venerdì 1 lug
  • Fermato migrante che protestava girando in calzini

    Ieri la Polizia ha bloccato un uomo che protestava per la mancata approvazione della richiesta di asilo girando con soltanto un paio di calzini addosso in viale Strasburgo.

    Viale Strasburgo, Uomo nudo.

    Posted by Welcome to Palermo on Wednesday, January 13, 2016

    L’uomo proveniva dal centro migranti di San Lorenzo. È stato condotto all’ospedale Villa Sofia.

    Palermo
  • 14 commenti a “Fermato migrante che protestava girando in calzini”

    1. e chi cc’è ri stranu??
      facieva pigghiare n’anticchia r’aria frisca ò sò aciddazzu fitusu!!!!

    2. Mandiamo via i giovani laureati e importiamo gli scarti degli altri paesi (a fine di lucro mascherato da buonismo imperante) che futuro può avere un paese così?

    3. immagino fosse scontato attirare i commenti di xenofobi..

    4. Per fortuna, aggiungo io.

    5. Non mi pare di aver letto commenti xenofobi. E comunque io non ho mai visto protestare un palermitano, anche per giusta causa, con la m…… di fuori in Viale Strasburgo.

    6. @Pablo il commento di Splendido Viaggio mi pare lo sia proprio: generalizza, denigra gli immigrati e implica la convinzione che gli italiani siano superiori rispetto alle popolazioni che arrivano in Italia (che poi perchè la gente si dimentica sempre dei VERI motivi per cui questa gente abbandona le proprie case per cercare fortuna in un paese straniero?).
      Inoltre denota anche poca intelligenza (nel senso greco del termine) pensando ci sia una correlazione tra l’immigrazione ed un fantomatico lucro (di chi? come dovrebbe avvenire questo lucro?)

    7. Qual è il fine del lucro chiedilo alle Coop rosse che gestiscono i flussi di denaro destinati agli immigrati. Se non ti basta prova a chiederlo anche al ministro in carica, che aveva provato ad assegnare al suocero la gestione del centro di Lampedusa. Ma poi su quale pianeta vivi? Ci sono gli albergatori che fanno il diavolo a 4 per farsi assegnare immigrati dalla prefettura, facendo pressioni affinché le pratiche di espatrio rimaniamo lunghissime, e tu vieni a chiedere dove sia il lucro? Bah.

    8. @Marika ah certo se si considera la fortissima lobby degli alberghieri ora tutto è più chiaro…
      seriamente: quelle che elenchi sono tutte situazioni dove dei soggetti singoli provano a lucrare su una situazione già esistente, ben diverso dal pensare che l’immigrazione è stata “istituita” per lucro

    9. In sintesi gli immigrati portano manovalanza a basso costo in paesi ad economia avanzata.Disponibili a fare qualsiasi lavoro per ragioni di sopravvivenza,riescono a mandare qualche soldo a casa in paesi dove con 100 euro al mese si sfama una famiglia.Cio e possibile perché c’è un differenziale notevole nel potere di acquisto.

    10. Ok allora chiedo scusa, non esiste lucro sul fenomeno migratorio eccezion fatta per alcune mosche bianche che ci provano.

    11. mi sa che mi sono spiegato male…il lucro c’è ma non è il lucro ad aver fatto partire l’immigrazione e certamente non è il lucro a farla continuare…è più chiaro ora?
      io ovviamente le sto rispondendo in quanto do per scontato che si voglia intraprendere una discussione seria, se invece preferisce rimanere arroccata sulle sue posizioni senza prendere in considerazione quelle degli altri…lo faccia presente così evito di perdere tempo 🙂

