Grande sindachello
 
In questa pagina sono elencati i candidati a sindaco per le elezioni del 2012 al Comune di Palermo.
Figurano anche alcuni nomi che provenivano da rumors non confermati o che erano delle semplici "non esclusioni" da parte degli interessati (ma valutando la concretezza).
Soltanto uno diverrà sindaco.
Come in un reality show, ma qui c'è in gioco il futuro di Palermo...

Ultimi post sulle elezioni a Palermo
 
  • Rossella Accardo
    Rossella Accardo
    56 anni
    architetto
    Movimento dei Forconi
    si è candidata a marzo 2012
     
  • Riccardo Alessi
    Riccardo Alessi
    45 anni
    dipendente Alitalia
    Palermo civile
    si è candidato a novembre 2011
    si è ritirato a marzo 2012
  • Alessandro Aricò
    Alessandro Aricò
    37 anni
    deputato regionale
    Api, Ch., Fli, Mpa, Mps, P. avv.
    si è candidato a marzo 2012
  • Gioacchino Basile
    Gioacchino Basile
    62 anni
    sindacalista
    Lista Liberiamo Palermo
    si è candidato a luglio 2011
  • Rita Borsellino
    Rita Borsellino
    66 anni
    europarlamentare
    Partito Democratico
    non ha vinto le primarie
  • Diego Cammarata
    Diego Cammarata
    60 anni
    ex sindaco di Palermo
    Il Popolo della Libertà
    non può ricandidarsi
  • Marianna Caronia
    Marianna Caronia
    42 anni
    deputato regionale
    A.PA,C.pop.,NDc,Ptp-Nps,Udeur
    si è candidata a marzo 2012
  • Francesco Cascio
    Francesco Cascio
    48 anni
    presidente dell'Ars
    Il Popolo della Libertà
    non escludeva di candidarsi
  • Massimo Costa
    Massimo Costa
    34 anni
    ex presidente del Coni Sicilia
    Grande Sud, L. Costa, PdL, Udc
    si è candidato a febbraio 2012
  • Tommaso Dragotto
    Tommaso Dragotto
    73 anni
    imprenditore
    Movimento Impresa Palermo
    Si è candidato a febbraio 2012
  • Davide Faraone
    Davide Faraone
    36 anni
    deputato regionale
    Partito Democratico
    non ha vinto le primarie
     
  • Fabrizio Ferrandelli
    Fabrizio Ferrandelli
    31 anni
    consigliere comunale
    Ora Palermo, Pd, Vendola
    si è candidato a ottobre 2011
    ha vinto le primarie
  • Giuseppe Mauro
    Giuseppe Mauro
    38 anni
    imprenditore
    Alleanza di Centro
    si è candidato a febbraio 2012
     
  • Antonella Monastra
    Antonella Monastra
    55 anni
    consigliere comunale
    Un'altra Storia
    si è candidata a novembre 2011
    non ha vinto le primarie
  • Francesco Musotto
    Francesco Musotto
    64 anni
    deputato regionale
    Movimento per le Autonomie
    era disponibile a candidarsi
  • Riccardo Nuti
    Riccardo Nuti
    30 anni
    portavoce
    Movimento 5 stelle
    si è candidato a ottobre 2011
  • Leoluca Orlando
    Leoluca Orlando
    63 anni
    deputato nazionale
    IdV, Sinistra ecologisti
    si è candidato a marzo 2012
  • Antonio Pappalardo
    Antonio Pappalardo
    65 anni
    ex generale dei Carabinieri
    Lista Il Melograno
    si è candidato a ottobre 2011
    è stato escluso ad aprile 2012
  • Marco Priulla
    Marco Priulla
    26 anni
    studente
    Partito Comunista dei lavoratori
    si è candidato a marzo 2012
     
  • Ninni Terminelli
    Ninni Terminelli
    45 anni
    consigliere comunale
    Partito Democratico
    si è candidato a ottobre 2011
    si è ritirato a gennaio 2012
 

201 commenti a “Elezioni sindaco di Palermo 2012”

  1. Io avrei un candidato e lo voterei a occhi chiusi.
    Giovanni Fiandaca, Ordinario di Diritto Penale, leader del Movimento dei Professori, già membro del CSM.

  2. Non prendiamoci in giro, da anni il Pdl ha deciso che il canditato sindaco sarà Vizzini.

  3. Come mai non c’è Fabrizio Ferrandelli? visti i manifesti che ci sono in città e i rumors…

  4. guardando i candidati…penso a questo punto che Cetto sia la scelta migliore. Almeno in tempo di crisi c’è pilu per tutti

  5. c’è i chianciri!

  6. le foto di vizzini e lagalla mi fanno paura….

  7. Anche a me il Prof. Fiandaca non dispiacerebbe :D!
    Nessuno prende in considerazione Fabrizio Ferrandelli?
    Tra Lagalla e Vizzini meglio il primo no XD?

  8. Vi invito a leggere queste 2 interviste…
    È la prima volta che lei non esclude di poter essere candidato alle primarie.
    “L’ha detto, non lo escludo. Il che non è neanche una conferma, dico soltanto che se il partito me lo chiederà, io sarò pronto”.
    http://www.livesicilia.it/2010/12/06/il-pd-alle-primarie-solo-se-rompe-con-lombardo/
    Antonello Cracolici lo vorrebbe fare il sindaco di Palermo?
    “Antonello Cracolici non ha mai discusso partendo da se stesso. Quello che farà Cracolici sarà discusso all’interno degli organismi di partito del quale Cracolici fa parte”.
    http://www.livesicilia.it/2010/12/06/le-primarie-si-devono-fare-ma-il-pd-non-ha-deciso/

  9. Aggiungete Ferrandelli

  10. Cari palermitani, ma vi preoccupate ancora di fare distinzioni tra i vari candidati? ma aallora non avete capito nulla, chi di questi signori andra’ al comune fara’ come gli altri cioe’ nulla o quasi, se devo esprimre la mia personale opinione ne voterei tre . e in orine casuale sono : Orlando, Pepi e musotto, non voterei mai vizzini per una questione di si antipatia

  11. che tristezza..una infilata di maschi tutti vecchi e pieni di naftalina…manco una fimmina. e ce ne sarebbero..
    Lato destro Simona Vicari, lato sinistro fossi io il padrone delle liste ci metterei questa qua:
    http://www.youdem.tv/VideoDetails.aspx?id_video=f479f616-7e86-41e1-bc8d-0a8f5af70e88

  12. Io penso che il candidato Sindaco debba essere espresso dai movimenti ed in particolar modo da Muovi Palermo per sfidare la classe politica vergognosa che ci rappresenta.

  13. Davide Faraone Forever

  14. solo con fabrizio ferrandelli potrà cambiare qualcosa in questa città addormentata

  15. Senza ombra di dubbio, Luca Orlando, ha fatto già bene e penso che continuerebbe a farlo. Se una persona è stato capace, penso che lo sarà sempre.

  16. Debbo dire che sia Orlando che Faraone non mi dispiacerebbero… o no?

  17. Nessuno di questi………….! vergognatevi……

  18. Orlando ? A CASA e una volta per sempre.
    LE DESTRE ? Mai.
    Ferrandelli da aggiungere ? l’avrei anche votato, ma purtroppo è troppo legato a Orlando, si rischierebbe un gioco-ombra.
    Niente, tra tutti o Faraone o nel peggiorissimo dei casi Musotto.

  19. per favore questi no

  20. Movimento 5 stelle…

  21. orlando se si presenta deve passare sul mio cadavere ! i palemmitani lo hanno bocciato nel passato preferendo cuffaro alla regione e cammarata al comune…cioe’ due politici di “rango”….. uno e’ in galera per mafia l’altro ha fatto cadere nel ridicolo una citta’ gia’ malconcia… a questo punto che mandi a cagare palemmo e i palemmitani e si godi la vita

  22. Ora che il centrodestra è diviso in 2 il centrosinistra ha maggiori possibilità di vittoria, spero che si uniscano comunisti, socialisti, verdi, SEL, IDV, PD, Liste e movimenti civici e facciano le primarie di coalizione per il candidato del centrosinistra, e vinca il migliore, io spero in Ferrandelli (Orlando mi piace ma spero lasci spazio ad un giovane presente e capace)

  23. Io candiderei Marianna Caronia … che in questi tempi difficile si sta mostrando un politico serio…
    e soprattutto con le P..le!!!!

  24. Marianna Caronia 4ever … W Palermo!!!!

  25. Leoluca Orlando.

  26. IL NUOVO SINDACO DI PALERMO SARA’ “BEPPE GRILLO”

  27. ma lei non stimava sia cammarata che orlando ?

  28. Cetto la qualunque for ever!

  29. o ferrandelli o niente!!!

  30. Mai stimato Diego,semmai amato in quanto in gioventù caro amico.Sempre stimato,ammirato e votato Leoluca Orlando,che,a suo tempo,mi fece capire il valore,l’onestà ed il coraggio di una parte dei democristiani.Che io,molti anni fa,credevo tutti o mafiosi,o corrotti,o ignavi o disonesti.Evidentemente mi sbagliavo,nel caso di Orlando e di altri.Spero che questo chiarisca la mia posizione.

  31. Magari voterò Faraone,se in Europa per il voto,ma decisamente ancora oggi il mio favorito rimane il vecchio leone democristiano,Leoluca Orlando.Nonostante io sia sempre a sinistra,oggi sicuramwnte affascinato dalla SEL di Vendola.Izquierda,ècologia y libertad !

  32. Candidate donne non ce ne sono ? Sarebbe molto bello.

  33. Leoluca Orlando o Fabrizio Ferrandelli!!!!!

  34. Marianna Caronia … è la volta di cambiare questa cittaà!!!!

  35. Solo una persona può salvare Palermo…LEOLUCA ORLANDO…
    Tutti abbiamo la memoria corta… Ma come Posso dimenticare la Primavera palermitana degli anni Novanta…. Il festival del 900… La rinascita del centro storico e tutti i locali che si sono aperti… I progetti che anno visto luce in quel periodo e dopo….. e poi LA GRANDE CULTURA DEL PROF ORLANDO… e oggi, credetemi, con lo schifo che c’e’ in giro .. solo gli uomini di Cultura possono salvare la città e tutta la Sicilia..

