sabato 10 dic
  • Auto segue il tram sulla corsia riservata, il video

    E l'auto si traveste da tram…auto sulle rotaie del tram

    Posted by Nino Paternostro on Friday, January 15, 2016

    Sta circolando su facebook il video girato da Nino Paternostro che mostra un tram seguito da un’automobile con le quattro frecce accese.

    L’auto procede nella corsia riservata tra le barriere in via Leonardo da Vinci, poi affianca e supera il tram.

    Palermo
  • 22 commenti a “Auto segue il tram sulla corsia riservata, il video”

    1. Credo che sia uno dei tanti bimbominkia della mobilità super eccitati dal tram (quelli che fanno le foto alle vetture del tram per intenderci) che voleva seguirlo per filmarlo meglio… nulla di preoccupante…

    2. …altro che bimbominkia! Non si ragiona più!!!!

    3. Per la categoria “solo a Palermo…”

    4. più che bimbominkia direi testadiminkia…..

    5. Magari una verifica prima di pubblicare o commentare sarebbe opportuna: quella e’ una macchina della SIS che sta verificando la sincronizzazione dei semafori.

    6. Ma vi sembra giusto che questo tram impedisse all’automobile di poter transitare tranquillamente .Bisognerebbe togliere la patente all’autista di tale inutile mezzo pubblico.

    7. Fabio G. la notizia è corretta.

    8. E’ corretto che e’ della SIS oppure che e’ di un cagnolo qualsiasi?

    9. Dov’è scritto nel post di chi è? Da nessuna parte. Ti invito a utilizzare l’e-mail per comunicare con me. Grazie.

    10. Infatti, non e’ scritto da nessuna parte: leggi i commenti della ggente per vedere l’effetto che fa. Un’auto di sevizio, che sta svolgendo un compito utile per tutti, diviene magicamente il simbolo del male che regna a Palermo.

    11. Come da http://lnx.monrealepress.it/2016/01/19/palermo-una-bufala-lauto-che-percorre-via-leonardo-da-vinci-sui-binari-del-tram/, l’auto sui binari del tram risulta appartenere alla SIS, ed è autorizzata per il fine della sincronizzazione dei semafori.
      Pertanto la notiziabilità del fatto decade e Rosalio dovrebbe rimuovere il post o, in alternativa, inserire in coda una precisazione.

    12. Ribadisco che il testo postato non contiene alcun errore e invito a utilizzare l’e-mail per comunicare con me. Grazie.

    13. ma dai, sul serio? cioè vi si fa notare che la notizia che riportate è mancante di un pezzo fondamentale che ne modifica il significato e la vostra risposta è “scrivimelo via mail” e “nel testo non ci sono errori”?!?!?!
      So che non siete una testata giornalistica ma quando si apre un blog si crea un rapporto di fiducia tra i visitatori e chi gestisce il blog, in altre parole noi che visitiamo e commentiamo quotidianamente i vostri articoli ci aspettiamo onestà intellettuale da parte vostra.
      Onestà che mi duole ammettere già vacillava con il susseguirsi di articoli monotematici su tutti gli aspetti negativi (reali e non) delle ZTL, ora invece ne abbiamo certezza.
      beh, non muore nessuno e ovviamente ognuno è libero di gestire il proprio blog come vuole…come io sono libero di non frequentarlo più visto che non avrò mai più la certezza che quello che scrivete corrisponde a realtà o, come tanti siti che fanno click baiting, è modificato in funzione del vostro tornaconto. Delusione.

    14. Rosalio, pare quasi che tu faccia finta di non capire. Eppure chi ha commentato finora è stato chiaro. Bene, cercherò di spiegare a rischio di essere didascalica e pedante.
      Qui non si contesta l’esattezza del testo, ma il fatto che il post appare fuorviante alla luce del fatto che quella è un’auto SIS.
      Se l’aveste saputo fin dall’inizio, non credo avreste postato il video, no? Che notizia è quella di tecnici che semplicemente fanno il proprio lavoro? Chiaramente pensavate fosse un cittadino in flagrante violazione del codice della strada… ed è questo che ancora il post, in assenza di precisazioni, suggerisce al lettore.
      Trovo che, anziché trincerarvi dietro un “il testo è corretto”, sarebbe più saggio ammettere la gaffe e, magari, interrogarvi sul perché di svarioni del genere ce ne sono sempre più spesso su questo blog.