    12. @zibibbo, forse nel suo commento Splendido Viaggio voleva rimarcare il fatto che da qui in avanti, con il continuo impoverimento sociale dato dall’emigrazione di giovani qualificati dalla Sicilia e il proliferare di molti immigrati che con certi comportamenti aumentano il già presente degrado, le nostre città stanno vivendo un periodo difficile.
      Non penso che su questa ovvia riflessione si debba vedere per forza razzismo; lo stesso discorso si potrebbe ad esempio fare per i continui indulti fatti dal Governo, grazie ai quali si rimettono in circolazione delinquenti italiani, aumentando l’insicurezza e il degrado nelle città.
      Il problema secondo me, se non si rafforza il controllo di un territorio già difficile come il nostro, è che si aggiunga degrado a degrado.
      E la leggera politica sull’immigrazione fatta dall’Italia, che ricordo è stata multata dalla UE per non aver preso le impronte digitali a chi è arrivato sulle nostre coste, infonde naturalmente nella popolazione un senso di insicurezza. Io devo sapere, in ogni momento e in qualsiasi luogo del territorio nazionale con chi ho a che fare, e questo è possibile solo con le impronte digitali o la scansione dell’iride, anche se molti pensano, non capisco perché, che queste pratiche siano razziste.
      I fatti di Colonia dimostrano, checché se ne dica, che anche molti, moltissimi richiedenti asilo sono delinquenti, e per me non meritano la dignitosa accoglienza che bene o male tutti gli Stati gli garantiscono.
      Quindi, nello specifico, il caso del richiedente asilo che circola nudo a Palermo, rappresenta naturalmente una preoccupazione in più per la popolazione, senza che per questo si parli di xenofobia o si pensi che tutti vogliono generalizzare i comportamenti degli immigrati.

    13. Che sia il lucro ad aver fatto partire l immigrazione non l ho scritto né io né nessun altro utente, provi a rileggere. Quello che tutti sanno, anche lei che nega e tenta di sminuire dicendo “fantomatico lucro/di chi?/come dovrebbe avvenire questo lucro?/situazioni dove i soggetti singoli provano a lucrare” è che il lucro è abnorme ed importare gente che nella stragrande maggioranza dei casi non può apportare valore al nostro paese è molto vantaggioso. Le basti pensare che (fonte Eurostat) l 84% degli sbarcati nel 2014 non aveva diritto d asilo. Nonostante ciò le espulsioni per i clandestini, delle volte lampanti ed eseguibili già il giorno dopo lo sbarco, vengono volutamente rallentate ed ingolfate per garantire la permanenza di questi soggetti almeno due anni (e al termine dei due anni non li buttano fuori lo stesso). Lo sa perché? Per far guadagnare albergatori, catering, industrie d abbigliamento, produttori di arredo zona notte. Quindi purtroppo per lei il lucro ha assunto una dimensione spaventosa, e stiamo riempiendo l Italia di gente che sarà costretta a delinquere o vivere nell illegalità per riuscire a campare in un paese che non è in grado di garantire lavoro nemmeno agli italiani. Si informi. Buona giornata

    14. Dire: “gli scarti degli altri paesi” quando ci si riferisce a delle persone è disumano oltre che xenofobo.
      Considerarsi superiori agli altri sempre e comunque significa non avere la mente aperta e anche scarsa memoria direi, basta ricordare questa notizia di pochi mesi fa:
      http://www.corriere.it/foto-gallery/esteri/14_agosto_22/barcellona-turisti-italiani-nudi-ubriachi-2d3d50c8-29db-11e4-83e9-8707f264e6d8.shtml
      Per quanto riguarda i “lucro”, il lucro è ovunque, ci circonda, tutto ha un costo su questo pianeta.
      Il fatto che ci sia gente qui che lucri su queste famiglie di migranti che giungono sulle nostre coste è orrendo e mi fa schifo.
      Se un giovane siciliano emigra al nord state certi che lì c’è chi lucra su di lui!
      Vorrei tanto che fosse la sicilia a “lucrare” sui giovani siciliani e non il piemonte, la lombardia, il veneto ecc…

    Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.

Fermato migrante che protestava girando in calzini, 5.0 out of 5 based on 1 rating