  36. EE’ vero solo Leoluca Orlando può tornare a far vivere Palermo,dopo la notte decennale degli zombies.
    Lo zombie Diego teleguidato dallo zombie caimano

  37. Sono certo che il prossimo Sindaco non potrà essere del PDL. Io auspico un accordo tra PD e terzo Polo: Musotto sarebbe il Sindaco ideale

  38. E’ vero Musotto ha esperienza e calli per affrontare la crisi epocale palermitana

  39. Musotto mi piace

  40. Musotto è il candidato giusto

  41. La Caronia? Forse volevate dire suo padre in tandem con il neoministro Romano.. Forse voterei Musotto

  42. credo che ci sia anche una donna intelligente colta e caso strano anche bellissima…..penso si vuole cancidare per UDC

  43. sulu orlando è u megghiu sinnacu ri palermo

  44. il sindaco sara’ zamparini

  45. Orlando,Orlando,Orlando…Un affettuoso saluto a Diego,che,con la caduta epocale di B.,certamente ci saluterà e tornerà a fare il Principe del Foro.Adieu,Diegò !

  46. We love you Diego,but please leave Palermo as soon as possible.

  47. chi scrive Orlando sindaco non ha capito veramente niente di come si propone un nuovo volto per una città disastrata; replicare l’operazione DeMagistris-Napoli a Palermo non significa rimettere la stessa persona che per 2 mandati e mezzo ha ricoperto la carica anni fa, e certamente non significa mettere qualche altro suo fac-totum: non c’è una sola persona che può fare il sindaco a PALERMO, ce ne sono altre, ce ne è bisogno di NUOVE. SONIA ALFANO può essere una valida alternativa, votare Orlando significa condannare la città a risolvere le primarie con la stessa e unica sola persona, e abbandonarsi al motto di cui sopra (patetico) “l’unica speranza è lui”: io non ci credo e non voglio nemmeno pensarci! ORLANDO NON E’ L’UNICA SPERANZA PER PALERMO, tutt’altro, ha fatto il suo tempo, farlo tornare significherebbe davvero secondo me quello che Silvestri diceva “il ritorno degli zombies”. Spero che la gente a Palermo non sia così offuscata da farsi imbambolare dai discorsi che si fanno sempre “e allora chi ?” oppure “ma lui è l’unico che può salvare Palermo”, ma smettetela!
    SONIA ALFANO SINDACO NUOVO E VERO PER PALERMO!

  48. Io proporrei anche Fabrizio Ferrandelli,mentre tra le donne vedo bene Nadia Spallitta e Sonia Alfano.

  49. Caro Giusepp… è ora di finirla di mettere gente che non hanno vera esperienza, o di gente che dopo una vita di opposizione può fare solo quello… e ne conosco che dopo anni e anni di criticare ecc ecc una volta al potere ha fatto un tonfo allucinante. Orlando con una squadra di persone preparate secondo me è l’unica persona adatta per questa missione titanica, perchè di questo si tratta. Ho il rispetto per le persone che hanno perso i propri familiari a causa della Mafia…. ma … questa è un’altra esperienza.. non è quella politica.
    Io dico che ad Orlando bastano cinque anni per entrare in tutti i meandri della macchina comunale e riparare l’80% delle falle ……..

  50. Alice e Francesco hanno postato dallo stesso indirizzo IP.
    Lillo, Michele, Marco e Salvo hanno postato dallo stesso indirizzo IP.

  51. Distinguiamo XD io che sostengo Ferrnadelli non sono il “Marco” che sostiene Musotto, cmq era ovvio che Lillo Michele Marco e Salvo erano la stesse persona, giusto giusto 4 fan di Musotto di fila XD! lo stesso per Alice e Francesco.
    cmq ottimo lavoro :D :D :D!!!
    per questo motivo aggiungo un “23″ al mio Nome!
    (ps aggiornare l’articolo ^^?)

  52. Marco la lista ci appare aggiornata poiché abbiamo elencato soltanto candidature in qualche modo “concrete”. La aggiorneremo nonappena ci saranno novità.

  53. RAGAZZI ORLANDO

  54. per il centrosinistra c’è la strada oramai collaudata e vincente delle primarie (vedi Milano e Napoli). Quindi saranno gli elettori di c-sin a decidere chi sarà il loro candidato. Tra quelli proposti io sto decisamente con Leoluca Orlando. Con lui la città ha vissuto anni di vitalità, di cultura e di speranza. Tutti partecipavano e tutti sapevano. Se oggi chiedete in giro (chessò) chi è l’assessore alla pubblica istruzione pochissimi sapranno rispondere. Ai tempi di Orlando tutti conoscevamo la giunta (Siragusa, Mangano, Ferro ,Arcuri ecc). E tutti sapevano i loro curricula e il loro lavoro. Insomma c’era una sorta di controllo pubblico sul lavoro di chi ci governava. Ora sul palazzo delle aquile è calata una nube che non lascia trapelare nulla!

  55. Movimento 5 stelle!

  56. Quello in altro a detra non può ricandidarsi….
    è già qualcosa…

  57. credo che l’esperienza e l’autorevolezza di Ciccio Musotto può dare un notevole contributo alla rinascita di Palermo. Ricordiamoci che ha ben lavorato in provincia e conosce bene le problematiche del territorio.

  58. Fabrizio Ferrandelli Sindaco

  59. orlando, ma avete già dimenticato tutti gli L.S.U., ferrandelli ma oltre le polemiche quali sono le sue idee, spallita avete mai seguito i lavori della commissione urbanistica, ho votato Orlando ed ho sognato con LA RETE ma non credete sia ora di sentire le loro idee ma specialmente secondo loro come risolvere i guai di palermo(non parlo del centro destra perchè oggi non credo ci sia qualcuno in grado)

  60. L’unico sindaco che ci potrebbe salvare dallo sfacelo in cui viviamo sarebbe l’ex assessore Maurizio Carta:

    -è molto preparato (più di qualunque altro candidato)

    -è molto capace (in un anno in giunta ha fatto quanto tutti gli altri membri della giunta messi assieme)

    -è slegato da guinzagli di partito (o almeno è più autonomo degli altri)

    -è giovane e contemporaneamente con grande esperienza (guardate il curriculum)

    -gode di ottimi contatti nazionali ed internazionali (è vero)

    -fondamentale: è simpatico, gentile e onesto!

    Peccato che non sembra abbia voglia di candidarsi…

  61. Io sono per dare Palermo ad una DONNA, Marianna Caronia, visto che Palermo è fimmina! Poi se proprio deve essere uomo, uno poco “anziano” ma neanche “troppo giovane”.

  62. Non è una persona che fa la città, ma la gente.
    Bisogna prima che ognuno di noi elevi il proprio senso civico, metta da parte l’egoismo ed allora la ns. città migliorerà. Dopo con una realtà così chiunque potrà amministrare Palermo, basta che dimostri che l’ami veramente ed il candidato lo sceglieremo facilmente, senza colori nè fedi varie.
    Utopia?

  63. Nadia Spallitta o Antonella Monastra

  64. sonia alfano scende in campo con una lista civica. aggiornare..

  65. Tanto spunterà il nome di turno appoggiato dal pdl tipo SCOMA che nessuno voterà ma per caso si ritroverà a vincere le elezioni! Spero che non succeda

  66. Delle facce sopra esposte non c’è ne uno che possa fare il Sindaco di Palermo.

  67. Opterei per il giovane Faraone pare un tipo corna rura come Renzi a Firenze !

  68. Voto per Fiandaca o Ferrandelli

  69. Ferrandelli sindaco!

  70. Ma gente nuova no? Ho sentito parlare di Elio Cardinale, persona di prestigio ma forse in là con gli anni. Ci vorrebbero giovani preparati ed all’altezza. Nel centrosinistra ho sentito parlare di questo Ferrandelli, ma mi domando cosa abbia relaizzato nella sua vita prima di fare il consigliere comunale. Nel centrodestra c’è il deserto. Giovani in gamba non ne conosco. Si parla di Scoma o di Cascio o di Misuraca. Saranno pure giovani ma sono compromessi con la politica fino al midollo. Forse una valida alternativa potrebbe essere Michele Pivetti, che è giovane è nuovo e forse abbastanza incoscente…ma dubito che il Pdl abbia davvero voglia di rinnovare. Insomma il panorama per la nostra Città è desolante… Vedremo come finirà

  71. Da donna vorrei tanto che si candidasse un volto femminile e stimato come Sonia Alfano. Ma, come palermitana penso che debba candidarsi una cittadina palermitana ma non riesco a pensare a nessuna donna che possa assumersi questa grande responsabilità. Leoluca Orlando per me rimane l’unico sindaco possibile per questa città tanto martoriata. Non possiamo dimenticare che palermo è rinata con lui. Ha varato: il piano d’uso della favorita, il risanamento del centro storico, il restauro del teatro Massimo, il restauro e l’apertura della città dei ragazzi, l’apertura dello spasimo, il tempo d’estate, palermo apre le porte il restauro della zisa, il progetto del foro italico, il recupero della piazza di mondello, ecc……e l’AMIA era in attivo.

  72. Mi auguro che il prossimo sindaco dimostri davvero di amare la nostra citta’ mettendo da parte gli interessi personali e concentrandosi al bene e allo sviluppo.Una citta’ come Palermo che con il suo invidiabile patrimonio artistico e insieme alle sue altre ricchezze merita davvero di essere finalmente governata da soggetti onesti e soprattutto INTELLIGENTI!!!!!Spero infine,che tutti i palermitani,i veri palermitani,cioe’ quelli che tifano la nostra citta’ non soltanto calcisticamente,avessero solo l’interesse a scegliere il proprio candidato senza tornaconti personali,avendo piu’ a cuore il futuro di essa.

  73. Vizzini e Musotto, si astengano per favore!

    Io tifo per Sonia Alfano o per l’ex sindaco Orlando!

  74. Orlando senza dubbio….ma temo che non sarà così…spero che si facciano delle primarie serie, sia a destra che a sinistra….

  75. ALESSI RICCARDO SINDACO!!!
    fuori da ogni schema politico.
    si presenterà con un movimento apolitico!…

  76. Senza ombra di dubbio voterei Giovanni Pepi, grandissimo giornalista che prende davvero a cuore i problemi della nostra città!

  77. Caro Jerry, sono stupito che tu possa proporre Giovanni Pepi come sindaco di Palermo, forse l’errore più grave della tua vita considerando che mister Pepi non è altro che un giornalista appena-appena sufficiente senza nessuna esperienza politica ne imprenditoriale.
    Tommaso Dragotto.

