domenica 11 dic
  • Portiere lava l'auto di un dirigente all'Assessorato alla Cultura

    Portiere lava l’auto di un dirigente all’Assessorato alla Cultura

    Si è aperta una polemica dopo che sono state diffuse le foto di un dipendente della Reset che lavora come portiere mentre lavava l’auto di un dirigente comunale in un cortile di palazzo Ziino, sede dell’Assessorato alla Cultura.

    Nel cortile è vietata la sosta alle persone e non si tratterebbe di un caso isolato.

    Nei giorni scorsi era stato scoperto un barbiere abusivo nella sede del comando della Polizia municipale in via Dogali.

    Il sindaco Leoluca Orlando ha fisposto che il capo area della struttura interessata faccia una urgente relazione su quanto accaduto che sia trasmessa al Segretario Generale quale responsabile del Collegio di disciplina, «affinché nei confronti di tutti i responsabili siano adottati i provvedimenti sanzionatori previsti dal contratto per condotte di questo tipo, riservandosi azioni ulteriori in ogni sede opportuna, che saranno valutate dall’Avvocatura comunale».

    Palermo
  • Un commento a “Portiere lava l’auto di un dirigente all’Assessorato alla Cultura”

    1. Prima il ” Barbiere di Via Dogali” poi il “Meccanico del canile di Via Tiro a Segno” che invece di occuparsi di cani si era inventato un secondo lavoro all’interno della struttura comunale. Ora quest’ultimo caso all’interno di Palazzo Ziino. Abbiamo l’impressione che il comune di Palermo non funziona perché nessuno fa il lavoro per cui è pagato.

    Lascia un commento (policy dei commenti)