martedì 12 dic
  • Approvato dal Consiglio il regolamento per il ravvedimento operoso

    Il Consiglio comunale ha approvato il regolamento per il ravvedimento operoso relativo alla propria posizione fiscale che sarà attivo dall’1 gennaio 2018.

    Il regolamento rende operative le nuove regole che permettono di sanare le violazioni per omesso o parziale versamento del tributo, oltre alle violazioni per omessa o infedele dichiarazione, fino alla scadenza dei termini previsti per l’accertamento (entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui la dichiarazione o il versamento avrebbero dovuto essere eseguiti). È necessario, però, che non siano stati già notificati atti di liquidazione e di accertamento dal Comune.

    I cittadini che non hanno pagato i tributi comunali possono regolarizzare la propria posizione tributaria beneficiando di sanzioni ridotte, eseguendo il pagamento spontaneo: del tributi dovuto; degli interessi calcolati al tasso legale annuo dal giorno il cui il versamento avrebbe dovuto essere effettuato a quello in cui viene eseguito; della sanzione in misura ridotta, graduata in proporzione alla tempestività dell’autocorrezione.

    Il regolamento distingue la riduzione delle sanzioni e i tempi per il ravvedimento con riferimento all’omesso o parziale pagamento e per omessa o infedele dichiarazione.

    Sanzione ridotta per omesso o parziale pagamento

    Termini
    Entro 14 giorni dal termine previsto per il versamento
    Riduzione sanzione 1/15 del 15% – riduzione applicata 0,1% giornaliero

    Entro 30 giorni dal termine previsto per il versamento
    Riduzione sanzione 1/10 del 15% – riduzione applicata 1,50%

    Entro 90 giorni dal termine previsto per il versamento
    Riduzione sanzione 1/9 del 15% – riduzione applicata 1,67%

    Entro un anno dal termine previsto per il versamento
    Riduzione sanzione 1/8 del 30% – riduzione applicata 3,75%

    Entro due anni dal termine previsto per il versamento
    Riduzione sanzione 1/7 del 30% – riduzione applicata 4,29%

    Oltre due anni dal termine previsto per il versamento ed entro i termini previsti per l’attività di accertamento da parte del Comune
    Riduzione sanzione 1/6 del 30% – riduzione applicata 5%

    Sanzione ridotta per omessa dichiarazione

    Termini
    Entro 90 giorni dalla data prevista per la presentazione
    Riduzione sanzione 1/10 del 100% – riduzione applicata 10%

    Entro un anno dalla data prevista per la presentazione
    Riduzione sanzione 1/8 del 100% – riduzione applicata 12,50%

    Oltre un anno dalla data prevista perla presentazione ed entro i termini previsti per l’attività di accertamento da parte del Comune
    Riduzione sanzione 1/6 del 100% – riduzione applicata 16,65%

    Sanzione ridotta per infedele dichiarazione

    Termini
    Entro 90 giorni dalla data prevista per la presentazione
    Riduzione sanzione 1/10 del 50% – riduzione applicata 5%

    Entro un anno dalla data prevista per la presentazione
    Riduzione sanzione 1/8 del 50% – riduzione applicata 6,25%

    Oltre un anno dalla data prevista perla presentazione ed entro i termini previsti per l’attività di accertamento da parte del Comune
    Riduzione sanzione 1/6 del 50% – riduzione applicata 8,33%

    Palermo
  • Lascia un commento (policy dei commenti)