domenica 26 mar
  • I “Capolavori che si incontrano” a Palazzo Sant’Elia come riscoperta di bellezza

    A Palermo, siamo abituati a guardare solo gli aspetti più critici della vita sociale mentre trascuriamo le occasioni offerte alla cittadinanza senza pagare nemmeno 1 euro. Presso Palazzo Sant’Elia in Via Maqueda è disponibile dal 4 ottobre sino al 6 gennaio 2016, un grande viaggio nel mondo della pittura che abbraccia un pezzo di storia dell’arte dal 400′ al 700′, nella collezione di tele messa a disposizione da parte della Banca Popolare di Vicenza. Lo scopo della mostra è mettere a confronto opere di diversa origine per estrapolare i temi che si sono affaccendati nel corso dei secoli nell’ambito dell’iconografia veneta e toscana. Queste bellezze a parete sono all’incirca un’ottantina e comprendono nomi illustri tra cui Giovanni Bellini, Caravaggio, Tiepolo, Tintoretto e le varie scuole pittoriche di quegli anni. Un contributo aggiunto è dato da opere del paesaggista palermitano dell’800′ Francesco Lojacono, famoso per la luminosità conferita sulle proprie tele. In un periodo in cui si perde d’occhio il canone estetico della bellezza, privilegiando forme d’arte concettuale che inseguono i tempi odierni, tali occasioni di cultura si pongono davanti a noi come profondi momenti di riflessione guardando piacevolmente indietro nel tempo, quando la bellezza veniva quasi considerata in sè un valore “oggettivo”, figlia dell’idea greca della “perfezione”. Il duro impegno artistico – culturale di questi artisti potrà restituire ai cittadini palermitani un alito di conforto intellettuale, come momento di unica evasione ed estasi interiore. Le visite saranno disponibili ogni giorno dal martedì alla domenica dalle ore 10:00 alle 18:30 con ultima visita alle 18:10. E allora, che aspettiamo? Corriamo incontro alla storia, deliziandoci dei suoi frutti.

    Palermo
  • Un commento a “I “Capolavori che si incontrano” a Palazzo Sant’Elia come riscoperta di bellezza”

    1. Una splendida mostra, certamente da vedere. Anche i miei piccoli si nono emozionati nel vederla.

    Lascia un commento (policy dei commenti)