  78. Cara Rita, rispetto le idee e le opinioni degli altri ma ti rendi conto che nel secondo mandato di Leoluca Orlando ha abbandonato Palermo per intraprendere la carriera di secondo di Di Pietro? Io penso che questa volta ci vuole un imprenditore che ama la città che sia leale e trasparente con i cittadini e che presenti un progetto di un vero risanamento della città. Ti invito a non considerare più sinistra, destra e centro ma di pensare che ci vorrebbe una persona che sia fuori dalle poltrone che stranamente girano da un posto ad un altro ma guarda caso sono sempre gli stessi. Il degrado di Palermo è culturale, politico e manageriale. Ricordati che il degrado di Palermo rappresenta il degrado delle Istituzioni o viceversa. Un cordiale saluto Tommaso Dragotto

  79. MAURIZIO CARTA TUTTA LA VITA…
    Mi prendo io ogni responsabilità e sono sicura che c’è uno squadrone pronto a fare lo stesso.

  80. Considerando che Musotto ci prova da tempo, e non riesce ad avere certi quorum (che sono spesso sospetti), voterei forse Musotto.
    Il fatto che ogni volta che si sia presentato nonostante ai tempi fosse decisamente più conosciuto dello sconosciuto Cammarata, che ha fatto il pienone di voti, mi fa pensare, che non abbia dietro certi maneggi clientelari.
    Fra questi a questo punto, e per queste ragioni, voterei lui.
    Sonia Alfano é improponibile. Non ha nessuna esperienza politica. Una volta eletta non si é distinta in niente. Non mi sembra un titolo utile ad una candidatura a sindaco di una città con 1 milione di abitanti.

  81. Che ne dite di votare una squadra, più che una singola persona? una squadra di gente onesta, preparata, che ha a cuore il benessere della città, che è capace di lavorare insieme per fare il bene di tutti e non per accaparrarsi il denaro pubblico e favorire inutili incarichi e strane ditte?
    Io vorrei vedere i nomi e il curriculum della possibile giunta, vorrei sapere cosa hanno fatto nella loro vita, per il sociale, per gli altri, e se hanno avuto incarichi, come hanno lavorato … dove e per cosa si sono impegnati, vorrei potere dare il mio voto con fiducia … perchè non è pù tempo di rischiare di avere sul gozzo per altri 5 anni degli incompetenti che governano pensando solo a se stessi … o no?

  82. MA state scherzando leoluca orlando???non vi basta che ha rovinato la citta’ con questi maledetti lsu???ricoprono posti pubblici, regionali, e se va bene hanno la 5 elementare!!!e la gente laureata è a spasso!!Ha rovinato Palermo!!!

  83. un magistrato nn mi dispiacerebbe INGROIA o SCARPINATO. COSI’ TORNEREBBE UN PO’ DI LEGALITA’ IN QUESTA MASSACRATA CITTA’-

  84. Che nessuno dei candidati si offenda, ma Sonia Alfano mi sembra la persona più dinamica, pulita e sincera.Io spero che si candiderà. E basta con le solite storie che non ha esperienze… forse perchè non suona il violino ai “grandi”, come gli altri? Sicuramente è una persona motivata a cambiare le cose. Meglio lei con poca esperienza che falsi programmi elettorali da bravissimi politici con “esperienza”…
    Gesù Cristo che farà i miracoli non l’abbiamo. Solo chi vorrà lavorare davvero potrà essere un buon sindaco. Io la penso così.

  85. Lupo (Segretario Pd Sicilia) dice Primarie a Dicembre-Gennaio di coalizione per il sindaco di Palermo allargate al Terzo Polo, Idv dice mai con il Terzo Polo (in particolare Mpa) primarie anche senza Pd!
    Possibili Candidati PD: Cracolici, Lupo, D’antoni
    Candidato Sicuro PD: Davide Faraone
    Possibile Candidato SEL: Nadia Spallitta
    Possibili Candidati Idv: Orlando, Fabrizio Ferrandelli, Sona Alfano
    http://www.nadiaspallitta.it/images//elezioni sindaco.pdf

  86. Per vedere il link dovete fare copia e incolla
    è un articolo di repubblica 30 agosto cmq!

  87. Inquietante. In questa lista (e ahimè anche nei commenti) non c’è un solo nome di una persona che abbia le minime qualità per fare il sindaco della 5° città d’Italia.
    Ma davvero una città di 700.000 abitanti non è in grado di esprimere nemmeno un nome di persona competente, onesta, con un profilo politico minimamente apprezzabile?
    Ma davvero il centrosinistra palermitano riuscirà a perdere anche dopo Cammarata?
    Bah

  88. Io vorrei come sindaco una donna, palermitana, cosciente dei problemi della nostra città, combattiva, onesta, colta, capace di parlare in piazza e farsi ascoltare dalla gente, ambientalista; una che non ha paura di pronunciare la parola “mafia”…, una che crede nella scuola come luogo di formazione delle coscienze, una donna capace di mettere a tacere una testa di rapa come Castelli. Mi viene in mente solo un nome: BARBARA EVOLA

  89. Un solo nome: Marianna Caronia

  90. Un solo nome: Barbara Berlusconi

  91. Da un po’ di tempo, non si pensa che alla successione al Sindaco di Palermo, anche se noi Palermitani non ci siamo accorti che a Palermo ci fosse un sindaco; ci siamo solo accorti dei disservizi che abbiamo subito ogni giorno.

    Si fanno nomi, più o meno accreditati,ci sono auto candidature, gruppi politici sostengono che hanno il miglior candidato possibile per questa città, si belle parole, belle premesse,ancora la campagna elettorale non è entrata nel vivo, poi ci sarà l’uno contro l’altro.

    Ci piacerebbe sapere quali siano le proposte reali, fattibili, senza troppi fumi , da realizzare per la Nostra cara Palermo, che a mio avviso in tutti questi anni è stata solo offesa da una cattiva amministrazione; i turisti ormai fanno fotografie alla spazzatura, poiché manco i musei possono visitare dato che sono chiusi, per mancanza di personale, a Palermo manca il personale? A Palermo non si riesce a trovare nessuno per poter gestire il nostro patrimonio culturale, con tutta la sfilza di prepari che ci sono non si ci riesce.

    Ci piacerebbe che il futuro sindaco fosse un po’ più sensibile ai quartieri periferici di Palermo, in questi anni solo pochi quartieri eletti hanno avuto disponibilità economiche per poter realizzare strutture, gli altri sono a perdere;
    Vogliamo sensibilizzarlo affinchè si possano realizzare : impianti sportivi decentrati , strutture ricreative , biblioteche, centri plurifunzionali, in modo da poter dare possibilità ai giovani un occasione di crescita , che non sia solo la strada , agli anziani di poter dare loro un momento d’incontro e non essere abbandonati davanti ad una televisore.
    Forse è solo un sogno, impossibile da realizzare vero?
    In BOCCA A LUPO Futuro Sindaco.

  92. Rispondo a chi insiste nel proporre Orlando dicendo che l’ultima volta la gente che probabilmente ora lo acclama,gli ha voltato le spalle,dando fiducia a Cammarata? E’ facile adesso dire Orlando…Io personalmente penso che anche Luca abbia fatto il suo tempo in questa città,ma comunque non bisogna,nello stesso tempo lasciare Palermo in mano ancora alla destra,quindi,sicuramente a sinistra,e ben vengano FARAONE,FERRANDELLI,SONIA ALFANO,NADIA SPALLITTA,tutta gente con gli attributi!!! Poi saranno le primarie a decidere,ma non lasciate la città in mano ai palazzinari e affaristi del centro destra….La Gala,Vizzini….ma smettiamola,sarebbe proprio mettere ancora di più una croce su Palermo….

  93. io salvo primo davide faraone,seconda nadia spallitta.gli altri fanno puzza di beccume.sono inpresentabbbbili x la loro storia politica è personale eslcuso orlando(ormai spento )

  94. Vi invito a essere rispettosi nei vostri commenti. Grazie.

  95. c’è anche tale GIOACCHINO BASILE (in quota FN)

  96. A Palermo ci vorrebbe un sindaco alla Renzi (Firenze), giovane e senza paura, pieno di idee e senza peli sulla lingua, capace di farsi circondare da uno staff di gente capace, e purtroppo, a malincuore nessuno di quelli in elenco si avvicina minimamente alla mia idea di sindaco, nemmeno Ferrandelli (ma per carità, è un pupiddu manovrato da orlando & co.)

  97. le femmine per carità una ha troppo lavoro dove si deve sparite prima l’altra non è cosa arrampichini perditempo si maschi tutti reperti che non se ne può più, uno a questo punto con esperienza e intelligenza Orlando, gli altri non servono, poi quelli stracotti per carità meglio in clausura.

  98. io voglio….io diventero’ sindaco di palermo!!!!!!!

  99. per me l’unico che mostra amore per la nostra città è Fabrizio Ferrandelli e ne sarei molto deluso se non lo trovassi tra i candidati! Gli altri mi fanno un pò paura, forse Sonia Alfano ma la vedo più da europarlamento che come sindaco; musotto e orlando fanno parte del passato ed occorre gente nuova invece

  100. Fabrizio Ferrandelli… è ORA di cambiare!

  101. ALESSI RICCARDO sindaco,Comandante pilota 45 anni si presenterà con il movimento apolitico Palermo Civile.

  102. Le ultime notizie che ho sentito sono che la bongiorno non intende candidarsi perchè vuole dedicarsi alla sua maternità,si faranno tra dicembre e gennaio le primarie di sicuro tra comunisti, verdi, sel, idv liste/movimenti civici e forse la parte del pd contraria all’alleanza con il terzo polo al comune a alla regione e orlando ha dichiarato che se le primarie falliranno, si candiderà lui altrimenti non sarà candidato, il pd pare che voglia andare oltre che alla regione anche al comune con il terzo polo, rompendo cosi il centrosinistra…
    mi domando perchè non sia stato ancora inserito Ferrandelli tra le ipotesi… tra “c’è futuro” “per palermo è ora” etc…. e le varie dichiarazione pubbliche ci sono ancora dubbi?
    di certo è un candidato più probabile di Pepi e Bongiorno…

  103. Peccato che Cammarata non si possa ricandidare…. ormai ci eravamo affezionati al politico più assenteista d’Italia….

