martedì 6 dic
  • Palazzo di Giustizia

    Venti indagati legati al “Sistema Saguto”, beni sequestrati

    L’ex presidente della sezione misure di prevenzione del Tribunale di Palermo Silvana Saguto è destinataria di un provvedimento di sequestro urgente di beni e quote societarie. È indagata per associazione a delinquere con l’avvocato Gaetano Cappellano Seminara e il marito del giudice Saguto nonché ex consulente di Cappellano Seminara Lorenzo Caramma.

    Gli inquirenti pensano di avere le prove di due tangenti.

    Sono indagati anche i due ex giudici a latere della Saguto Fabio Licata e Lorenzo Chiaramonte (il primo per abuso d’ufficio e rivelazione di notizie riservate e il secondo per abuso d’ufficio: avrebbe nominato in sei amministrazioni giudiziarie l’avvocato Antonino Ticali, anch’esso indagato), il giudice Tommaso Virga (per abuso d’ufficio: il figlio Walter Virga, a sua volta indagato per falso e truffa, è stato nominato dalla Saguto nell’amministrazione giudiziaria Rappa), Luca Nivarra (falso e truffa), gli amministratori di beni Carmelo Provenzano e Roberto Nicola Santangelo, Marina Ingrao (moglie di Provenzano) e Calogero Manta (coadiutore legato a Provenzano), Roberto Di Maria (falso), Emanuele Caramma, Vittorio Saguto, Rosolino Nasca (corruzione), l’ex prefetto di Palermo Francesca Cannizzo (concussione) e l’amministratore giudiziario Aulo Gigante (corruzione).

    Palermo
  • Lascia un commento (policy dei commenti)

Venti indagati legati al "Sistema Saguto", beni sequestrati, 5.0 out of 5 based on 1 rating