lunedì 26 set
  • Ztl 1 e 2

    Il 20 giugno all’Università l’assemblea cittadina su Ztl e inquinamento

    Si terrà il 20 giugno alle 15:00 nell’aula magna di Ingegneria all’Università di Palermo l’annunciata assemblea pubblica in cui l’amministrazione comunale discuterà con la cittadinanza di zone a traffico limitato e inquinamento.

    Saranno presenti anche alcuni esperti e docenti universitari dell’ateneo.

    L’amministrazione ha varato un provvedimento stoppato da Tar dopo un ricorso di cittadini e associazioni ma ha fatto ricorso al Cga che ha bloccato la sospensiva. La decisione nel merito del Tar sarà il 9 novembre.

    Palermo
  • 2 commenti a “Il 20 giugno all’Università l’assemblea cittadina su Ztl e inquinamento”

    1. comunicato stampa
      ZTL E ASSEMBLEA DI GIUGNO: PERCHE’ L’AMMINISTRAZIONE NON ATTIVA LA CONSULTA DELLA MOBILITA’ RICHIESTA DALLA CITTADINANZA INVECE DI FARE SOLO ‘PARTECIPAZIONE’ DI FACCIATA?

      Il sindaco Orlando afferma che entro il mese di giugno organizzerà un’assemblea cittadina sulla mobilità in relazione alle spinose questioni legate alla ZTL. Ricordiamo, intanto, al Sindaco che sarebbe suo PRECISO COMPITO ISTITUZIONALE, secondo Statuto comunale, prevedere INCONTRI PERIODICI con la cittadinanza, non solo quelli strappati a forza per situazioni emergenziali, come per la vicenda sicuramente mal gestita delle ZTL o, come accadeva l’anno scorso, per la vicenda del taglio degli alberi nelle storiche piazze del centro della citta’ per i lavori della metropolitana, adesso in gran parte bloccati, con gravissimi disagi e nocumento alle attivita’ economiche e di sostentamento commerciale di molte imprese e di cittadini/e.

      Il sindaco Orlando sa bene che le assemblee cittadine, estemporanee e ‘sfogatoio’, sono il luogo dove forse, con una buona gestione, si riesce soltanto a prospettare i problemi, e non sono affatto la strada migliore per trovare la soluzione giusta e soprattutto CONDIVISA.

      QUINDI CHIEDIAMO al Sindaco, ai Consiglieri e alle Consigliere comunali, al Presidente del Consiglio comunale Orlando: ‘PERCHE’ non ISTITUITE finalmente la CONSULTA SULLA MOBILITA’ come luogo di studio e di dialogo con la cittadinanza apposito, richiesta da due anni (insieme alle altre 7 Consulte su fondamentali tematiche di interesse comune ), la cui PROPOSTA DI DELIBERA giace in odg al consiglio comunale ‘? Non sarebbe questo il luogo più idoneo dove discutere la questione della ZTL?

      Orlando non faccia la PARTECIPAZIONE GRIDATA E DI FACCIATA, di primo e basso livello,e attivi piuttosto quelle forme di dialogo istituzionale con i cittadini e le cittadine, lungamente implorate dalla cittadinanza!
      Ricordiamo che e’ anche depositato, in forma di proposta delibera, in Consiglio Comunale il fondamentale lavoro di MODIFICA dello STATUTO COMUNALE proposto da associazioni e da cittadini/e.

      Nel Testo e’ ribadita la necessità di una PROGRAMMAZIONE CONDIVISA a breve, medio e lungo termine, per una amministrazione che intenda uscire dall’ottica emergenziale e adeguarsi ai più moderni ed efficaci canoni amministrativi di trasparenza, programmazione e partecipazione. Canoni amministrativi che non sono appartenuti alla precedente gestione Cammarata e che non sembrano appartenere ,a meno di nuove e auspicabili prese di coscienza, stimoli e aperture in tal senso , alla presente amministrazione Orlando, con Giunta e Consiglio .

      Ricordiamo infatti che gran parte dei consiglieri e delle consigliere ha sottoscritto la proposta di delibera del Nuovo Statuto, proposto e reiterato attraverso la campagna ORA DECIDO IO, eccezion fatta per la quasi totalità dei consiglieri del M0v 139 (gruppo politico di Orlando) incredibilmente attestati su posizioni di conservazione paternalistica e autosufficiente dello status quo, mentre altri dell’opposizione, alle cui resistenze invece si allude frequentemente e ingiustamente per giustificare i ritardi, hanno dato in maggioranza la loro approvazione alla messa in discussione del testo.
      Ognuno tragga le proprie conclusioni!!!!!!

