sabato 23 set

Archivio del 20 giugno 2017

  • Genio

    Canile Palermo

    Il canile di Palermo, quanto vi avviene, quanto è avvenuto, è una splendida metafora della nostra città. Mi ero occupato dell’argomento in campagna elettorale.
    La vicenda, che tra l’altro prevedeva lo smaltimento di animali vivi con il ricorso ad operatori di dubbia fama, generò proteste degli animalisti e l’attenzione di parlamentari nazionali del movimento 5 stelle con un accorato intervento di Licia Colò; in ragione di questo emersero e furono rese pubbliche irregolarità anche amministrative e la vicenda fu sospesa. Sono seguiti mesi di campagna elettorale conclusi con la grande vittoria del sindaco uscente.
    Una vittoria talmente eclatante che ha ridato l’energia al sindaco ed ai suoi uffici, che hanno riaperto le procedure quasi come se nulla fosse. Continua »

    Palermo
  • "Indictus"

    “Indictus – La terra è di nessuno”, la prima serie su arabi e normanni

    Con i piedi saldi sulla terraferma, intorno, il mare. Da qualunque parte dirigi lo sguardo sai o devi sapere che sono lì ad inseguirti e con loro, le lingue e i respiri dei tanti che furono e sono stati attratti dalle sinuose curve delle montagne della Sicilia. È l’anno mille. È il Medioevo. Tempi narrati in tutte le lingue, tranne nella nostra. I racconti della storia si sono persi tra le strade risucchiate dall’asfalto e i grandi fiumi scomparsi anche nella memoria. Nell’immaginario legato alla Sicilia ci sono i carretti siciliani, forse anche la coppola e la lupara. Resistono anche i racconti dei campi, della Sicilia agreste e povera, del tempo in cui gli asini e i muli si incrociavano nelle “trazzere” e le donne con il fazzoletto al collo entravano in Chiesa in religioso silenzio. Ancora dentro le montagne è possibile riconoscere quei volti, non di rado anche incontrarli, mentre ancorati ai sorrisi le rughe svelano il passato non così lontano. È un racconto documentato, nelle fotografie e nei racconti. Da Capa a Scianna, da Verga a Sciascia. Fascino di una terra attraversata da ferite e perdite, da fatiche e lavori di mani forti. Racconto parziale. Le montagne, custodi e fortezze. Altezze attraversate da strade, percorse da cavalli e cavalieri, guerrieri e poeti, arabi e normanni. Insieme in un’unica storia: Indictus,la terra è di nessuno. Continua »

    Palermo, Sicilia