domenica 25 set
  • Le Ztl? Una forma di “fiscalità generale occulta”, parola di Orlando in Consiglio

    È attesa a breve (probabilmente il 25 maggio) la decisione del Consiglio di Giustizia Amministrativa sul ricorso del Comune e dell’Amat contro la decisione del Tar di stoppare le Ztl/tassa. Essendo tra i ricorrenti ho sempre pensato che si trattasse di una forma di prelievo fiscale occulto e, visto che i comuni non possono imporre nuovi tributi propri si tratterebbe di un vero e proprio sopruso. Il consigliere Spallitta aveva già portato all’attenzione degli organi di informazione il fatto che lo stesso sindaco aveva sfacciatamente dichiarato in Consiglio che le tariffe delle Ztl devono servire quale forma di fiscalità generale occulta e l’audio era stato fatto ascoltare da Mario Caminita a Radio Time. Pubblichiamo il video.

    Che cosa vorrà mai dire il sindaco Orlando davanti al Consiglio comunale quando parla della volontà di raggiungere una forma di fiscalità occulta? Siamo ancora in uno stato di diritto o Leoluca è diventato re e può fare ciò che gli pare? Il Cga non potrà non tenerne conto.

    Palermo
  • 26 commenti a “Le Ztl? Una forma di “fiscalità generale occulta”, parola di Orlando in Consiglio”

    1. qualcuno quando può mi spiega perchè stavolta la moda dei palermitani è andare contro la ZTL? tutte le grandi città italiane (e non) ce l’hanno con buona pace dei cittadini (oltre al fatto che permette di ripensare i centri storici facendoli diventare più vivibili) e basta controllarene una per rendersi conto di quanti innumerevoli benefici porta una ZTL

    2. Perché sono fatte a ca**o e, pare, contra legem.

    3. quel “pare” è emblematico

    4. Certo, emblematico del fatto che rispetto i tribunali e aspetto la loro decisione. 😉

    5. “Non hanno smesso di rubare. Hanno smesso di vergognarsi” (Pier Camillo Davigo).

    6. Forse qualcuno continua a non capire. Se il nostro sindaco ci avesse detto ” Cittadini l’AMAT è piena di debiti e il Tram costa un sacco di soldi, perciò abbiamo bisogno di un vostro contributo . In caso contrario l’AMAT fallisce e il tram si ferma”, avremmo pagato senza problemi. Ma se ci viene detto che la tassa ZTL è una tassa “ecologica” e che pagando contribuiamo a rendere “pulita l’aria”, allora non ci stiamo. Il nostro sindaco deve finirla di prenderci in giro. Vogliamo che tra i nostri amministratori e i cittadini ci sia la massima chiarezza. Non è possibile che un sindaco offende i propri cittadini , soprattutto quelli più rispettosi delle regole e della legalità, chiamandoli ” animali”. Orlando si dovrebbe chiedere perché anche alcuni suoi assessori stanno prendendo le distanze dal suo modo di governare. Scusate lo sfogo!!!!!

    7. Purtroppo i tram viaggiano vuoti a tutte le ore.Uno spreco energetico.

    8. Belfagor condivido ogni parola del tuo commento.

    9. Se si riesce a riempire i tram e lasciare le auto,ovvio che migliora la qualità dell’aria.
      Un modo e’ quello di tassare chi vuole andare in Centro in auto.
      Quindi la Ztl ben vengano.
      Forse bisogna affinarle.
      Oppure mettere gratis i tram,
      tanto incassano ben poco,oggi.

    10. Secondo me si fa finta di non capire. Vorrei spiegato dai difensori della ZTL (così come pensata dai nostri amministratori) come può una zona essere più vivibile pagando un piccolo obolo. Il problema di queste ZTL è, secondo me, abbastanza chiaro. La tassa da pagare dovrebbe essere molto più alta del costo degli abbonamenti ai mezzi pubblici, se no la gente preferisce l’auto. E’ ovvio!
      E se preferisce l’auto mi spiegate in che modo il traffico è limitato?
      Poi vorrei fare un ragionamento: il tram è costoso, il tram non inquina, il tram si sostiene con la ZTL, il tram si sostiene se vengono acquistati tanti pass, il tram si sostiene se tante auto entrano nella ZTL…ah dimenticavo…le auto inquinano!