    15. Non mi risulta che ci siano svarioni su questo blog e continuiamo a dare voce a pareri contrastanti su tutti i temi, anche sulla mobilità.
      L’auto non è identificabile e il video è quindi singolare, difendiamo la scelta di pubblicarlo e torniamo a ribadire che nel testo non c’è alcun errore.
      Vi invito a rimanere in tema. Grazie.

    16. L’auto è stata identificata come appartenente a tecnici SIS addetti alla sincronizzazione dei semafori.

    17. Ahahahahah !!!

    18. Beh, ad ogni modo sempre meglio una macchina del SIS che una dell’ISIS.
      Battute a parte, Rosalio ha ragione che non c’e’ nessun errore. Perche’ quella e’ effettivamente una macchina che va dietro il tram. Ma non si specifica ne’ a chi appartenga ne’ cosa stia facendo.
      Mi aspetto pero’ adesso che qualcuno faccia un video riprendendo uno dei (pochi) LSU che puliscono qualche giardino di Palermo, ovviamente senza indossare alcuna divisa, e che Rosalio lo posti con la seguente didascalia:
      “Sta circolando su facebook il video girato da Pinco Pallino che mostra un uomo intento a spazzare un giardino pubblico. L’uomo si muove tra i vialetti con la ramazza in mano, poi prende un cestino e vi svuota cio’ che ha raccolto per terra”.
      Magari qualche commentatore pensera’ che il senso civico dei Palermitani e’ talmente aumentato da pulire in prima persona gli spazi cittadini.

    19. ahahah!
      grande David

    20. Bene, Rosalio, poiché devo portare la mia auto dal meccanico, sappi che ho concordato di filmarlo mentre è all’opera e di inoltrare a te il video. Sono certa della pubblicazione.
      La didascalia potrebbe essere “Riceviamo e pubblichiamo un singolare [sic] video di un uomo che armeggia con un’automobile nel palermitano. Pare stia operando sullo spinterogeno. Seguiranno aggiornamenti.”

    21. Molto divertente. Il meccanico che lavora a un’auto è comune, un’auto sui binari del tram no. Rimuoverò ulteriori commenti fuori tema.

    22. Vorrei comunicare a quei fantomatici tecnici della SIS che i semafori risultano ancora scoordinati.
      Le verifiche per il coordinamento dei semafori, con il tram e il flusso del traffico, si possono realizzare dal tram stesso, ma anche al di fuori del tracciato, posizionandosi nei pressi delle aree interessate.
      Per notizia, il semaforo pedonale posto all’altezza dell’istituto per sordi “Padre Annibale di francia” con attigua chiesa, il rosso continua a scattare nonostante nessuno abbia fatto richiesta di attraversamento pedonale. Addirittura ho ho avuto modo di notare che senza che nessuno attraversasse il rosso ha costretto a fermarsi non solo le auto ma anche il tram che andava in direzione Borgo Nuovo.
      Problemi anche al semaforo vicino posto all’angolo della via Modica che potrebbe essere sdoppiato, come è stato fatto con tanti altri semafori, nel senso di mantenere sul lato sinistro il verde per le auto che proseguono su via Castellana direzione Bellolampo in assenza di transito del tram che taglia appunto verso via Modica, e mantenere la sincronizzazione del semaforo, per chi dovesse svoltare a destra (per via Modica), con quello della strada parallela e adiacente alla via Castellana.

    Lascia un commento (policy dei commenti)

Auto segue il tram sulla corsia riservata, il video, 5.0 out of 5 based on 2 ratings