martedì 30 ago
  • Giunta e Consiglio comunale aderiscono a #tuttigiuperterra

    Giunta e Consiglio comunale aderiscono a #tuttigiuperterra

    La Giunta e il Consiglio comunale di Palermo hanno aderito a un’iniziativa dell’Unicef per tenera alta l’attenzione sulle stragi del Mare e per sensibilizzare l’Europa.

    Erano presenti, tra gli altri, il presidente provinciale di Unicef Palermo, Giovanna Cernigliaro e il presidente e i membri della Consulta delle culture e i presidenti delle otto Circoscrizioni cittadine.

    Giunta e Consiglio comunale aderiscono a #tuttigiuperterra

    Palermo
  • 8 commenti a “Giunta e Consiglio comunale aderiscono a #tuttigiuperterra”

    1. Scusate ma invece di fare tale “pagliacciata” di farsi fotografare tutti seduti a terra “per tenera alta l’attenzione sulle stragi del Mare e per sensibilizzare l’Europa”, perché il nostro sindaco e i suoi assessori, non devolvevano parte del loro stipendio per tale causa?

    2. Da queste foto sembrerebbe che Palermo sia governata da un Buddha in forfora e cravatta, peccato che di sicuro non possiede lo stesso carisma.
      Dignita’, questa sconosciuta.

    3. Avevo letto male, avevo letto “tutti giu sottoterra”

    4. Incapaci, ridicoli, dannosi.
      Ci stanno rompendo le scatole con le loro esibizioni buoniste. E terzomondiste.
      Orlando recentemente ha dichiarato di essere fiero di consegnare buona parte dell’economia (commerciale) cittadina a negozi cinesi di pessima estetica, dubbia qualità, che stravolgono estetica e identità, che non producono plusvalore ma trasferiscono denaro. E di consegnarla anche (poiché rilascia le licenze) a venditori – al nero – su bancarelle, che vendono merce della quale non è provata la regolarità (secondo alcune fonti si sospetta la contraffazione) e nemmeno le garanzie sulla sicurezza per la salute… oltre a deturpare e declassare la città.
      Mentre i giovani palermitani espatriano a decine di migliaia e vanno a creare plusvalore altrove. In quanto, soprattutto per colpa di politici incapaci – come loro – di mettere in atto politiche di sviluppo, la città sprofonda agli ultimi posti per produttività, ma in testa alla classifica della disoccupazione e precariato, incrementa il numero di rapine e aggressioni, e di poveri, e dei suicidi tra i disperati palermitani.
      Ecco, se avessero un po’ di pudore, per questa disperazione di molti, troppi, cittadini palermitani, anche per causa della loro incapacità, per la vergogna dovrebbero andarsene immediatamente dalla Sicilia… altro che mettersi in posizione ridicola.

    5. Praticamente i commenti di Rosalio sono diventati il raduno dei frustrati… se si riesce a trovare il tempo per criticare una iniziativa così non riesco a immaginare quanto tristi siano le giornate di questi figuri…

    6. Mi scusi signor Pierino, ma criticare un iniziativa ridicola è da “frustrati” ? Che dei signori di siedono a gambe incrociate nell’aula del consiglio comunale,”“per tenera alta l’attenzione sulle stragi del Mare e per sensibilizzare l’Europa” le sembra un iniziativa intelligente? Se questi signori volevano dare un contributo a sensibilizzare il problema potevano utilizzare altri mezzi. Tralasciamo il contributo economico ( quando si toccano le tasche di questi signori le reazioni sono sempre scomposte) ma si poteva fare un documento politico o piantare qualche albero o invitare i bambini a fare un disegno , elaborare qualche pensierino o liberare nel cielo dei palloncini multicolori. Signor pierino, se lei si accontenta di vedere il nostro sindaco e i suoi assessori scosciati davanti al fotografo, contento lei. Certo che sono proprio tristi le sue giornate

    7. Vi invito a rimanere in tema e a essere rispettosi nei confronti degli altri commentatori. Grazie.

    8. Trovo i commentatori di questo sito molto arguti…. Soprattutto quando si commentano certe pagliacciate fatte da gente pagate da noi…. Suggerisco invece a coloro che non si divertono, di utilizzare il sito dei mobilidipalermo, là si ride a crepapelle…

    Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.