    Per quanto riguarda il prossimo sindaco, speriamo che si impegni seriamente a fare qualcosa per questa città che ha davvero bisogno di una svolta.

  104. Manca Ferrandelli, vincerà Giulia Bongiorno. E francamente mi va bene così.

  105. Il nuovo Sindaco di Palermo??? TOPO GIGIO …non esclude di candidarsi

  106. Forse Topo Gigio farebbe meglio di qualche personaggio che ha amministrato questa città…..

  107. quando dici tu aggiungi Ferrandelli, livesicilia lo ha messo il suo nome, credo che meriti di essere nominato per quello che sta facendo, non dicendo come tanti…

  108. Mi viene in mente un outsider…..indovina chi è?

    questa la definizione:

    SPORT Atleta, squadra o altro concorrente escluso dal numero dei favoriti di una gara, che ne risulta invece il vincitore o uno dei maggiori protagonisti
    ‖ estens. Chi, in una competizione politica,
    nella carriera e sim., riesce ad affermarsi pur apparendo inizialmente dotato di scarse probabilità di successo

  109. @ Silvietta

    Chiaramente… Massimo Costa

  110. Massimo Costa…senza alcun dubbio!

  111. Silvietta, Giorgina e Gabriella hanno postato dallo stesso indirizzo IP.

  112. Dallo stasso indirizzo Ip ma siamo persone diverse.
    Saluti da
    Giorgina, Silvietta e Gabriella

  113. ..COSTA FOR SINDACO!! COSTA FOR EVER!!!! ;)

  114. Orlando ha rovinat le casse del comune con gli inutiissimi lsu, Sonia Alfano dopo essersi fatta appogiare da Grillo l’ ha gentilmente sfanculato ed é sparrita dopo esser diventata P.E. Tutti gli altri sono politicanti di mestiere che non hanno mai lavorato ed hanno sempre succhiato soldi pubblici… Non ho sentito dire a nessuno che stabilira un contatto diretto con i cittadini attraverso internet ( vedi Novara) …. Se vado a votare sara x l anti politica dil movimento 5 stelle

  115. In ordine di preferenza:Pippo Scianò o Masurizio Zamparini o Ivan Lo Bello

  116. Finalmente Ferrandelli :D!!!

  117. concordo solo con coloro che dicono che orlando puo salvare palermo! stiamo scherzando?? tutte le ditte del comune stanno fallendo col comune stesso !tutti gli uffici pubblici sono paralizzati! gli mancano anche i soldi x la cartaigienica ho detto tutto!…. non possiamo permetterci di giocare col nostro futuro! ci vuole qualcuno che sappia DOVE METTERE LE MANI! non un novello che non sa da dove cominciare! ORLANDO e’ l’unico!

  118. caro roberto non entrare sull’argomento lsu creati da orlando x essere assorbiti e che invece sono stati usati dal pdl per decenni in societa’ satellite dove i lavoratori sono stati sfruttati e dove hanno mangiato solo le amministrazioni create ad hoc!invece il pdl ne ha creati ancora e ancora e tra gli lsu recenti sn tutti parenti con cognomi conosciuti… facci caso…

  119. Per Palermo e’ ora ha lanciato le primarie del centro-sinistra per il 29 gennaio 2012, penso che qualunque sia il nome, piu’ o meno eclatante debba partecipare alle primarie e lasciare la massima liberta’ di scelta alla gente comune.

  120. Io penso che anche Muovi Palermo avrà un candidato Sindaco e che sarà la sorpresa di queste elezioni. Mi sembra che sia l’unica realtà realmente libera e propositiva. Sarebbe giusto aggiungere Marcello Capetta che vale più di tante altre persone che hanno stampa, televisioni e politici dalla loro parte. Si sta facendo spazio da solo e ieri Muovi Palermo ha portato in piazza quasi 1000 persone. Chi ha questa forza? Ad altri eventi si vedono solo e sempre gli stessi volti. Se si uniscono al movimento cinque stelle, daranno una bella lezione a tutti. Speriamo non si svendano anche loro a ridosso delle elezioni.

  121. MASSIMO COSTA!!! PURE SE SI CANDIDA SENZA PARTITO!!! PERCHE’ E’ UN GRANDE!!!

  122. Carissimo Tony tra i tanti nomi che si vociferano poiché non aspettano altro di fare accordi e compromessi, e’ possibile inserire una certezza? Il candidato del movimento 5 stelle per Palermo Riccardo Nuti. Grazie

  123. Per Giorgio Ciaccio, penso che non debbano esserci preclusioni di alcun tipo verso chi vorra’ competere attraverso le primarie del centro-sinistra.
    Dovra’ essere la gente a decidere a chi dare fiducia, so che forse non avverra’ mai ma penso che il prossimo candidato sindaco non dovra’ essere solo la persona delegata dalla cittadinanza ma anche colui che potesse compiere un atto di responsabilita’ che nessuno ha mai fatto, cioe’, sottoscrivere un documento da depositare presso un notaio con l’impegno di eventuali dimissioni nel caso non portasse a termine il programma da realizzare, molti penseranno che sia utopia ma io penso che possa essere un atto utile per una maggiore credibilita’ del candidato stesso.

  124. IO pure mi candido rappresentero’ tutta la gente onesta

  125. Scusate, ma Massimo Costa si candiderà per il PDL o lista civica o cosa?

  126. Palermo avrebbe bisogno di gente nuova. Gente che non fa parte di questo sistema politico. Alla fine i nomi che verranno fuori saranno quelli di ultra sessantenni che hanno “”dato”" e preso tutto quello che potevano..

    http://www.facebook.com/notes/nuova-palermo/piano-per-lo-sviluppo/105720676205771

  127. Che sogno sarebbe avere una SERIA guida come MASSIMO COSTA.La nostra Palermo ha bisogno di un sindaco NUOVO, INNOVATIVO, INTRAPRENDENTE,CON VOGLIA DI AGIRE, METTERSI IN GIOCO….Abbiamo bisogno di fatti non più di parole!!!Sono certa che Massimo Costa sarebbe la persona giusta!ho letto post in cui si diceva che Palermo ha bisogno di un soggetto più radicato nella politica!Non sia maiiiiiiii!Così saremmo sempre allo stesso punto !BASTA!!!CI VUOLE ARIA NUOVA…COSTA FAREBBE LA DIFFERENZA:-)

  128. Giulia Bongiorno: decisamente, la più indicata.
    Lo farà?
    Speriamo, Palermo ha bisogno di qualcuno come lei.

  129. Marianna Caronia è il sindaco di Palermo!!!

  130. Scusate, ma c’è ancora qualcuno che voglia parlare di cose da fare piuttosto che di fare nomi? E c’è ancora qualcuno che abbia il coraggio, anche solo per scherzo, di prendere in considerazione candidati di centrodestra? Che Dio ci scampi!!!!! PdL & co. hanno ucciso la nostra Palermo.. Ma c’è gente in consiglio comunale che in questi orribili anni cammaratesi si è sempre battuta e spesa per la città: Terminelli, Spallitta, Ferrandelli… altro che Bongiorni, Lagalle e grillini. Io personalmente e la mia famiglia voteremmo Terminelli, e soprattutto ben venga una nuova generazione. Basta coi nomi che hanno già perso (capito Orlando e Borsellino?)

  131. Forse si candida anche Terminelli
    Ferrandelli nn è più un’ipotesi, ha accettato la candidatura alle primarie
    http://www.ferrandelli.it/2011/10/lettera-aperta-di-fabrizio-ferrandelli-accetto-la-proposta-di-candidatura-alle-primarie-del-29-gennaio-2012/

  132. Come mai non parlate di Gioacchino Basile? Sapete chi è?

    … gente senza memoria

    http://www.facebook.com/pages/Gioacchino-Basile-sindaco-di-Palermo/221509287909464?sk=wall

  133. Ma nel centrodestra vogliono candidare chi?? cascio..cannella–caputo..vizzini??..basta?

  134. Evento fb Primarie Palermo
    http://www.facebook.com/event.php?eid=131984660234659

    Per chi sostiene Fabrizio Ferrandelli ecco l’evento Fb
    http://www.facebook.com/event.php?eid=130197480419259

  135. Vi invito a non scrivere commenti tutti in maiuscolo (equivale a urlare). Grazie.

  136. Decisamente largo ai giovani che hanno un programma valido, disposti a lavorare e che da sempre si sono impegnati per la città senza troppi proclami. Ottima l’idea di far depositare al futuro sindaco un impegno scritto di dimissioni in caso nn dovesse esser in grado di realizzare quanto proposto

  137. Leoluca Orlando è l’unica persona capace ad affrontare l’attuale situazione della nostra città

  138. Leoluca Orlando e’ l’unico candidato valido a ridare impulso alla ns. meravigliosa citta’.

  139. La città non ha bisogno dell’”uomo Salvezza”, che giunga con un mantello rosso, sorvoli Palermo e poi da Palazzo delle Aquile cacci la bacchetta magica, et voilà, Palermo è pulita, non c’è traffico, le auto sono ordinate e si riesce a camminare a piedi, ti agevola e ti aiuta nella tua impresa, i bambini vanno agli asili, (che esistono fisicamente come struttura da sempre, ma rimangono chiusi), il verde cittadino torna quello di Re Federico. Palermo la devono fare i cittadini, prima del loro sindaco. Noi dobbiamo scegliere di cambiare. Il sindaco verrà da sè che potrà supportare un cambiamento da riforma solo chi ha la voglia e la libertà di poterlo fare. Non credo che la Borsellino, anche volendo potrebbe arrivare a tanto. Non ne avrebbe libertà, troppo controllata, e per salire dovrà fare tanti, troppi favori a tutti gli altri. E ALLORA COSA E’ CAMBIATO???

