domenica 28 mag
  • Partenza “lenta” per il bike sharing di Palermo

    Repubblica Palermo ha pubblicato un video che documentava il fatto che lunedì il servizio di bike sharing BiciPa non era ancora partito come annunciato nell’inaugurazione di domenica. Gli uffici e anche l’assessore Giusto Catania, sentiti al telefono, rimanevano vaghi su abbonamento e disponibilità presso tutti i parcheggi (la maggior parte di questi erano vuoti lunedì).

    Il Comune ieri è intervenuto con una nota che ha spiegato che i cittadini possono recarsi presso gli uffici Amat di di via Giusti, 7b dove sottoscrivere i relativi contratti. Il costo degli abbonamenti (sottoscrivibili soltanto con carta di credito) è il seguente: annuale 25 euro, settimanale 8 euro, giornaliero 5 euro.

    Con l’attivazione delle necessarie coperture assicurative, attive da ieri, è stato annunciato che le biciclette saranno posizionate nei cicloparcheggi già attivi:

    • Via Praga;
    • Piazza Don Bosco;
    • Viale Scaduto angolo Piazza U. D’Italia;
    • Piazzale Giotto;
    • Piazza A. Gentili;
    • Via dell’Autonomia Siciliana;
    • Via M. Villabianca;
    • Piazzale J. Lennon;
    • Viale Francia.
    • È possibile sottoscrivere un abbonamento integrato car + bike sharing al prezzo di € 35. Il cittadino potrà quindi noleggiare auto e biciclette con la stessa card.

      Il sito rimane indisponibile.

    Palermo
  • 3 commenti a “Partenza “lenta” per il bike sharing di Palermo”

    1. Il prezzo di car + bike mi sembra molto conveniente

    2. immagino che aggiungere il servizio car significa poter noleggiare a pagamento le vetture, right? cioè non include un noleggio vero e proprio ma vanno pagati i noleggi in più.

    3. Troppo caro, assurdo far pagare la prima mezz’ora

    Lascia un commento (policy dei commenti)

Partenza "lenta" per il bike sharing di Palermo, 5.0 out of 5 based on 2 ratings