domenica 24 lug
  • Traffico

    Tom Tom Traffic Index: Palermo città più trafficata d’Italia, 147 ore imbottigliati

    Sono stati pubblicati i nuovi dati del Tom Tom Traffic Index relativi al 2015. Palermo rimane la peggiore città italiana per il traffico, sarebbe decima al mondo e quarta in Europa dopo Lodz (Polonia), Mosca (Russia) e Bucarest (Romania).

    Il livello di congestione è al 41%, con un picco mattutino del 62% e un picco serale del 66%.

    I palermitani passerebbero qualcosa come 147 ore all’anno in media in mezzo al traffico.

    Palermo
  • 5 commenti a “Tom Tom Traffic Index: Palermo città più trafficata d’Italia, 147 ore imbottigliati”

    1. Finalmente una bella notizia. Grazie all’impegno indefesso del nostro sindaco e la competenza dell’assessore all’immobilità Catania, Palermo rimane la peggiore città italiana per il traffico, la decima al mondo e la quarta in Europa. Se vogliamo migliorare i già lusinghieri risultati il nostro assessore deve fare un ultimo sforzo, e certamente l’istituzione della ZTL va nella direzione giusta.

    2. Non so se siano più colpevoli il sindaco e l’assessore o una buona fetta dei cittadini palermitani che non sanno guidare, posteggiano le auto in tripla fila o le posteggiano malissimo e riducono strade larghe a vicoli stretti. E vogliamo parlare dei venditori ambulanti ad ogni angolo e dei loro clienti che si fermano dove capita? Più serietà per cortesia e diamo a Cesare quel che è di Cesare. Nessun amministratore può nulla contro 100.000 cittadini incivili.

    3. Se Palermo è la capitale del caos nelle strade, la colpa non è solo degli automobilisti indisciplinati ma anche dei mancati controlli da parte della Polizia Municipale e delle scelte politiche dei nostri amministratori. Giorni fa il comune ha comunicato che una grossa fetta di automobilisti che volevano fare il pass per poter circolare nelle ZTL non aveva l’assicurazione e la revisione dell’auto in regola. E meno male che non hanno controllato il bollo di circolazione e se avevano la patente rinnovata. Ciò significa che almeno il 50% degli automobilisti palermitani non è in regola. Certo la colpa è certamente la loro ma anche di chi non fa i normali controlli nelle strade. Se Palermo è una città dove l’illegalità in questi anni si è diffusa capillarmente, una grossa responsabilità riteniamo sia anche degli amministratori comunali.
      P.S. Non ci vuole un mago per capire che il “pizzo ZTL” sarà un fiasco. Troppa gente non è in regola e i controlli non ci saranno ( le elezioni si avvicinano).

    4. i posteggi in doppia fila non sono per colpa dei cittadini ma dell’ammistrazione che non li multa. l’homo panormita è abituato a parcheggiare dove e comodo, se non paga multe perchè non farlo, potrebbe perdere lo scettro
      della inciviltà

    5. Dunque mi comporto male io con il mio libero arbitrio, danneggio gli altri con la mia inciviltà e la colpa è dell’amministrazione che non mi sanziona?
      Mi sembra un rovesciamento del principio di realtà.
      Si impari che al mondo non esistiamo solo noi e tutti dobbiamo rinunciare a qualcosa per stare meglio come collettività.
      Un amministrazione comunale, per quanto efficiente e solerte, non può nulla contro un’inciviltà ampia e diffusa.

    Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.