mercoledì 28 set
  • Stadio delle Palme

    Concerti di Mika e Negramaro allo Stadio delle Palme, si fa largo l’ipotesi Velodromo

    A pochi giorni dal via alla vendita dei biglietti per i concerti di Mika e Negramaro previsti allo Stadio delle Palme, ecco partire il totoscommesse si fa, non si fa, conferme e smentite non ufficiali si rincorrono sul web e sulle pagine dei quotidiani, gettando in confusione il pubblico pagante. Si riapre il sipario sul palcoscenico delle verità relativa, a ciascuno la sua: «lo Stadio delle Palme non è adatto ad ospitare un pubblico così numeroso senza subire danni», denunciano i fruitori dell’impianto sportivo; «in alcun modo verrà arrecato danno alla struttura», ribattono gli organizzatori; «noi abbiamo già comprato il biglietto», sbottano il fan; «velodromo?» ipotizza il Comune; «le ztl si faranno» no, questa è un’altra storia; uno stralcio del copione del precedente spettacolo svolazza ancora tra le quinte.
    Morale, ad ognuno le sue ragioni, ma può la macchina organizzativa degli eventi e di ogni iniziativa di qualsivoglia natura, arenarsi sempre sulle medesime polemiche, che ruotano attorno alla stessa risposta: il voler fare senza avere le risorse. E poi c’è il dover fare, perché se non si fa la città muore; si deve proporre, organizzare, muoversi, cercando risposte in un’amministrazione che ormai confonde le domande: ztl, tram, anello ferroviario o velodromo, si faranno, si faranno tutte. Può ripetere la domanda.
    Possiamo ad oggi dire, senza sapere se questo sia una rassicurazione o no, che gli eventi allo Stadio delle Palme rimangono confermati, ma si cercano altre soluzioni, tra cui l’impianto sportivo dello Zen, che dovrebbe essere reso agibile in tempo per i concerti, sotto responsabilità del comune. Qualora ci fosse un cambio di location, gli organizzatori garantiscono nessun cambiamento di prezzo dei biglietti, anzi si aumenterebbe la disponibilità dei posti in tribuna.

    Palermo
  • Un commento a “Concerti di Mika e Negramaro allo Stadio delle Palme, si fa largo l’ipotesi Velodromo”

    1. allo Zen all’esterno il velodromo e’ tutta una discarica.Bisogna fare qualcosa,subito.

    Lascia un commento (policy dei commenti)