giovedì 24 mag
  • Siccità

    Emergenza idrica: acqua ridotta di 330 litri al secondo, turnazione da lunedì

    È stata ridotta di 330 litri al secondo l’erogazione d’acqua nelle condotte cittadine e la prossima settimana partirà il primo test di turnazione idrica a Palermo. Si partirà da una zona e verranno garantite strutture come ospedali e caserme. Le zone dovrebbero essere quattro, a loro volta suddivise in subzone. La Regione richiedeva una partenza immediata del razionamento.

    Si attende un provvedimento della Giunta regionale e la dichiarazione dello stato di calamità da parte del Governo nazionale.

    L’acqua potrebbe arrivare un giorno sì e due no.

    Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha dichiarato: «Siamo in una situazione di grave crisi alla quale però, finalmente, le istituzioni regionali e comunali stanno reagendo in modo coordinato e collaborativo.Il Comune di Palermo tramite l’Amap ha adottato in questi mesi tutte le soluzioni possibili per scongiurare la turnazione, dalla riattivazione del collegamento con Scillato al potenziamento del prelievo da Presidiana. Se davvero, nei prossimi giorni, saremo costretti alla turnazione faremo di tutto per limitare i disagi ed in ogni caso gettando le basi strutturali perché la città sia dotata nel medio-lungo periodo di nuove fonti di approvvigionamento. In questo quadro, esprimo apprezzamento al Governo nazionale che sta concretamente esaminando e, auspicabilmente, dichiarando lo “stato di calamità naturale” nel settore idrico dell’intera Regione».

    Palermo, Sicilia
  • Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.