venerdì 30 set
  • Oggi l'assemblea "ottriata" di Orlando all'Università: non andate, è propaganda

    Oggi l’assemblea “ottriata” di Orlando all’Università: non andate, è propaganda

    Oggi alle 15:30 si svolgerà all’Università l’assemblea cittadina Palermo, piano d’azione contro l’inquinamento. Ci sono tante ragioni per non andare, vi invito a non farlo.

    Innanzitutto bisogna dire che l’assemblea è una mossa propagandistica. Segue il ricorso dei cittadini (me compreso) contro un provvedimento sulle zone a traffico (il)limitato che secondo l’avviso di molti serve soltanto a tassare illegittimamente per finanziare un trasporto pubblico inefficiente e malgestito. Quel ricorso, lo sapete, otterrà una decisione nel merito a novembre. Lo smacco per Orlando e Catania è stato enorme. Invece di aprire al dialogo con la cittadinanza il sindaco ha agito come un monarca ottocentesco: ha ottriato un’assemblea. Ma come avvenuto in altri casi si tratta di finta partecipazione mirata a propagandare uno scontro inesistente tra cittadini “selvaggi” e amministrazione progressista, che vuole innovare, combattere l’inquinamento e migliorare la vita a Palermo. Tutto falso. Si tratta soltanto di una tassa per poter continuare a inquinare. Non cascateci.

    All’assemblea non si parlerà di un singolo provvedimento, bensì servirà «per spiegare la necessità di interventi che limitino ogni forma di inquinamento in città a partire da quello atmosferico e per condividere con la città le scelte che l’Amministrazione intende portare avanti, col supporto anche scientifico di professionisti e studiosi». Insomma, la solita παιδεία orlandiana contro cittadini che non vogliono lasciare l’auto e affidarsi agli efficienti mezzi pubblici (se non fa caldo e non gioca l’Italia?).

    Ci saranno anche dei gran professoroni di un’università a cui Orlando sembra avere messo una mano sulla spalla da un po’. Tutti per educarci, commovente.

    Non dovrebbe intervenire invece quello scienziato dell’assessore alla Mobilità. Si nasconderà dietro il professore.

    Non sarò a Palermo ma non ci sarei andato lo stesso. Lasciatelo con i suoi opliti della mobilità inesistente.

    Palermo
  • 31 commenti a “Oggi l’assemblea “ottriata” di Orlando all’Università: non andate, è propaganda”

    1. ciao, il tuo punto di vista è ben chiaro sulla questione ma non sentire cosa ha da dire l’amministrazione…a che pro? il dialogo non è sempre la via più civile? estraniarsi come segno di protesta che senso ha se non avvallare l’idea che contrapposti alla ZTL effettivamente ci sono solo cittadini “selvaggi”?
      imho il modo migliore per affrontare la cosa invece sarebbe fare emergere durante l’incontro le incongruenze che secondo voi ci sono in questa iniziativa e il fatto che questi incontri sono un pò una farsa

    2. Ovviamente d’accordo con Tony Siino.
      Sul (dis)servizio autobus aggiungo: se non sono strapieni, dopo ore di attesa, e puzzolenti (da vomitare), popolati anche da troppi delinquenti locali ai quali si aggiungono quelli importati.

    3. Non sono d’accordo Tony..e poi mi sembra da poveretti sfruttare il tuo “potere” su Rosalio per scrivere post di questo genere in cui presumi di sapere cose che avverranno in futuro. O forse mi sono perso il fatto che sei diventato un vegente? Se avessi scritto il post dopo la conferenza ok, ma scriverlo prima presumendo cosa succederà non mi sembra corretto.

    4. Zibibbo, Maurizio mi baso sulle precedenti esperienze di falsa partecipazione in cui c’ero e su come è stato presentato questo incontro in cui, hanno detto, non sono in discussione singoli provvedimenti ma la loro magnifica opera amministrativa.
      Maurizio singolare la tua visione per cui non dovrei scrivere sul blog che ho creato.

    5. Tony, non ho assolutamente detto che non dovresti scrivere sul tuo blog (che per la cronaca seguo e stimo da anni). Dico solo che è singolare che scrivi (e giudichi) prima di ascoltare la conferenza.

    6. Credo di avere spiegato perché.

    7. Tony scende in campo.
      Ho già pronto lo slogan: Siino il sindaco lo sa fare!
      Oops… 😉

    8. Vi ricordo che Rosalio non prende posizioni politiche

    9. Isaia al momento non ne sarei capace. La differenza tra me e quello in carica è che lui dice di saperlo fare…

    10. Vi ricordo che chiunque può scrivere un post per il blog e che le opinioni espresse nei post e nei commenti sono sempre degli autori e mai del blog. Grazie.

    11. Intanto riportano 100 partecipanti: è flop.

    12. Dopo anni che seguo il blog desidero togliermi una curiosità.
      Tony Siino e Rosalio (che posta in maniera più formale) sono la stessa persona?

