lunedì 26 set
  • L'esempio che manca

    L’esempio che manca

    In una condizione sociale complessa, e ai limiti della decadenza, è inammissibile che l’amministrazione dimentichi il proprio ruolo, estremamente necessario e importante, di modello e di guida per un cambiamento culturale non più rimandabile. Non è comprensibile come ci si possa fare trovare in difetto così platealmente dando una giustificazione a chi di questi comportamenti ne fa, purtroppo, uno stile di vita.

    Palermo
  • Un commento a “L’esempio che manca”

    1. Di esempi positivi a Palermo non se ne hanno. Ricordo ancora con terrore quando, fino a pochi anni fa, dovendo per forza prendere da dietro la stazione centrale per immettermi in via Licoln, regolarmente un’auto del comune mi tagliava la strada. Il piglio da campiere del ‘500 di chi guidava avrebbe meritato studi antropologici. Mai incontrato non solo rispetto del codice stradale ma nemmeno educazione (i muggiti del guidatore misti ad insulti alla mia persona erano davvero focloristici).

    Lascia un commento (policy dei commenti)

L'esempio che manca, 5.0 out of 5 based on 1 rating