domenica 11 dic
  • Comune di Palermo

    La Regione commissaria il Comune di Palermo sul Piano regolatore generale

    La Regione Siciliana tramite il Dipartimento regionale dell’Urbanistica ha commissariato il Piano regolatore generale del Comune di Palermo perché, nonostante l’obbligo dal 2012 di adottare il nuovo Piano regolatore, sarebbe rimasto inerte privilegiando la via delle varianti urbanistiche e riferendosi al piano del 1994. Il commissario è Salvatore Giglione.

    Il Comune ricorrerà. Il sindaco Leoluca Orlando ha dichiarato: «Siamo certi che il contenuto dell’atto di nomina del commissario sia frutto di uno stato di confusione degli uffici regionali, di una svista che chiediamo venga riconosciuta e corretta in tempi rapidissimi; qualora ciò non avvenisse, non potremo che contestare nelle sedi opportune la validità amministrativa di questo atto. […] Già da novembre dello scorso anno, dandone peraltro comunicazione proprio allo stesso Assessorato il sindaco e la Giunta di Palermo hanno adempiuto agli adempimenti previsti dalla legge, inviando la proposta di schema di massima del PRG. Da tale data, la competenza a procedere è del Consiglio comunale che, da quanto risulta, sta esaminando la proposta, avendo avviato la discussione generale»

    Palermo, Sicilia
  • Un commento a “La Regione commissaria il Comune di Palermo sul Piano regolatore generale”

    1. Poro-porò poro-porò poro-porò-pò-pò…

    Lascia un commento (policy dei commenti)