giovedì 8 dic
  • Effettuata la prima corsa del tram di Palermo

    Effettuata la prima corsa del tram di Palermo

    Pochi minuti fa è partita dalla Stazione Notarbartolo la prima corsa del tram di Palermo. Erano a bordo il ministro dei Trasporti Graziano Delrio, il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e l’assessore alla Mobilità Giusto Catania.

    Effettuata la prima corsa del tram di Palermo

    L’approvazione giunta qualche giorno fa del contratto di servizio dell’Amat, che prevede due Ztl al costo di 100 euro l’anno per il finanziamento del tram, ha creato molte polemiche. L’associazione Bispensiero sta lavorando a un ricorso al Tar e sono partite diverse raccolte di firme contro le Ztl. Alcune associazioni di cittadini contrari all’istituzione delle Ztl a pagamento (ritengono il costo del pass un balzello) si sono radunati in prossimità del convoglio.

    Effettuata la prima corsa del tram di Palermo

    Rosalio ha lanciato un sondaggio sulle Ztl che al momento vede il no alle modalità con cui sono state istituite in netto vantaggio.

    Palermo
  • 12 commenti a “Effettuata la prima corsa del tram di Palermo”

    1. Oh, Eppur Si Muove!
      Speriamo che sia l’inizio della rivoluzione copernicana (e galileiana) dei trasporti palermitani.

    2. Da cittadina manderei i due soggetti in questione a casa..a piedi e non in tram.
      Gravare i cittadini residenti al centro storico di una tassa di 100 euro per permettere loro di raggiungere la propria abitazione è un vero e proprio abuso di potere! Chi possiede un’auto paga già una tassa x circolare, ossia il bollo e permettere a tutti di inquinare pagando 100 euro è un’offesa a chi tutela x davvero l’ambiente! Si rischia di gravare il peso dell’Amat su una fascia di cittadini costretti a pagare o a rinunciare in toto allauto!
      Ricordo a tutti che x la maggior parte di noi l’autovettura è una necessità, nn un lusso e questa tassa è una VERGOGNA! I residenti hanno il sacrosanto DIRITTO di poter raggiungere la propria abitazione senza dover pagare un pizzo ad un’amministrazione comunale fallimentare e vergognosa!

    3. C’e’ un equivoco di fondo: TUTTE le ztl servono solo per far cassa e questa e’ solo la piu’ grottesca. La planimetria di Palermo ricorda le camere della morte dei tonnaroti: palermitani spinti in passaggi obbligati dove e’ difficilussimo schivare la multa e/o rimanere imbottigliati per ore. Negli anni le trovate di Orlando sono state dannose e ridicole facendoci rimpiangere Cammarata. Ma tant’e’: Orlando ha sempre pensato in grande e si e’ sempre preoccupato della gente (amici suoi ritengo visti i danni seminati e lo sperpero di denaro ). Piu’ che l’abolizione della ztl dovremmo chiedere le sue dimissioni e quelle di Catania. Votateli ancora mi raccomando

    4. la seconda foto é grottesca

    5. Un saluto a tutti
      Documentatevi, si paga dappertutto per l’ingresso nella ZTL , in alcune citta’ anche 600 euro l’anno , altro che 100, e nessuno e’ penalizzato in particolare, figuriamoci i residenti. Vuoi andare in “”centro”” prendi un bus e vai, che cavolo ci vai a fare con l’automobile ???

    6. Lost in campus, i bambini e gli anziani con problemi di deambulazione come accidenti fanno a muoversi con il tram???

    7. Nel 2008 abbiamo fatto ricorso e lo abbiamo vinto perché ci volevano imporre le ZTL senza aver adottato un piano urbano del traffico, adesso c’è e considero questa la nostra vittoria.
      Sono contro queste nuove ZTL perché sono solo un banale tentativo di fare cassa: mi volete dire che chi ha bisogno di muoversi in centro, anche se non naviga nell’oro, non troverà 100€ per fare il pass?
      Se fossero costate 1000€ avrei creduto che lo facessero per disincentivare l’uso dell’auto privata, ma pagheranno tutti e vivaddio. Questi soldi serviranno a coprire in buona parte il disavanzo dell’Amat, altro che finanziare la mobiltà alternativa.
      – Sistemassero strade e marciapiedi, dove ad ogni passo si rischia di rompersi un’osso
      – Creassero un reale percorso, integrando tram e autobus, per ridurre al minimo i disagi di chi arriva dalla periferia
      – Promettessero, croce sul cuore, che ci saranno stuoli di vigili ai varchi delle ZTL che impediranno il passaggio di lapini e carrette di furbetti e – in mancanza dei vigili – facessero controlli con telecamere funzionanti
      e io pago, se c’è da pagare, o non passo, dove non si deve passare.
      Senza questi presupposti, faccio notare a chi afferma che facendo il ricorso siamo complici dello sfacelo di Palermo, che io ne sarei complice se pagassi il pass della ZTL perché una volta che prendiamo questa china i nostri politicanti sapranno di averci messo nel sacco e non faranno più nulla, tranne continuare a metterci le mani in tasca e questo non lo posso permettere.
      Quando Palermo sarà una città minimamente a misura d’uomo sarò la prima a richiedere le ZTL, prima di allora le considererò solo una presa in giro.

    8. Secondo me, quello che è veramente scandaloso non è la ZTL in se che effettivamente esiste quasi ovunque.
      L’assurdità di questo provvedimento, che poi è la cosa che ne palesa meglio il reale fine, è che si costringono i residenti a pagare 100 euro a macchina!!!
      Intendiamoci, fortunatamente non sono residente in zona ZTL, ma chiedere ai residenti di pagare 100 euro a macchina per poter ritirarsi nelle proprie abitazioni mi sembra veramente una pazzia.
      Se questa non è una tassa per coprire (temporaneamente) tutte le magagne dell’AMAT ed i costi mostruosi di questo nuovo e bellissimo giocattolo, io sono il prossimo Papa che fanno!

    9. @uwe
      Per me è meglio la prima…
      Basta guardare quel “Cristianieddu” oltre le barriere del tram che, ad occhio e croce, deve attraversare i binari!!!

    10. 100€ : 12 mesi = 8,33 € al mese…Palermo ha criticità peggioria cui interessarsi

    11. marcus, la prima foto mi ricordo molto da una pubblicitá di lidl

    12. Jsandro
      30 dicembre 2015 alle 19:03

      100€ : 12 mesi = 8,33 € al mese…Palermo ha criticità peggioria cui interessarsi

      Perfetto, i servizi si pagano con le tasse. O sbaglio ?
      Facciamo un euro al mese a tutti i residenti nell’area metropolitana e cosi’ siamo tutti piu’ contenti

    Lascia un commento (policy dei commenti)