domenica 11 dic
  • Matteo Renzi

    Renzi in Calabria parla dell’alta velocità Napoli – Palermo

    Il presidente del Consiglio Matteo Renzi, durante l’inaugurazione del viadotto Italia sull’autostrada Salerno – Reggio Calabria, una delle incompiute più clamorose in Italia, è tornato a parlare del ponte sullo Stretto e ha annunciato un collegamento ferroviario ad alta velocità Napoli – Palermo. Non sono state annunciate tempistiche.

    Palermo
  • 6 commenti a “Renzi in Calabria parla dell’alta velocità Napoli – Palermo”

    1. “..è tornato a parlare del ponte sullo Stretto e ha annunciato un collegamento ferroviario ad alta velocità Napoli – Palermo..”
      Beh, con i tempi che occorrono soprattutto al Sud per la realizzazione delle opere pubbliche, sicuramente si riferiva ad un collegamento ferroviario immaginario, ma sempre ad alta velocità, eh.

    2. ottima notizia, sperando ci riesca a discapito di appalti mafiosi, campagne facebookiane di indignazione e i soliti verdi che si lamentano sempre e comunque

    3. Speriamo che alle parole seguano i fatti!
      Non è possibile che un’isola con 5 milioni di abitanti distante meno di tre miglia dalla terraferma non sia collegata. E’ un caso unico al mondo.

    4. sono perplesso.Ma se non sono capaci di definire un marciapiede !Vedi via Glauco a Mondello ,area Palace.Hanno rifatto i marciapiedi intorno all’Hotel,ma chissa per quali oscuri motivi i lavori in via Glauco
      che e lunga un centinaio di metri,si sono fermati ad una decina di metri.Da rompersi le gambe.Io mi chiedo chi ha appaltato un lavoro simile?Chi ha pagato gli esecutori dei lavori non finiti?inoltre strisce pedonali annerite non sono visibili.Ancora inoltre all’interno dell’area alberghiera le aiuole del parcheggio interno adibite a discarica.Voto 2 meno.

    5. Ancora Ponte?
      Con 20 euro si va a Roma e oltre in un’ora o poco più, e ancora si parla dell’opera più dispendiosa e inutile dell’Universo.
      Dico, ma quando finirete di farvi prendere in giro?
      @Emigrato siamo l’unico caso al mondo perché non esiste al mondo una situazione uguale o simile.
      Invece di collegarci con il mondo state ancora a perdere tempo e soldi per collegarci alla Calabria.

    6. vai piano.
      Il problema riguarda il trasporto di persone e merci,via
      aereo
      nave
      gomma
      o se vogliamo
      aria
      acqua
      terra.
      Le scelte vanno fatte mettendo a confronto le situazioni proposte con le situazioni esistenti,in relazione ai volumi di traffico,tempi di percorrenza e relativi costi.
      Il rischio ,oltre che di natura tecnica legata al fatto che siamo in zona sismica ,
      e’ anche nel fatto che operiamo in zona ad alta densita’
      mafiosa e criminale .

    Lascia un commento (policy dei commenti)