mercoledì 28 giu
  • Ugo Forello

    Riprendiamoci Palermo!

    Manca pochissimo, ormai. Ci siamo! Dopo un lungo percorso in cui abbiamo riempito le piazze di cittadini e di idee, di competenze e di entusiasmo, siamo pronti ad amministrare la città che amiamo.

    E da dove cominciare se non da un’operazione verità sui conti del Comune? Metteremo le mani sui bilanci, e libereremo le risorse necessarie per investimenti e sviluppo. E una volta fatto questo, potremo puntare ad un nuovo modello amministrativo, ad una diversa cultura della cittadinanza, che includa tutti nelle scelte di governo.

    E per farlo, bisognerà prima di tutto aggredire la povertà dilagante. C’è da pensare subito alle 1800 famiglie senza casa. Creeremo un sportello unico per l’emergenza abitativa e faremo un censimento di tutte le famiglie che occupano immobili pubblici. Quindi pianificheremo il primo progetto pilota di autorecupero. Avvieremo inoltre la realizzazione di un emporio solidale, un luogo fisico dove mettere a disposizione dei cittadini in stato di bisogno le eccedenze alimentari.

    NESSUNO, a Palermo, DEVE RIMANERE INDIETRO. E perseguiremo questo obiettivo anche con il nostro progetto pilota di reddito di cittadinanza comunale. Un contributo di €400 al mese per le famiglie in stato di povertà assoluta, da reintrodurre nel tessuto economico locale attraverso una moneta locale.

    Mentre avvieremo la lotta alla povertà cominceremo a promuovere ed organizzare una nuova cultura della partecipazione. Abbiamo già predisposto un nuovo regolamento per il decentramento, che conferisce alla circoscrizioni poteri reali (per la manutenzione ordinaria delle strade, del verde e del decoro urbano). Contestualmente approveremo i regolamenti attuativi degli istituti di partecipazione (referendum consultivo, consultazione e conferenze popolari). Introdurremo strumenti di pianificazione e programmazione partecipata e calendarizzeremo le prime conferenze cittadine su tematiche che riguardano il territorio, in vista dei patti di collaborazione tra i cittadini e l’amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani.

    E ancora, infrastrutture e mobilità: elaboreremo il nuovo regolamento edilizio, revisioneremo i regolamenti comunali ed elimineremo le previsioni sovradimensionate di nuove edificazioni. Verificheremo, aggiorneremo e redigeremo gli strumenti di pianificazione della mobilità (Piano urbano del traffico e Piano urbano della mobilità sostenibile), i quali dovranno direttamente relazionarsi con il redigendo Piano regolatore generale. Inoltre aggiorneremo il Piano per l’energia sostenibile e il Clima.

    Ci occuperemo, naturalmente, di rifiuti. Introdurremo le isole ecologiche, luoghi dove conferire i rifiuti, in modo da pagare solo in base a quelli effettivamente prodotti: più differenzi e meno paghi. Istituiremo anche la figura dell’ispettore ambientale, il cosiddetto “ecovigile”, in modo che anche i cittadini siano spinti a fare la propria parte per il decoro urbano.

    Individueremo le no tax area, aree delle città dove chi aprirà nuove attività commerciali o artigiane sarà esentato per tre anni dal pagamento dei tributi locali, e approveremo il regolamento comunale a favore degli imprenditori che hanno denunciato le estorsioni mafiose.

    In questo stesso frangente creeremo l’Ufficio Europa per l’accesso ai fondi europei diretti ed indiretti al fine di promuovere un network strategico, utile alla partecipazione dei bandi di finanziamenti nonché alla relazioni internazionali del Comu¬ne, con la necessaria collaborazione dell’università, delle Camere di Commercio, delle Associazioni di Cate¬gorie e del mondo produttivo ed economico.
    Ma per farlo abbiamo bisogno di voi. Del consenso LIBERO ed INCONDIZIONATO dei cittadini palermitani. Un consenso espresso sulla base delle idee e dei progetti messi in campo, e non in ragione di relazioni personal con amici, parenti e conoscenti.

    Una scelta libera e consapevole attraverso cui riprenderci la nostra dignità di cittadini.

    Riprendiamoci Palermo!

    Il programma del MoVimento 5 Stelle lo potete scaricare da qui.

    http://www.forellosindaco.it/mappa/

    Palermo
  • 7 commenti a “Riprendiamoci Palermo!”

    1. Molto generico. Zero proposte reali. Insomma tutto rimandato a future consultazioni in cui il popolo degli automobilisti abolirà il tram e la ztl, o sceglierà di intestarsi un reddito di cittadinanza-patacca in contanti falsi che non valgono nulla. Non propone euro, ma moneta locale. Ciò è fuorilegge. Quanto alle infrastrutture e al verde, alle piste ciclabili ecc…niente di concreto. Se ne parla insomma dopo. Bel programma, davvero…

    2. Bel commento davvero…ma poco importa.il solito gioco..nulla di nuovo.liberta d espressione si chiama no? Poi se desidera, cosa di cui dubito, visionare il programma di Forellonfaccia un piccolo sforzo lo cerchi in rete e mahari si fa un impressione piu precisa.

    3. Pequod, sei il solito populista, che urla e sa solo protestare 🙂
      Il link al programma antonino non doveva nenache cercarlo era in fondo all’intervento 😉

    4. i cinque stelle vivono di illusioni e distruggono il paese n on votateli

    5. Antonino e Claudio, è chiaro che se c’è qualcosa privo di contenuti e che sta distruggendo il paese, quello siete voi. Una rivoluzione culturale è in corso, e non sarete di certo voi a fermarla. Leggete e istruitevi, o la vostra ignoranza vi condannerà a una vita infelice.

    6. Non sono un’accanita sostenitrice dei 5 Stelle, anzi tutt’altro (non sono nemmeno certa che li voterei alle politiche). Devo dire però che Forello mi ha convinto, sia dal punto di vista del profilo, che da quello dei contenuti che ha portato in campagna elettorale. Questa lettera conferma le buone impressioni, lo voterò.

    7. Grande Ugo… ti ringrazio di aver dato la parola ad una ragazza dello Zen che ci ha dato la possibilità i vedere la realtà da un altro punto di vista.. state facendo capire che la vostra POLITICA è diversa … è una potitica fatta per i cittadini

    Lascia un commento (policy dei commenti)

Riprendiamoci Palermo!, 5.0 out of 5 based on 2 ratings