  140. ORLANDO TUTTA LA VITA!
    caro Rosalio e cari palermitani, invito tutti a fare un comitato per la candidatura di Leoluca Orlando, l’unica persona in grado di governare questa città.
    E’ l’unica figura che ha buone probabilità di essere eletto nelle file del centrosinistra (al contrario della Borsellino che a mio avviso non ha molte speranze e non ha le competenze necessarie)

  141. un candidato vale l’altro,tanto prima di sedersi nell’ambita poltrona hanno tutti buone intenzioni…sono i fatti che non coincidono cn le idee….cmq con rispetto per Orlando e Borsellino,credo sia ora di affidare l’amministrazione ad un giovane…se devo scegliere direi F.Ferrandelli

  142. Vizzini ha lasciato il Pdl per i socialisti.Non credo si presenterà,almeno per la destra.Credo che il miglior Sindaco sia ancora Diego Cammarata,perfetto emblema dei palermitani che per 2 volte lo hanno eletto(e poi hanno dimenticato di averlo votato,tutti,dico tutti,non si ricordano).Non si può eleggere ? Basta cambiargli il nome:proporrei Piero Facciatosta oppure Diego Sparpagliato oppure Rocky Roberts oppure Diego Facciadibronzo.
    Palermitani,pronti al voto.Slogan :Un Sindaco che è uno di voi !Oppure:sii facciatosta,vota Facciatosta !
    Io sono pronto a votarlo,per puro masochismo,oltrechè per vetusta amicizia.Viva Rosalio e Santa Rosalia.

  143. A me alla fine non interessa neanche più di che partito sia. Mi serve che si sia distinto già per attivismo politico. Che sia conosciuto per qualcosa che abbia fatto, e non sconosciuto ai più ed ai molti, come é stato Cammarata, che fatico anche a pensarlo nella sua presunta atrtività di avvocato, del tutto sconosciuto.
    Quindi, persone, conosciute, persone che si sono battute, nel tempo che é intercorso da qui alle elezioni, su temi sostanziali per la città.
    Per me i nomi evocativi non significano niente, se non sono accompagnati da una reale attività, nei confronti di questa città, mi spiace per la sorella di Borsellino, che é stata eletta solo grazie al suo nome, ma che poco e niente ha fatto, da quando é nel Parlamento regionale. Con tutto il rispetto per più illustri estinti. Lo stesso dicasi della Sonia Alfano, la stessa poco e niente ha fatto (qualcuno dirà non poteva fare, come per la Borsellino, ma io ribadisco che se con cotanto passato, non riesci a fare niente neanche in termini di visibilità minima, sospetto che non ne hai le capacità).
    Che dire? Non si vede luce.

  144. perchè dovremmo votare l’ex sindaco orlando che è quello che ha promosso i collaboratori scolastici, con la licenza elementare, del Comune di Palermo, ad esecutori scolastici e fatto entrare nei laboratori delle scuole superiori di palermo senza nessun titolo e facendo perdere il lavoro a centinaia di noi assistenti tecnici precari con la laurea in informatica? ditemi perché ?????????

  145. La scelta di un sindaco o di una sindaca a Palermo potrebbe passare dal valorizzare alcuni punti per attuare in primis una forma di democrazia paritaria? Mi chiedo.
    Corre voce che non c’è vera democrazia se non è paritaria.Sarà così? Con ciò s’intende che è necessario il riequilibrio della rappresentanza per attuare una vera democrazia paritaria. Mi chiedo come mai, qui a Palermo,le donne ancora non trovano la forza e il coraggio di mandare a casa ‘loro’ i politicanti uomini che hanno distrutto le istituzioni, hanno fatto man bassa del nostro denaro di cittadine e cittadini e continuano a ignorare i bisogni dell’altro 52% della cittadinanza, buoni solo a utilizzare le donne come specchietto per le allodole, bene che vada segretarie “tutto fare”. Che aspettiamo, donne e uomini amici delle donne, a dare una spallata a questa classe politica logora e obsoleta? Ambra Mangani “piùdonnepiùpalermo”

  146. c’è da piangere!!! Non c’è uno decente!

  147. Ho letto questo
    http://www.rosalio.it/2011/11/22/pressing-del-pd-sulla-borsellino-per-lalleanza-con-il-terzo-polo/
    Non capisco una cosa, perchè il Pd non fa delle primarie interne per scegliere il proprio candidato?
    E poi il candidato decide se fare le primarie di coalizione col resto del centrosinistra o andare col terzo polo, o tentare la grande coalizione, non sarebbe più semplice?
    Questi scontri interni fanno solo perdere voti…
    Io spero che alla fine i dirigenti del pd rinuncino ad ogni livello all’alleanza col terzo polo e non la impongano al candidato sindaco e si torni a lavorare per il centrosinistra, e le primarie decideranno il candidato di coalizione

  148. Fra i due candidati, vincerà Orlando, che non aspetta altro. Il PD ha già perso. O vinto. Non lo so.

  149. Marco23, adesso si candida anche la Monastra. Che ci sia un segreto disegno del PD siciliano per fare vincere il candidato di destra, o l’alternativo di sinistra al PD? A questo punto scorgo volontà, e disegni. :)

  150. Non capisco, perchè pensi cosi?
    cmq che il pd non ci provi nemmeno a vincerle è certo, fa un casino dietro l’altro ormai

  151. nelle scuole ci lavorano alcuni LSU accusati di pedofilia ed altro controllate e vedete se potete smentirmi io sono a casa e non lavoro mentre gli lsu con queste accuse lavorano accanto ai nostri figli come collaboratori scolastici. Debbono pure lavorare loro ma non metteteli nelle scuole ma che esempio possono dare ai nostri figli.
    Mentre i collaboratori scolastici precari nelle graduatorie se non hanno la fedina paenale pulita non possono fare nemmeno la domanda. Ma in chemondo viviamo
    Non vi basta che ha rovinato la citta’ con questi maledetti lsu??? Ricoprono posti pubblici, regionali, e se va bene hanno la 5 elementare!!!e la gente laureata è a spasso e a soffrire!! Orlando ha rovinato Palermo e si permette ancora oggi di chiedere ancora soldi allo Stato per finanziare gli LSU!!!

  152. Giulia Bongiorno o marianna caronia

  153. a questo punto, dopo che qualcuno ha voluto sfasciare le primarie per punire i giovani che vogliono coraggiosamente avanzare, vi dico con il sangue che ribolle che non avrei votato prima e non voterei Orlando nemmeno se fosse l’ultimo cittadino rimasto in vita dopo una pestilenza 2 a Palermo: qualcuno ancora si permette di dire che è “l’ultima speranza”…ma di che cosa ? siete ancora ancorati al concetto che avrebbe salvato Palermo ? ma da cosa ? spiegatemelo senza la fuffa che dite di solito “è l’unica persona capace….di mettere le mani…” questa ultima frase poi, se penso ad un altro senso, mi fa orrore…Anzi fate una cosa, non spiegatemelo proprio, è inutile chiedere obiettività a quel migliaio di fedelissimi di Luca Orlando, molti dei quali lo sostengono soltanto per amicizia indefessa o perchè hanno goduto di finanziamenti e introiti durante i suoi mandati.
    Quello che è successo ieri è un fatto grave, ma il popolo della Sinistra ancora non lo vuole accettare: non accetterà mai niente che comprometta questa eterna figura di Liberatore, ed invece è un motivo in più, il motivo schiacciante per togliere di mezzo Orlando e fare spazio ai Nuti, ai Faraone, ai Ferrandelli!

  154. Piero Silvestri, ecco il coupe de theatre, invece Vizzini si é rimesso in corsa.
    Ma come mai ci tiene tanto? E come mai sta preparando questa candidatura da tanto tempo, e la vuole portare avanti nonostante tutto e tutti?
    Lo so, lo so, sono siciliana e diffidente. Lo so, tendo a fare come Andreotti, a pensar male…..

    Per a questo punto…sono d’accordo con te. Orlando sa come gettare la fuffa. E’ una persona colta, e sa come abbindolare col fumo, certe categorie sociali.
    Indubbiamente era bravo ad organizzare i ‘festini’. Si sa Feste, Farina…

  155. Sarà GIAMBRONE il nuovo sindaco!

  156. Fabio Giambrone, uomo serio e leale, sempre presente ai problemi nostri

  157. Su Orlando sono stata profetica, noto. Avevo detto molto tempo fa che si sarebbe candidato nonostante tutto. I megalomani, non cambiano mai.

  158. Mi trovo in accordo con Lillo del 28 maggio anche se per smuovere le coscienze vedrei la Borsellino

  159. Io voto per Uwe, perché “Uwe ti ama”!

  160. C’é troppa confuzione su tutto.
    I cittadini di Palermo sanno che non bisogna neanche credere nei programmi. Saranno disattesi, una voltà si pensava con difficioltà, adesso penso con superficialità. Che garanzie abbiamo, chiunque di noi? Nessuna.
    Orlando ha lasciato un lascisto pesantissimo di precari delle municipalizzate che quelli dopo di lui hanno sfruttato, per farsene base elettorale.
    I problemi esistenti dipendono anche da quelle scelte. l’eccesso di reclutamento per ‘selezione diretta’, tramite preselezione precariale, ha prodotto solo una forma di selezione politica e di bagaglio clientelare, molto diversa dal ragionamento sul merito.
    Quindi mi scusino i sostenitori di Orlando yout court. Lui é uno degli sfruttatori del più basso clientelismo politico, di cui io abbia memoria.
    In certi quartieri i voti saranno orientati da altro rispetto a quello di cui stiamo discutento, purtroppo. Prometterammo l’impossibile, cercheranno di fare capire a persone che potrebbero fare altro, inventarsi attività, riprendere mestirie abbandonati, ma forse utili e significativi, che ci sarà una qualche p’padrino politico’ che gli risolverà la vita, smettendosi di preoccuparsene loro. Non sanno che su un tot numero, il politico può avere esisti minimi, e che gli altri li terrà per la gola, nell’idea, del tutto folle e paternalistica, che lui alla fine provvederà a te, se riesci ad aspettare.
    Questa é la politica in Sicilia.
    io invece credo che qualunque cittadino, di qualunque esperienza, estrazione sociale, quartiere, dovrebbe essere prima di tutto consapevole di quello che può fare e che sa fare. Fare una minima riflessione su se stesso, e decidere che forse, può essere libero e che non ha bisognbo di nessun padrone.

  161. Fabio Giambrone Sindaco ?????? O_O
    AHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAH!!!!!!

  162. perchè sulla Caronia c’è il punto interrogativo? non è una sicura candidata?

  163. Il nuovo sondaggio di http://www.sindacodipalermo.com mi pare proponga alcuni nomi non politici.. voti? Mah..

  164. Una domanda: perché non compare il nome di Gioacchino Basile? Si è candidato già a luglio, accettando la proposta di Forza nuova. Ho letto un articolo su Repubblica, la lista si chiama “Liberiamo Palermo, con Gioacchino Basile”
    Questa la pagina che ho trovato su Facebook:

    http://www.facebook.com/pages/Gioacchino-Basile-sindaco-di-Palermo/221509287909464

  165. Un sentito ringraziamento ai candidati giovani, che si sentono cosi tanto candidati di rinnovamento ma che vanno a braccetto con un modo antico di far politica cosi come sono i manifesti abusivi o i pieghevoli gettati per terra.