    13. F.C ti invito a rimanere in tema. Ti risponderò volentieri per e-mail, ti invito a contattarmi. Saluti.

    14. grandissimo Tony Siino, so di cosa parli: anche io ho partecipato ad una ” assemblea cittadina” , bella esperienza! Orlando e Catania non hanno il minimo senso del confronto, conoscono benissimo, invece, l’ autoritarismo anti democratico e persino la maleducazione. Consiglio vivamente questo tipo di esperienza: andate a sentire Orlando con le vostre ore orecchie , forse darete ragione a Siino 😉

    15. scusate ma si stanno confondendo gli argomenti: l’attuazione della ZTL è diversa dal livello di gradimento del sindaco.
      Io personalmente ho sempre odiato Orlando fin dai tempi dei magheggi fatti nel centro storico per speculare sulle ristrutturazioni..però sono a favore della ZTL

    16. ‘a renato alias zibibbo, e’ facile fare il pederasta con il fondoschiena degli altri vero? Tanto tu non vivi a Palermo!

    17. @…come ti chiamo? bucio? 🙂
      si è vero che sto fuori Palermo ma non significa che non mi preoccupo per la MIA città 🙂

    18. Invece fa’ la cosa giusta: stattene a milano e non ti preoccupare per palermo, perche’ di gente preoccuoata ne abbiamo gia’ a sufficienza.
      E mantieni le promesse piuttosto: avevi scritto tempo fa che non avresti piu’ commentato e invece sei ancora qui sempre piedi piedi.
      Persona di parola e anche di cultura sei, come quando non sai distinguere tra furto e rapina e spari fesserie a raffica.

    19. vedo che mi segui con costanza e attenzione 🙂
      bravo così impari qualcosa, mò torna a giocare di là..da bravo

    20. ps GIGI ti sta meglio come nick anche se questi forse sono più attinenti 😉

    21. LA ‘FALSA’ ASSEMBLEA CITTADINA DEL 20 GIUGNO SULLE ZTL….
      MA DOVE E’ LA PARTECIPAZIONE???????

      LA POSIZIONE DEL COORDINAMENTO DELLE ORGANIZZAZIONI CIVICHE CHE PROMUOVONO LA CAMPAGNA ORA DECIDO IO AMMINISTRARE CON I CITTADINI- IL NUOVO STATUTO DI PALERMO .

      Mettiamo in evidenza la nostra scelta di NON PARTECIPARE …a questa discussione trattando i temi e le soluzioni nello specifico pratico, perché nel merito l’intenzione di questa assemblea, che NON E’ CERTAMENTE UNA ASSEMBLEA CITTADINA ci pare alquanto ‘ambigua’ oltre che debole per le possibilità di produrre veri risultati ,…per i motivi che adesso diremo.
      Il nostro apporto, quindi , vuole essere di tipo metodologico-propositivo, in parte innovativo e in parte di semplice richiamo alle norme vigenti secondo Statuto comunale.

      Punto primo. E’ obbligo statutario del sindaco prevedere INCONTRI PERIODICI con la cittadinanza, non solo, quindi, quelli strappati a forza per situazioni emergenziali, come per questa vicenda delle ZTL o, come accadeva l’anno scorso, per la vicenda del taglio degli alberi nelle storiche piazze del centro della città per i lavori dell’anello ferroviario. Il sindaco Orlando sa bene che le assemblee cittadine, estemporanee e ‘sfogatoio’, sono il luogo dove nel migliore dei casi, se bene gestite, si riesce soltanto a sentire lamentele e forse prospettare i problemi, pertanto non sono affatto la strada per trovare e fondare la soluzione giusta e soprattutto CONDIVISA con la cittadinanza, unica ragion d’essere del suo mandato. Quella organizzata, poi, per la quantità e la tipologia di interventi programmati, per il pochissimo spazio lasciato al dibattito, non è certamente un assemblea cittadina. Qual è, quindi, il vero scopo quindi di questo incontro?

      Punto secondo, anch’esso di tipo metodologico. A nostro avviso, come sosteniamo dal primo giorno di questo mandato amministrativo, la soluzione consiste nella istituzione di CONSULTE CIVICHE ,di una CONSULTA CIVICA SULLA MOBILITA’ nel caso specifico, ottimi strumenti partecipativi, sperimentati con grande successo in altri territori, dove si ha la possibilità di trattare e condividere temi, problematiche e soluzioni, secondo precise modalità che pure questa consiliatura ha approvato in forma di regolamento – il regolamento delle consulte – modalità tuttavia finora mai inverate.