      ORGANIZZAZIONI CIVICHE CHE PROMUOVONO LA CAMPAGNA
      ORA DECIDO IO
      AMMINISTRARE CON I CITTADINI IL NUOVO STATUTO DI PALERMO

      COMITATO BENE COLLETTIVO (coordinatore)
      ALAB
      alberiAMO Palermo
      ANDE Associazione Nazionale Donne Elettrici
      ANGHELOS CENTRO STUDI SULLA COMUNICAZIONE
      ARCHEOCLUB SICILIA
      ASITER GEOTECOPLANOPOLIS
      ASSOARCHING PALERMO
      ASSOCIAZIONE VIGLIENA
      ASSOCIAZIONE PARCO UDITORE
      ASSOCIAZIONE CULTURALE MALAUSSENE
      CENTRO STUDI EGERIA
      CESPAZIOPERME
      CIRCOLO LEGAMBIENTE MESOGEO
      CITTADINI PER PALERMO PIU’ VERDE E PULITA
      COMITATO ADDIOPIZZO
      COMITATO CENTRO STORICO
      COMITATO PER LA RINASCITA DELLA COSTA E DEL MARE
      COMITATO “SALVIAMO IL PAESAGGIO”
      COMITATO SPAZIO PUBBLICO
      CONSULTE A PALERMO QUANDO?
      COMITATO VIASICILIAVIALELAZIO
      COORDINAMENTO TRASPARENZA E LA PARTECIPAZIONE
      COORDINAMENTO PALERMO CICLABILE FIAB
      DECIDIAMOLO INSIEME
      EMERIUS SICILIA
      FARE AMBIENTE MEE
      FORUM MOVIMENTI PER ACQUA E BENI COMUNI PALERMO
      FORUM DELLE ASSOCIAZIONI: SALVARE PALERMO, ITALIA NOSTRA, ADSI, FAI, ANISA, AMICI DEI MUSEI SICILIANI
      GUERRILLA GARDENING
      HUBITALIA
      IL SENSO DELLA VITA
      ISTITUTO NAZIONALE DI BIOARCHITETTURA PALERMO
      L’ARCA “Federazione Associazioni e Comunità Immigrate
      LE ONDE ONLUS
      LIPU
      LABORATORIO SUD
      LANDINSIDE
      MOVIMENTI CIVICI SICILIA
      MOVIMENTO NUOVO SENSO CIVICO
      MEDITERRANEO DI PACE
      PALERMO CITTA’ NORMALE
      PIÙDONNEPIÙPALERMO
      PALERMODAFARE
      PALERMO YOUTH CENTER
      PRIMALEPERSONE
      PROGRESSO MORALE
      PROFESSIONISTI LIBERI
      OLTREVERDE CODIFAS
      RADIO100PASSI
      RENURBAN
      RUOTA LIBERA
      SICULOMANIA
      SORRIDERE INSIEME ONLUS
      SPAZIO CULTURA
      TEATRO MEDITERRANEO OCCUPATO
      TOURING CLUB ITALIANO
      URBAN APNEA
      URBRAIN
      VOCI ATTIVE
      WWF Sicilia Nord Occidentale, già WWF Palermo

    2. a Palermo, molestatori seriali di famigerata conoscenza anche a chi di dovere possono continuare a lavorare abusivamente sulle strisce blu, spadroneggiando in un quartiere famoso per essere residenza di importanti magistrati, politici, operatori di alto e prestigioso ruolo su varie discipline.
      Ma nessuno si cura di aiutare questi disgraziati, togliendogli la possibilità di nuocere alla libertà delle altre persone incensurate? Dal mio nome e cognome facile risalire al problema da me esposto, visto che ho segnalato anche a chi viene promosso come gestore degli interventi per la risoluzione di casi di violenza, molestie, stalking e problematiche dovute a incompetenze emotivo-relazionali delle persone.
      Qui il caso si espande su più donne, e si incastra con altri reati tollerati sempre alla luce del sole.

    Lascia un commento (policy dei commenti)

Il 20 giugno all'Università l'assemblea cittadina su Ztl e inquinamento, 5.0 out of 5 based on 1 rating