  166. che meraviglia!!!

  167. ORLANDO UNICA SPERANZA CONCRETA!

  168. Come al solito non esistono alternative concrete!
    Non fosse per la candidata di Ecologia, Sinistra e Libertà (di remoto, rosastro, pensiero sinistroide) il resto è la solita paccottiglia neoliberista/centrista/autonomista da cui è più che lecito non aspettarsi un benemerito niente.
    IO VOGLIO UN VERO, AUTENTICO,COMUNISTA A SINDACO DI PALERMO E BASTA!!!
    Qualcuno che rompa con l’oscura tradizione di questo gorgo infernale di città. Animato da un pensiero fondato su valori diversi da quelli proposti da questi signori.
    Che poi, in Sicilia specialmente, possa esistere l’Uno incorruttibile sarebbe ingenuo crederlo. Ma un cambiamento di segno così profondo, che sarebbe peraltro un evidente rinata consapevolezza, dovrebbe essere un imperativo per ogni palermitano.

    … Lagalla… non ci posso credere…

  169. Palermo deve essere valorizzata per quello che è stata e per quello che con la storia è diventata. Purtroppo l’ignoranza e la strafottenza dell’uomo ha fatto di questa perla di città un “catu ri munizza” in tutti i sensi!
    Bisogna mettersi al pari, cercando di essere meglio degli altri, valorizzando la nostra città, città di cultura, storia, arte e risorse che potrebbero fare vivere noi palermitani più serenamente, con il sole in faccia e sorridenti… Mettere le nostre vite, la nostra città nelle mani di chi pensa solo di “divorare la torta” sarebbe un passo stupido.
    Oggi giorno non ci sarebbe più da credere in nessuno, ma se vogliamo che le cose cambino non bisogna disperare ma usare il mezzo che ci viene offerto per decidere noi!
    Facendo impresa e unendoci nella scelta di un Sindaco che dal suo piccolo ha dato prova delle sue capacità!
    VOTA TOMMASO DRAGOTTO

  170. vorrei invitare a tutti i candidati a sindaco di stipulare un contratto con noi palermitani stanchi di essere presi per il c……. vorrei tanto che in questo contratto dicessero in tanto il l’oro programma ma inserendo che qualora non venissero raggiunti almeno il 40% degli obbiettivi proposti in sei mesi devono dare le dimissioni sia il sindaco che la giunta che lo rappresenta.

  171. sono tutti grandi nomi ,e soprattutto grandi programmi, di alcuni conosco le gesta vedi faraone , non merita neanche di portarmi il cane fuori,di lagalla chiederemo per qualche visita ,la zia borsellino panino con nutella , orlando minestra riquariata, per altri manco c’è un commento da fare.
    ma tutto fà brodo
    ps dimenticavo i due outsider musotto e cascio …. in questi anni si sono spesi per palermo ….hohanno speso?
    in tutto questo non mi nascondo dietro un dito di avere fatto poco insieme ai miei concittadini .
    pur essendo cinico sono in vera difficoltà ma chi la deve quidare questa città

  172. Ho taciuto e riflettuto molto a lungo,in questo periodo di silenzio sul blog.Avevo addirittura mutato idea sulla candidatura di Orlando(che,cara Uma,ha ‘anche’i difetti da te elencati,tutti ne abbiamo),osservato i ‘giovani’(che ripetono da destra a sinistra al centro gli slogan vecchi come il cucco,che ascolto dagli anni ’50,quando ero un bimbo).Ovviamente apprezzo e stimo la Dott.ssa Borsellino,e non solo per il cognome(che è importante,non tutti abbracciano la politica con onestà e onore per un fratello eroe,di destra,ucciso spietatamente dagli esseri più vomitevoli che la Sicilia sappia esprimere:i mafiosi,con l’alleanza dei pavidi,dei complici,degli ignavi,dei politici collusi e collusissimi).Tuttavi qui sul blog,e non solo,gli avversari e gli antipatizzanti di Luca Orlando mi hanno convinto.Da quando sono nato(1951),in questa sciagurata e bellissima città(non so se lo sapete,ho girato e giro il mondo:Palermo è nelle vette per bellezza e ricchezza di storia e cultura,slogan a parte),il democristiano Orlando è stato comunque,da ogni punto di vista lo si osservi,il miglior Sindaco della nostra Storia cittadina,e dappertutto lo conoscono come tale.Per demerito degli altri ? Forse,ma il fatto è questo.Un Pci,al tempo,inetto,una sinistra attuale buffa e minimale,persone mediocri(bravi,ma mediocri)gggiovani e non gggiovani,persone in gambissima che non fanno e non faranno mai politica o che vivono come tanti fuori Sicilia o fuori Italia.Ovviamente non parlo di D.C.(come egli scherzosamente si firmo’in una cartolina inviatami negli anni 70),un simpaticone burlone e un poco arrivista che solo l’uragano demolitore di Berlusconi poteva piazzare come sindaco per ben 2 volte.Ringraziando gli smemorati elettori che lo hanno votato,e che da anni rinnegano il proprio voto.Poichè Palermo va,non dico salvata,ma almeno un poco aiutata,non vedo all’orizzonte un’altro nuovo Orlando,ma solo quel ragazzo che ci fece sperare e sognare negli anni 80,oggi 63enne,esattamente l’età del nuovissimo fenomeno Pisapia,il votatissimo(giustamente)Sindaco della Primavera Milanese,del rinnovamento italiano della politica…Largo ai giovani,dunque.L’anagrafe è solo sui documenti,come ben sappiamo.Diceva circa 15 anni fa il pluripremiato poeta cileno Gonzalo Rojas,scomparso recentemente: si possono avere mentalmente le energie di un ventenne,ed il fisico di un ottantenne.Basta ricordarsi il Presidente Napolitano,o lo stesso B.,nonostante tutto.Che volete che siano i 63 anni del Prof.Orlando,considerando in più l’esperienza acquisita,anche dai propri errori ?

  173. Sostengo Ferrandelli, anche se non mi è piaciuta l’ambiguità sulla questione Cracolici-Terzo Polo ora che ha firmato il NO a qualsiasi alleanza a qualsiasi turno col terzo polo sono finite le polemiche
    Palermo ha un bisogno di un Sindaco che possa governare per 10 anni senza altri pensieri regionali, nazionali, europei etc…
    Ferrandelli è giovane, è stato 5 anni in consiglio comunale lavorando molto, è un politico di sinistra sostenuto dalla società civile, onesto e con un buon programma.
    Vinca il migliore!
    ps bisogna aggiornare il post XD!

  174. avete omesso BASILE

  175. votiamo RICCARDO ALESSI CAMBIERA’ MOLTE COSE A PALERMO,ABBIAMO BISOGNO DI LUI!! lo conosco molto bene cambiera’ PALERMO al meglio,fidatevi!!

  176. Qualche suggerimento per “ripulire” l’elenco:

    - La candidatura di Costa (Terzo Polo) ha automaticamente fatto decadere le ipotesi Bongiorno (FLI) e Musotto (MPA)

    - Alfano – è ormai lapalissiano – non si candida, se ricordo bene si è espressa in favore della Borsellino

    - Lagalla ha chiaramente dichiarato di non essere interessato a una candidatura

    - Dragotto si è ufficialmente candidato

    - Spallitta è ormai da escludere, in caso di candidatura avrebbe partecipato alle primarie del centrosinistra

  177. Fabio Costa deve ancora fare la conferenza stampa, Lagalla ha fatto una dichiarazione un attimo più articolata e riteniamo che non sia possibile al momento escluderne la candidatura, Dragotto ufficializzerà la candidatura giorno 23 (è fuori con i manifesti da tempo ma non è ancora formalmente candidato). Quanto agli altri riteniamo opportuno temporeggiare poiché le primarie del centrosinistra si stanno rivelando estremamente turbolente e tutto è possibile. Saluti.

  178. IL MOVIMENTO 5 STELLE E’ IL FUTURO DELL’ITALIA………..
    ELETTI:
    « Il politico “di leva” è il politico del futuro. Presta servizio civile per poi ritornare alla sua professione. »
    (Il politico “di leva”)
    Dal 2007 con le prime “liste civiche per un nuovo rinascimento” alle regionali del 2010, gli attivisti del MoVimento, nato dai meetup “amici di Beppe Grillo”, gli eletti nelle varie amministrazioni locali sono oggi una quarantina e tutti dichiarano di essere “prestati temporaneamente alla politica” e “al servizio dei cittadini”, e di voler evitare ogni forma di professionismo della politica.
    Rifiuto dei contributi elettorali
    Un’altra caratteristica del MoVimento, in linea con il concetto di politica come servizio alla comunità, è il rifiuto dei possibili ricavi derivanti dai contributi elettorali, sostenendo che i movimenti politici non devono essere finanziati con fondi pubblici; sono dunque stati rifiutati 320.000 euro annui in Piemonte ed Emilia Romagna……… Grillo ha descritto le motivazioni di questa direzione il 27 marzo 2010
    Eliminazione dei pluri-incarichi:
    Tra le prime battaglie politiche dei dipendenti M5S c’è l’impegno etico, coerente ad una maggiore trasparenza possibile nel contrastare con ogni mezzo legale i deplorevoli burocrati intenzionati a mantenere due o più poltrone che favoriscono e fotografano gli intricati conflitti di interesse a e tra qualsiasi organizzazione; recentemente rafforzata da un’anagrafe pubblica per evitare concentrazioni interne di clan politici

  179. alla tenera età di 64 anni non so chi votare…non mi convince nessuno…e votare è un mio diritto più che un dovere ( dovere verso chi???? ). A Palermo non vedo alcun outsider come Pisapia…vedo strane alleanze…alla fine chiedo: chi si candida per il M5S? PS:mi ritrovo ad essere un’anarchica individualista e non violenta, indignata più che mai, e non sono solo parole….

