venerdì 30 set
  • Ztl 1 e 2

    Le Ztl mettono a rischio l’economia del centro storico?

    Allarme sociale a Palermo: le Ztl mettono a rischio l’economia del centro storico. Tra le migliaia di persone coinvolte, chi soffrirà maggiormente gli effetti disastrosi dei nuovi provvedimenti saranno, come sempre, i cittadini più onesti. Per questa ragione è stato indetto uno sciopero generale a tempo indeterminato dei nostri cari – e insaziabili caffeinomani – posteggiatori abusivi. Il segretario della loro organizzazione sindacale, M.F.P.U.C. (M’u Fa Pigghiari Un Café), Totuccio Termini, dichiara di essere preoccupato per il destino delle numerose famiglie dei parcheggiatori abusivi ma più di ogni altra cosa ci tiene a scusarsi per i disagi che subiranno gli automobilisti. Temo che si moltiplicheranno i furti e i danneggiamenti alle autovetture, conclude Totuccio Termini.
    In allarme, ovviamente, anche l’industria del caffè.

    Palermo
  • Un commento a “Le Ztl mettono a rischio l’economia del centro storico?”

    1. Non credo. Via Maqueda che è pedonale è molto frequentata. In altre città europee ci sono zone commmerciali (anche con centri commerciali) in centro e le strade che l’attraversano sono pedonali. Ovviamente ci sono pargheggi di interscabio e mezzi pubblici funzionanti e qui sta il problema, non la limitazione del traffico. Allora al di fuori delle ZTl si dovrebbero avere dei pargheggi di interscambio con i Bus per chi non può venire direttamente dalla periferia con il Bus. Le zone servite dal Tram sono comode per fare shopping in centro. Tram+102/101 e copri Via Roma, Via Ruggero Settimo, Via Libertà..ecc
      Se poi il centro per qualcuno deve essere caos, scarico delle auto e niente regole allora meglio i centri commerciali in periferia, due dei quali pure serviti dal Tram.

    Lascia un commento (policy dei commenti)

Le Ztl mettono a rischio l'economia del centro storico?, 5.0 out of 5 based on 1 rating