      Punto terzo. Rammentiamo inoltre che alla domanda di ascolto e dialogo odierno avrebbero potuto ben sopperire, se solo fossero state prese in considerazione, le risposte espresse dalla cittadinanza, intervenuta numerosa e fiduciosa agli ETM del 2014, riguardo a dove fosse stato opportuno instaurare aree pedonali e ZTL. L’85 % dei presenti qualificati come stakeholders civici dissero che questi provvedimenti sarebbero stati opportuni se limitati al solo centro storico, non certo alla quasi intera città.
      Ci domandiamo allora: era proprio necessario, dopo quelle indicazioni ed espressioni della cittadinanza, in larghissima preponderante maggioranza, giungere alla contrapposizione legale degli ultimi mesi, alla insensata prova di forza ancora irrisolta ? E per giunta tra forze che dovrebbero invece stare fianco a fianco e trarre linfa l’uno dall’altra reciprocamente ?
      A che è servito interrogare i cittadini/e in quella occasione? Che cosa è la ‘partecipazione’ per questa amministrazione?

      NOI quindi, oggi, presenziamo e siamo nello stesso tempo assenti ,come “anime morte e sbiadite vergini” ,a questo illustre consesso e CHIEDIAMO al Sindaco, ai Consiglieri e alle Consigliere comunali, al Presidente del Consiglio comunale Orlando, di APPROVARE IMMEDIATAMENTE LA CONSULTA SULLA MOBILITA’, richiesta e da più di due anni e giacente come PROPOSTA DI DELIBERA all’odg al Consiglio comunale, insieme alle altre 7 Consulte su fondamentali tematiche di interesse comune, e trasferire, se l’intenzione è fare vera ‘partecipazione’ e non campagna elettorale, questo dialogo con la cittadinanza riguardo questi temi all’interno di tale strumento di partecipazione che assicura strutturazione, costanza, qualità dei risultati.

      Ricordiamo che e’ anche depositato, in forma di proposta delibera, in Consiglio Comunale il fondamentale lavoro di MODIFICA dello STATUTO COMUNALE proposto, da anni, da associazioni e da cittadini/e che, tra le tante cose, ribadisce la necessità di una PROGRAMMAZIONE CONDIVISA a breve, medio e lungo termine, e istituisce e regolamenta NUOVI STRUMENTI DI PARTECIPAZIONE per una amministrazione che intenda uscire dall’ottica emergenziale e adeguarsi ai più moderni ed efficaci canoni amministrativi di trasparenza, programmazione e partecipazione.
      Proposte di modifiche assolutamente volute dalla cittadinanza ma non recepite invece da questa amministrazione che, purtroppo sembra anche osteggiarle.
      PERCHE’ QUESTE MODIFICHE NON VENGONO DISCUSSE IN CONSIGLIO COMUNALE E APPROVATE SE E’ VERO CHE SI VUOLE TENERE CONTO DEI CITTADINI/E NEI PROCESSI DECISIONALI?

    22. L’unico zibibbo che conosco è quello di Pantelleria.
      Quello di Milano sarà sofisticato ma non è originale!!!

    23. folklorista,
      scrivi troppo per sperare di essere letto e compreso.Cerca di sollecitare chi di dovere che Partanna Mondello e sommersa da cataste di rifiuti,che i cassonetti andati a fuoco hanno distrutto un vivaio,che alla fine i danni li pagheremo noi tutti.Altro che conferenze.

    24. Vi ricordo che questa non è una chat.

    25. Eh si’: E’ FLOP!
      Un grande flop.

      http://palermo.blogsicilia.it/torna-la-ztl-a-palermo-divieti-e-pass-dal-5-settembre/346518/

      Non votare, non partecipare, mettere la testa sotto la sabbia porta solo a farcela mettere nella ZTL, senza gratta e vinci.

    26. Non partecipare? Ben svegliato Gateano, tu dov’eri quando abbiamo firmato il ricorso?

    27. Quindi e’ per questo che istighi a “non andare”?

      Infatti la ZTL e’ rientrata dalla finestra.
      Complimenti!

    28. Il Tar si pronuncia a novembre.

    29. Tony, leggi l’articolo, anche se e’ di un’altra testata.
      Il TAR non potra’ fare nulla in quanto si tratta di un nuovo provvedimento.

      Non ci rivedremo a novembre ma a settembre.
      Nel frattempo… non andate alle assemblee.

    30. Io il pass non lo farò comunque. Voi non partecipate ai ricorsi.

    31. Tony, perdonami, ma se non fai il pass significa che a te non serve la macchina per entrare nella ZTL per lavorare, oppure che non abiti nella ZTL, oppure che hai uno scooter con cui muoverti e ti va bene cosi’.

      Non puo’ essere diversamente.
      E’ facile cosi’ farsi beffe di chi e’ sottomesso a questa cartata di gente che ha il coltello dalla parte del manico.

    Lascia un commento (policy dei commenti)

Oggi l'assemblea "ottriata" di Orlando all'Università: non andate, è propaganda, 5.0 out of 5 based on 3 ratings