffico di V.le Strasburgo e causa code infinite, e sul quale, ancora, non si interviene (un bambino di 10 anni saprebbe già come ovviare…)
      Al quale, periodicamente, si aggiungono pure le file interminabili di immigrati (in attesa del loro turno per il rinnovo dei documenti di soggiorno) che in assenza di marciapiedi sostano pericolosamente sul piano strada.

      Il sito, almeno, ha un parcheggio che, anche se limitato, dovrebbe poter reggere nella normalità (all’apertura ipotizzo il solito caos…)

    6. Ho sentito al tgs che paragonano questo mercato a quello che c’è a Barcellona vicino la Ramblas,mi sembra alquanto esagerato,li ho visti entrambi,a Barcellona è tutto diverso,super pulito con prodotti superiori sia come quantità sia come qualità,pregherei le testate giornalistiche a non dire cavolate.
      Accontentiamoci di quello che hanno creato,senza esagerare,per quanto mi riguarda non tornerò più a mercato San Lorenzo,troppo traffico,pochi parcheggi e prezzi alle stelle,viva i mercati di Ballarò e della Vucciria,pieni di colore e calore…..

    Lascia un commento (policy dei commenti)

SanLorenzo Mercato, ho visto il cantiere, 5.0 out of 5 based on 3 ratings