    11. Intanto va detto che chi non ha esigenze di recarsi in centro difficilmente si doterà del pass ztl.
      Dunque traffico sottratto.
      Altri potrebbero alienare l’auto che ,a conti fatti,tra accise,assicurazione bollo e manutenzione,parcheggi e perdita di tempo,non si addice al traffico urbano.
      Meglio il tram.
      Ma in tanti non lo hanno capito !

    12. Chi non ha l’esigenza di andare in centro, non ci va neppure adesso, quindi già contribuisce a non inquinare.
      Mi sembra molto improbabile che uno decida di “alienare” la propria auto a causa di una piccola tassa per il pass.
      Senza alcun dubbio meglio il tram…peccato però che non porta all’interno della ZTL.
      Questo in tanti lo hanno capito!

    13. Molti vanno in centro pur non avendo nulla da fare.
      Molti non sanno fare i conti.Se li facessero,multe comprese,scoprirebbero che è meglio usare tram e taxi.
      Il tram non va dentro le ztl,ma i bus si.
      Il percorso e’ tram più bus.
      Però su una cosa posso essere d’accordo.
      Palermo aveva strade bellissime,che adesso non si capisce cosa sono diventate.

    14. quelli che commentano ammuzzu e difendono le iniziative cervellotiche messe in atto da incompetenti e incapaci di intendere, cioè i finti amministratori palermitani, che se avessero un cavolfiore al posto del cervello non farebbero altrettanti danni, se si informano meglio capiscono ( forse ) che il trenino periferico ( di due sole periferie ) ha costretto all’eliminazione o alla modifica di alcune linee del servizio autobus urbano. Da Mondello, San Lorenzo, V. Strasburgo, Tommaso Natale, e tanti altri quartieri della città, recarsi in centro è un calvario…
      demenziale… città popolata da troppi ridicoli individui

    15. Cosa intende Orlando Cascio? Niente.
      Fantasie strambe di cervello sui generis, che si auto-convince che sparare una cazz…ta enorme possa seminare il dubbio nei cervelli “normali”, fino a farli interrogare se non si tratti di una cosa talmente complicata e incomprensibile proprio perché sarebbe “troppo intelligente” per i cervelli normodotati, quindi giusta.
      NO, è una stron.zata.

    16. @GIGI mi permetto di risponderle perchè trovo alquanto offensivo il tono del suo commento che, come per la stragrande maggioranza dei palermitani, fa solo intendere che lei si sente superiore al resto della cittadinanza….e quindi a proposito del tram: lei era uno di quelli che si è visto sopprimere la linea del bus che prendeva ogni giorno e ora non sa come fare? (ma non erano solo due le linee soppresse? ha infoprmazioni diverse?) e poi fate pace col cervello: o i mezzi pubblici a palermo li prendono tutti (e allora ci sta la lamentela per la soppressione di linee bus ma dovreste essere contenti che c’è un mezzo pubblico in più) o non li prende nessuno (come voi stessi sostenete riguardo la validità di un tram a palermo…e quindi la soppressione di due linee di autobus non cambia niente). E visto che do sempre il beneficio del dubbio a tutti, la sua frase “recarsi al centro è un calvario” immagino sia consequenziale alle prove che direttamente lei ha fatto per provare a spostarsi da Mondello, San Lorenzo, V. Strasburgo, Tommaso Natale verso il centro, giusto? ci illumina? che già da viale strasburgo le posso confermare che è una boiata: l’ho fatto innumerevoli volte da ragazzetto quando i mezzi pubblici erano mooooooolto peggio di oggi…ho proprio difficoltà a pensare che ora sia diventato addirittura un calvario.
      è vero che lo sport preferito dei palermitani è lamentarsi, anche quando non si sa di cosa ci si inventa i motivi per farlo…

    17. senza volere offendere, a te non posso dire di fare pace col cervello perché, da quel che scrivi sembra “disconnesso”, “andato”.
      Ci sono due linee di trenino che vanno al forum e, per esempio, i mondellani che bestemmiano alle fermate, per via di soppressioni e modifiche, dovrebbero essere contenti. Come cavolo ragioni ?
      Io ero al corrente di queste modifiche, dopo le 34 linee soppresse a inizio anno (per dare vita a un trenino periferico… e i collegamenti cittadini ?)
      http://palermo.repubblica.it/cronaca/2016/03/25/news/palermo_bus_amat_dal_1_aprile_cambiano_i_percorsi_di_14_linee-136289397/
      Comunque, io sto a Palermo non più di tre mesi l’anno, utilizzavo l’autobus da Mondello, ma a un certo momento ci ho rinunciato, tra lunghissime attese, percorsi strambi, corrispondenze idiote ( per arrivare in centro ), e tanta puzza da vomitare… corte dei miracoli