  180. ciao Giuliana, in questo link:

    http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/palermo/

    puoi trovare il nostro programma, tutte i candidati con CV e casellario giudiziario e tutte le informazioni per seguire il Movimento 5 Stelle a Palermo e per votare il nostro portavoce Riccardo Nuti. grazie

  181. La foto più bella è quella di Cammarata col divieto sopra

  182. bisognerebbe aggiornare ferrandelli e monastra ufficializzando il ritiro della monastra a favore di ferrandelli e l’appoggio a ferrandelli di pd e sel (e togliere che è idv e mettere palermo più, ora palermo, o società civile xd) e modificare orlando inserendo che l’appoggio di fds e verdi e che nadia spallitta è passata a idv… ma i socialisti e i radicali sapete cosa hanno deciso? io sn rimasto a Ferrandelli… Grazie!

  183. Salve, noto un’inesattezza, GIoacchino Basile non è il candidato di Forza Nuova, ma della LISTA CIVICA “LIBERIAMO PALERMO con GIoacchino Basile” spero possiate correggere l’errore. Grazie!

  184. Voterò l’unica realtà politica in Italia che rinuncia ai rimborsi elettorali l’M5S di Nuti. Ferrandelli per quanto sia un bravo ragazzo dovrà cmq sottostare ai caporali del pd siciliano. Ma poi dopo il casino delle primarie non vi si accende il campanello d’allarme??? Stanno perdendo tempo ad accusarsi tra di loro…BASTA!!!

  185. Qualcuno saprebbe indicarmi il numero esatto di tutti i candidati alle prossime amministrative? intendo anche i candidati a consiglieri comunali e alle circoscrizioni.

  186. ogni candidato potrebbe dare il buon esempio andando per strada, portando con se un paio di amici ed aiutare a ripulire questo schifo di città

  187. cazzo! PD!

  188. Bruno gradirei un linguaggio più consono. Grazie.

  189. Ecco un sondaggio aggiornato per capire come andranno le elezioni comunali di Palermo:
    http://www.youpolls-sondaggi.it/categorie/viewpoll/33-elezioni-2012-comunali-chi-sara-il-nuovo-sindaco-di-palermo.html
    esprimete il vostro voto!

  190. VOTA MOVIMENTO 5 STELLE.Lascia perdere i partiti.
    Sono tutti li ad aspettare il tuo voto per poi
    arricchirsi e spartire la torta con vari compagni di merende .
    Questi candidati dei partiti sono foraggiati dalla
    gente che paga anke milioni di euro di pubblicità.
    Il movimento 5 stelle di beppe grillo si autofinazia senza prendere un centesimo della collettività. Se volete cambiare votate movimento
    cinque stelle . Se volete farvi prendere ancora
    per i fondelli votate chiuque tanto sono tutti
    uguali.

  191. Quoto Salvatore! Partito 5 Stelle! Si deve cambiare pagina, non presentare una politica che sembra nuova ma che ha alle spalle i soliti noti…ferrandelli, costa e compagnia bella sono solo specchi!

  192. Ho letto vari blog sul programma cinquestelle. Non esiste nessun disegno organico. Nessuna riflessione coerente.
    Tutti i fatti sono analizzati caso per caso. Spesso con una buona dose di approssimazione molto idealistica e molto poco concreta.

    Non mi sento di aderire.

  193. Costa é la vittima sacrificale della destra. E’ davvero insignificante e patetico. Si deve attraversare prima un percorso di consapevolezza delle cose, prima di presentarsi come candidato a Sindaco di una città di quasi 1 milione di abitanti. Mi spiace per Costa, si é lasciato convincere a fare il passo più lungo della gamaba, e la cosa si nota, e si nota davvero parecchio.

Lascia un commento (policy dei commenti)

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.

Stefania Petyx e il bassotto

Stasera è andato in onda a Striscia la notizia (Canale 5) un servizio di Stefania Petyx sulle primarie del centrosinistra e su un presunto voto di scambio a favore del candidato Davide Faraone.

Faraone ha replicato sul suo sito:

«In merito al servizio andato in onda su Striscia, io non mi sono mai sognato di promettere posti di lavoro in cambio di voti. Faccio una campagna elettorale tutta basata sulla necessità di ridimensionare gli organici del Comune e poi mi metto a promettere assunzioni? Scherziamo? Io non ho la più pallida idea di cosa sia stato prospettato agli associati della Cooperativa Migliore. Nell’incontro pubblico tenutosi sabato 25 febbraio al Teatro Don Orione ho parlato esclusivamente dell’importanza della formazione professionale, perché si tratta di persone prive di qualunque qualifica, condannate alla disoccupazione e alla miseria. E solo a questo mi riferisco nel dialogo ripreso con microfoni nascosti da Striscia. La Cooperativa ha siglato un accordo con un ente di formazione professionale, l’ANFE, che però tarda a partire. Da sindaco avrei evidentemente lavorato per sbloccare il progetto. Questo è quanto: non c’è una mia sola parola – in questa o altra occasione – da cui si possa evincere la promessa di posti di lavoro».

In: Palermo | 46 commenti

Fabrizio Ferrandelli ha vinto con un distacco di una manciata di voti (9945 a 9787) su Rita Borsellino (che ha chiesto il rinconteggio dei voti) le primarie del centrosinistra a Palermo. Davide Faraone ha ottenuto 7975 voti e Antonella Monastra 1750.

Dopo la vittoria Ferrandelli si è recato a piazza della Rivoluzione, nella sede del comitato organizzatore in via Bentivegna e nella zona della Champagneria per i festeggiamenti.

Pubblichiamo alcune foto e un video in cui Tony Siino lo intervista nella parte finale della notte. Foto e riprese sono di Pietro Rossi.

Fabrizio Ferrandelli ha vinto le primarie del centrosinistra 2012 a Palermo

Fabrizio Ferrandelli ha vinto le primarie del centrosinistra 2012 a Palermo

Rosario Crocetta

Fabrizio Ferrandelli ha vinto le primarie del centrosinistra a Palermo

In: Palermo | 72 commenti

4:00: il liveblog dello spoglio delle primarie chiude qui. Gli aggiornamenti continueranno con post ordinari. Grazie a Tony Siino che ha effettuato gli aggiornamenti, ad Alessandra e Pietro Rossi e a Floriana Zerbo che si sono occupati di seguire le fonti, delle foto e dei video.

1:59: ha vinto Fabrizio Ferrandelli con 9945 voti contro i 9787 della Borsellino salvo riconteggi. Ci spostiamo a piazza della Rivoluzione per documentare la festa.

1:45: a piazza Campolo il totale delle schede scrutinate è inferiore al numero dei votanti (-50).

1:43: 28841 voti scrutinati Ferrandelli 33,7% (9724), Borsellino 33,1% (9549), Faraone 27,2% (7857), Monastra 5,9% (1711).

1:40: si festeggia al comitato di Ferrandelli in via Roma, il comitato di Rita Borsellino è intenzionato a chiedere il riconteggio.

Fabrizio Ferrandelli

1:33: malgrado il rinconteggio in corso sembra aver vinto Fabrizio Ferrandelli.

1:33: Zisa Ferrandelli 601, Borsellino 517, Faraone 314, Monastra 69.

1:29: 28678 voti scrutinati Ferrandelli 33,82%, Borsellino 33,22%, Faraone 27,21%, Monastra 5,74%.

1:28: piazza Campolo Borsellino 723, Ferrandelli 563, Faraone 222, Monastra 152.

1:26: Zisa (parziali) Ferrandelli 596, Borsellino 510, Faraone 313, Monastra 50.

1:23: Zisa (parziali) Ferrandelli 550, Borsellino 470.

1:22: piazza Campolo (parziali) Borsellino 660, Ferrandelli 490.

1:15: «Senza apparati alle spalle, senza notabili, lontano dalle logiche che hanno mosso il mio partito, senza il mio stesso partito, insieme ai miei ragazzi straordinari e alla Palermo libera abbiamo ottenuto un grande risultato. Grazie alle ragazze e ai ragazzi che più di me si sono spesi per questa causa giusta» (Davide Faraone su facebook).

1:12: Ferrandelli 9679, Borsellino 9461, Faraone 7856, Monastra 1671.

1:11: Rimangono aperti i gazebo alla Zisa e a piazza Campolo, riconteggio a Borgo Nuovo.

1:04: 26933 voti scrutinati Ferrandelli 33,32%, Borsellino 32,93%, Faraone 27,81%, Monastra 5,93%.

1:03: pare che a Borgo Nuovo stiano riconteggiando i voti.

0:58: Mondello Faraone 356, Borsellino 346, Ferrandelli 345, Monastra 107.

0:57: facce scure al Partito Democratico e al comitato di Rita Borsellino.

0:51: 26023 voti scrutinati Ferrandelli 33,35%, Borsellino 32,8%, Faraone 27,91%, Monastra 5,94%.

0:49: via ammiraglio Rizzo Borsellino 577, Ferrandelli 490, Faraone 389, Monastra 69.

0:47: 24848 voti scrutinati Ferrandelli 33,2%, Borsellino 32,87%, Faraone 27,89%, Monastra 6,04%.

0:45: piazza Europa Borsellino 647, Ferrandelli 400, Faraone 284, Monastra 113.

0:43: come annunciato è sfida all’ultimo voto tra Fabrizio Ferrandelli (8991) e Rita Borsellino (8899).

0:37: 22340 voti scrutinati Ferrandelli 33,59%, Borsellino 32,56%, Faraone 28,11%, Monastra 5,74%.

0:32: piazza Bellini Faraone 659, Borsellino 491, Ferrandelli 447, Monastra 159.

0:32: piazza Indipendenza Ferrandelli 660, Borsellino 415, Faraone 275, Monastra 70.

0:32: Tommaso Natale Ferrandelli 278, Borsellino 219, Faraone 187, Monastra 46.

0:31: Bonagia Ferrandelli 305, Faraone 282, Borsellino 219, Monastra 14.

0:31: piazza Campolo (parziale) Borsellino 330, Ferrandelli 220, Faraone 86, Monastra 55.

0:25: 22005 voti scrutinati Ferrandelli 33,67%, Borsellino 32,47%, Faraone 28,09%, Monastra 5,76%.

0:22: i voti dei gazebo più grandi non sono ancora pervenuti. Il risultato non può ritenersi consolidato.

0:20: Politeama Borsellino 921, Ferrandelli 581, Faraone 284, Monastra 277.

0:20: viale dei Picciotti Ferrandelli 369, Faraone 275, Borsellino 257, Monastra 19.

0:19: 20304 voti scrutinati Ferrandelli 34,14%, Borsellino 31,36%, Faraone 29,3%, Monastra 5,2%.

