domenica 22 apr
  • La Regione striglia Rfi per i ritardi nei lavori delle ferrovie

    La Regione Siciliana, con una lettere dell’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone e del dirigente generale Fulvio Bellomo, ha strigliato Rfi per i ritardi sui lavori ferroviari in Sicilia.

    Tra i casi elencati ci sono il passante ferroviario di Palermo, l’anello ferroviario di Palermo, la Ogliastrillo-Castelbuono, il Nodo di Catania, il potenziamento del tratto Fiumetorto e Lercara e l’intervento di ripristino della linea Palermo-Trapani via Milo.

    Rete Ferroviaria Italiana ha risposto affermando che i ritardi e le criticità non sarebbero addebitabili a colpe o responsabilità di Rfi. Il passante di Palermo dovrebbe riaprire in estate e la conclusione dei lavori sulla Ogliastrillo-Castelbuono e sulla Palermo-Trapani dovrebbero essere nel 2022, il Nodo di Catania nel 2026. Per l’anello ferroviario di Palermo il lavoro prosegue.

    Palermo, Sicilia
  • 2 commenti a “La Regione striglia Rfi per i ritardi nei lavori delle ferrovie”

    1. Questi ritardi hanno ripercussioni pesantissime sull’utenza, sia riguardo ai disagi, sia dal punto di vista economico!

    2. Semplicemente meraviglioso <3

    Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.