    18. preciso che ho risposto per chiarire ma non ci saranno altre repliche da parte mia… certe stramberie di molte menti palermitane non le sopporto più, e non ci perdo più tempo

    19. Un argomento va evidenziato.
      I servizi telematici ,via via che si implementano,riducono i flussi di persone
      costretti a recarsi negli Uffici pubblici e privati ubicati dentro le aree ZTL.
      Inoltre molti Uffici comunali stanno in zone dove non esistono parcheggi,
      ed andrebbero decentrati,
      dato che la Citta’
      si e’ espansa .

    20. @GIGI se non si vuole confrontare con la gente mi sa che ha scelto un posto non consono dove esprimere le sue opinioni (imho lo strambo è chi rifiuta il confronto).
      A differenza sua mi tengo per me cosa penso di chi ha idee diverse dalle mie, l’offesa così volgarmente palese la lascio a lei che è un palermitano illuminato…ah no, ci va tre mesi all’anno a Palermo..
      per le linee del bus tagliate che hanno distrutto una città (sic) ho trovato il dettaglio con le motivazioni ufficiali:

      1. Linea 111 ( John Lennon – Acquasanta) percorso in comune con quello effettuato dalle linee 603 e 625;

      2. Linea 122 (Emiri – Stazione C.le) percorso in comune con quello effettuato dalle linee 101 e 124;

      3. Linea 139 (Stazione C.le – Vergine Maria) percorso in comune con quello effettuato dalle linee 107 e 731;

      4. Linea 164 ( Politeama – Francia) linea con poca richiesta utenza;

      5. Linea 211 ( Stazione C.le – Croce Verde) linea con poca richiesta utenza;

      6. Linea 220 (Falsomiele – Stazione C.le) percorso in comune con quello effettuato dalla linea 243;

      7. Linea 221 (Stazione C.le – Brancaccio) itinerario che ha tratti comuni con il percorso effettuato dalla Linea n. 1 del Tram (Roccella);

      8. Linea 225 (Stazione C.le – Acqua dei Corsari) percorso in comune con quello effettuato dalla linea 224;

      9. Linea 227 (Stazione C.le – Pomara) percorso in comune con quello effettuato dalla Linea n. 1 del Tram (Roccella);

      10. Linea 250 (Stazione C.le – Sperone) percorso in comune con quello effettuato dalla Linea n. 1 del Tram (Roccella);

      11. Linea 305 (Parcheggio Basile – Stadio) itinerario che ha tratti in comune con il percorso effettuato dalla Linea n. 3 del Tram (Calatafimi);

      12. Linea 318 ( Parcheggio Basile – Indipendenza) linea con poca richiesta utenza;

      13. Linea 365 ( Parcheggio Basile – Molara) percorso in comune con quello effettuato dalla linea 364, ma che è stata sospesa a seguito di esito negativo del sopralluogo effettuato con i tecnici dell’Ufficio traffico dell’AC e del competente Ufficio Regionale della Mobilità;

      14. Linea 368 ( Parcheggio Basile – Bonagia) percorso in comune con quello effettuato dalle linee 100 e 234;

      15. Linea 440 (Parcheggio Emiri – Boccadifalco) percorso in comune con quello effettuato dalle linee 100 e 327;

      16. Linea 475 (Politeama – Parcheggio Emiri) percorso in comune con quello effettuato dalle linee 106 e 124;

      17. Linea 501 (John Lennon – B. Nuovo) tratti del percorso in comune con quello effettuato dalla linea 625 e dalla Linea n. 2 del Tram (Leonardo da Vinci);

      18. Linea 516 (John Lennon – Tommaso Natale) percorso in comune con quello effettuato dalla linea 100;

      19. Linea 540 (John Lennon – S. G. Apostolo) percorso in comune con quello effettuato dalle linee 513 e 625;

      20. Linea 548 (John Lennon – Borgo Ulivia) percorso in comune con quello effettuato dalle linee 100, 234 e dalla Linea n. 3 del Tram (Calata fimi);

      21. Linea 615 ( Stadio – Partanna Mondello) percorso in comune con quello effettuato dalle linea 614;

      22. Linea 644 (Stadio – San Lorenzo) linea con poca richiesta utenza;

      23. Linea 662 (Stadio – S. Filippo Neri) percorso in comune con quello effettuato dalla linea 619;

      24. Linea 677 (Stadio – Mondello) percorso in comune con quello effettuato dalle linee 616 e 628;

      25. Linea 702 (Borgo Nuovo – Croci) percorso in comune con quello effettuato dalla Linea n. 2 del Tram (Leonardo da Vinci);

      26. Linea 824 ( Politeama – S. Erasmo) percorso in comune con quello effettuato dalle linee 107 e 224;

      27. Linea 833 ( Politeama – Mondello) linea poco funzionale in quanto programmata con una frequenza molto bassa ( 85 min);

      28. Linea 837 (Politeama – Villaggio Ruffini) linea poco funzionale in quanto programmata con una frequenza molto bassa ( 70 min);

      29. Linea 906 ( Calatafimi – Molara) linea con poca richiesta utenza e con difficoltà di transito dei bus;

      30. Linea 923 ( Boccadifalco – Baida) linea con poca richiesta utenza e con difficoltà di transito dei bus;

      31. Linea 936 ( Sferracavallo – Mondello) linea poco funzionale in quanto programmata con una frequenza molto bassa ( 70 min);

      32. Linea 961 ( Pallavicino – S. Filippo Neri) linea con poca richiesta utenza;

      33. Linea 971 ( Stazione C.le – Bonagia) linea con poca richiesta utenza e con difficoltà di transito dei bus;

      34. Linea 978 ( Borgo Nuovo – Cervello) linea con poca richiesta utenza e con difficoltà di transito dei bus.

      ohibò! che sorpresa! su 34 soppressioni 18 perchè sono linee che fanno lo stesso percorso di altre e 11 perchè non c’è utenza…ma forse non hanno chiesto il parere di chi è cittadino 3 mesi all’anno…

    21. chi si rivolge, in un sito pubblico, agli interlocutori in questo modo – “e poi fate pace col cervello” – e poi pretende di discutere civilmente o essere accolto coi fiorellini, è semplicemente un defic.iente, uno dei tanti palermitani presuntuosi ammatula, in realtà col cervello montato arriviaissa.
      Aggravante: dopo avere scritto idiozie, dove non capisce che il trenino riguarda due linee periferiche che hanno pessime corrispondenze in centro città, e le altre zone periferiche non hanno né trenino né servizio adeguato né corrispondenze adeguate alle città evolute.
      Cita esempi ? Certo, se un autobus passa, quando passa, ogni 90 minuti l’utenza si disabitua e sceglie altre alternative… meglio sopprimere, allora !
      Le linee che conosco meglio: 614, 615, 806. Le prime due stesso percorso o quasi, dice… corse saltate, passaggi uno ogni ora (se si è fortunati si aspetta 45 minuti… e meno male che sono due simili) fine corsa allo stadio, si cambia zona e linea per proeguire verso il centro (situazione simile in altre zone non centrali). ce n’era uno che arrivava in centro, 806, ora si ferma allo stadio, ha cambiato pure numero… si tratta di zone residenziali, anche turistiche, non collegate direttamente con la città che ha servizi da terzo mondo ma pretese da metropoli europea; questo utente vanta un trenino periferico (peraltro routine anche in cittadine europee) senza tenere conto che sta parlando del 10% (forse meno) del traffico verso il centro, mentre l’altro 90% soffre i disagi noti

    22. l’ingiuria offende chi la fa (o chi come lei pensava di essere oggetto di ingiuria…ma se lei si sente tra i cittadini che non hanno fatto pace col cervello perchè ancora non sanno se i palermitani usano o no i mezzi pubblici non posso farmi carico della colpa dell’offesa…).
      buona vita…magari più serena 😉

    23. mi sembri solo un cretino

    24. non ci dormirò la notte..stai sereno

    25. Vi invito a essere rispettosi nei confronti degli altri commentatori. Grazie.

    26. Zibibbo che strano. Con tutte quelle ridondanze di linee il servizio avrebbe dovuto essere eccezionale. Invece prima era male, ora è peggio!

    Lascia un commento (policy dei commenti)

Le Ztl? Una forma di "fiscalità generale occulta", parola di Orlando in Consiglio, 4.5 out of 5 based on 4 ratings