0:06: 16540 voti scrutinati Ferrandelli 33,3% (5504), Borsellino 31,1% (5140), Faraone 30,4% (5023).

0:13: Foglio di calcolo riepilogativo.

0:06: 16540 voti scrutinati Ferrandelli 33,3% (5504), Borsellino 31,1% (5140), Faraone 30,4% (5023).

23:57: 16042 voti scrutinati Ferrandelli 32,58%, Borsellino 31,29%, Faraone 30,67%, Monastra 5,46%.

23:50: 15857 voti scrutinati Ferrandelli 32,58%, Borsellino 31,11%, Faraone 30,88%, Monastra 5,43%

23:49: 14046 voti scrutinati Ferrandelli 34% (4779), Borsellino 31,5% (4422), Faraone 29,7% (4177).

23:44: Brunelleschi Faraone 419, Ferrandelli 410, Borsellino 361, Monastra 28.

23:42: 12828 voti scrutinati Ferrandelli 34% (4361), Borsellino 31,7% (4061), Faraone 29,3% (3758).

23:40: piazzale della Costellazione Faraone 421, Ferrandelli 383, Borsellino 213, Monastra 10.

23:40: Pallavicino Ferrandelli 221, Borsellino 218, Faraone 190, Monastra 40.

23:24: 12159 voti scrutinati Ferrandelli 34,1% (4140), Borsellino 31,6% (3843), Faraone 29,3% (3568).

23:20: 11132 voti scrutinati Ferrandelli 33,8% (3757), Borsellino 32,6% (3630), Faraone 28,3% (3147).

23:19: Don Bosco Borsellino 761, Ferrandelli 551, Faraone 265, Monastra 193.

23:16: spoglio al Politeama.

23:10: corso Calatafimi Ferrandelli 404, Borsellino 244, Faraone 232, Monastra 27.

23:07: 7393 voti scrutinati Ferrandelli 33,5% (2479), Borsellino 31,2% (2309), Faraone 30,8% (2268).

23:02: Montegrappa Faraone 435, Borsellino 296, Ferrandelli 291, Monastra 31.

23:02: Arenella Faraone 305, Ferrandelli 176, Borsellino 142, Monastra 15.

22:54: 5702 voti scrutinati Ferrandelli 35,3% (2012) Borsellino 32,8 (1871), Faraone 26,8% (1528).

22:54: Uditore Borsellino 494, Ferrandelli 452, Faraone 255, Monastra 70.

22:52: piazza Giulio Cesare Faraone 288, Ferrandelli 199, Borsellino 163, Monastra 20.

22:46: Buccheri La Ferla Ferrandelli 160, Borsellino 124, Faraone 77, Monastra 20.

22:41: Ponte Ammiraglio Ferrandelli 203, Faraone 199, Borsellino 191, Monastra 12.

22:34: Politeama (parziale) Borsellino 255, Ferrandelli 175, Monastra 87, Faraone 84.

Spoglio al Politeama

22:36: dopo sette sezioni scrutinate Ferrandelli 877, Borsellino 734, Faraone 657, Monastra 142.

22:34: Rita Borsellino attende il risultato a casa con i parenti dopo essersi recata alla Santa Messa al Don Orione.

22:30: piazza Politeama (parziale su 2070 votanti) Borsellino 90, Ferrandelli 54, Faraone 32, Monastra 30.

22:23: piazza Marina Ferrandelli 163, Borsellino 125, Faraone 86, Monastra 12.

22:22: spoglio in corso al Politeama.

Spoglio al Politeama

22:17: alcune foto del gazebo di piazza Politeama e della sede del Partito Democratico (foto di Pietro Rossi).

Partito Democratico

Partito Democratico

Partito Democratico

Gazebo a piazza Politeama

Gazebo a piazza Politeama

Gazebo a piazza Politeama

Gazebo a piazza Politeama

Gazebo a piazza Politeama

22:12: Messina Marine Ferrandelli 163, Borsellino 123, Faraone 86, Monastra 12. Zen Ferrandelli 148, Faraone 145, Borsellino 126, Monastra 1. Pagliarelli Ferrandelli 95, Faraone 90, Borsellino 66, Monastra 18.

22:06: Borsellino: 28,5%, Ferrandelli 37,66%, Faraone: 24,79%, Monastra 9,21% (Sferracavallo, Buccheri e Villagrazia).

21:54: iniziato lo spoglio al Politeama, è testa a testa.

21:47: Villagrazia, dati definitivi 286 votanti, 127 Ferrandelli, 77 Faraone, 58 Borsellino, 22 Monastra.

21:37: dal gazebo di Sferracavallo Borsellino: 91, Faraone: 83, Ferrandelli 74, Monastra 42.

21:37: il coordinatore dell’esecutivo regionale del Partito Democratico ha dichiarato che le primarie si sono svolte regolarmente e che gli episodi dubbi sono irrilevanti rispetto al cospicuo numero di votanti e ha escluso qualsiasi tipo di infiltrazione, sopprattutto di tipo malavitoso.

21:35: alcuni seggi sono ancora aperti per consentire di smaltire la coda di votanti.

21:31: dai primi dati che arrivano avrebbero votato oltre 800 immigrati e un centinaio di under 18.

21:23: i votanti finale dovrebbero essere stati circa trentamila.

21:10: due dati significativi sono il numero di votanti record e i brogli accertati in almeno tre sezioni.

21:00: le operazioni di voto sono in via di conclusione nei 31 seggi di Palermo. Si procede all’apertura delle urne e allo spoglio delle schede.

In: Palermo | 2 commenti

Elezioni primarie del centrosinistra 2012 a Palermo

Rosalio seguirà lo spoglio delle primarie con un liveblog dalle 21:00.

Speciale elezioni sindaco di Palermo.

In: Palermo | 2 commenti

Elezioni primarie del centrosinistra 2012 a Palermo

Alle 13:00 l’affluenza ai seggi delle primarie del centrosinistra è stata di 10800 votanti (cinque anni fa votarono complessivamente in 19433).

La Digos è intervenuta nei gazebo allo Zen, a piazza Indipendenza e a piazza Giulio Cesare dove pare che ignoti consegnassero un euro per votare per uno dei candidati (non si tratta comunque di un reato trattandosi di elezioni interne al centrosinistra).

Il sito Palermo report sta seguendo il voto e ha realizzato degli exit poll che alle 16:00 e alle 19:00 davano in lieve vantaggio Rita Borsellino su Fabrizio Ferrandelli, staccato di poco Davide Faraone e di parecchio Antonella Monastra.

AGGIORNAMENTO delle 19:28: secondo il comitato di Davide Faraone alle 19:00 avrebbero votato in circa 21 mila, più dei votanti del 2007.

Rosalio seguirà lo spoglio delle primarie con un liveblog dalle 21:00.

Speciale elezioni sindaco di Palermo.

In: Palermo | Commenti

Il mitico Zoro sulle primarie del centrosinistra a Palermo.

In: Palermo | Commenti

Elezioni primarie del centrosinistra 2012 a Palermo

Sono aperti fino alle 21:00 di oggi i 31 seggi per le elezioni primarie del centrosinistra.

Rosalio seguirà lo spoglio delle primarie con un liveblog dalle 21:00.

I candidati sono quattro: Rita Borsellino (Partito Democratico, Italia dei Valori, Sinistra Ecologia Libertà), Davide Faraone (Partito Democratico), Fabrizio Ferrandelli (Palermo più e movimenti civici) e Antonella Monastra (movimenti civici).

Possono partecipare in qualità di elettori i cittadini che abbiano piena titolarità del diritto attivo di voto per le elezioni Comunali di Palermo, i quali sottoscrivano la sintesi programmatica predisposta dal comitato promotore e devolvano un contributo di almeno un euro per la copertura delle spese organizzative.

Per essere ammessi al voto è necessario che i cittadini iscritti nelle liste elettorali del Comune di Palermo, esibiscano al seggio un documento di identificazione e la propria tessera elettorale. Non saranno accettati elettori che non esibiranno entrambi questi documenti. È inoltre necessario dare espresso consenso a che il proprio nominativo e recapito siano inseriti nell’elenco dei partecipanti alla votazione e a che l’elenco stesso sia reso consultabile (presso la sede del comitato organizzativo) da parte di chiunque vi abbia interesse, al fine di ogni eventuale verifica relativa all’effettiva partecipazione al voto dei cittadini.

Oltre ai cittadini iscritti nelle liste elettorali del Comune di Palermo, hanno diritto di voto nel seggio corrispondente all’indirizzo di domicilio, tutti i cittadini immigrati regolarmente residenti a Palermo muniti di permesso di soggiorno, i cittadini Ue, i cittadini che abbiano compiuto il sedicesimo anno di età alla data di svolgimento delle primarie solo se hanno effettuato la registrazione nell’apposito albo predisposto dal comitato organizzativo.

Speciale elezioni sindaco di Palermo.

In: Palermo | 2 commenti

A Palermo la campagna elettorale per l’elezione del nuovo sindaco e per il rinnovo del consiglio comunale è entrata nel vivo. Domani si vota per le primarie del centrosinistra. Un appuntamento importante. Reso incandescente dalle minacce di morte “recapitate” ieri a Rita Borsellino. È evidente che ai mafiosi – e su questo non ci dovrebbero essere dubbi – la candidatura di Rita Borsellino non va proprio giù. Il “rischio”, per la mafia, è di ritrovarsi con un sindaco che si annuncia completamente “impermeabile” alle richieste dell’onorata società.
Ieri non sono mancate le dichiarazioni di solidarietà a Rita Borsellino. A cominciare da Nichi Vendola, arrivato a Palermo per sostenere la candidatura della stessa Borsellino. Ma anche dai suoi avversari Fabrizio Ferrandelli e Massimo Costa. E, naturalmente, dal segretario nazionale del Pd, Pier Luigi Bersani, grande sponsor della Borsellino. Proviamo ad analizzare, al di là delle intimidazioni, quello che potrebbe succedere nelle prossime ore.
Alle primarie del centrosinistra i candidati sono quattro. C’è Rita Borsellino, appoggiata da una parte del Pd (a cominciare dal segretario regionale del partito, Giuseppe Lupo, ma anche da altri dirigenti di spessore, come Sergio D’Antoni e Bernardo Mattarella, per citarne solo due), dal variegato mondo cittadino che impersonato da Leoluca Orlando e da Sel, il partito che fa capo a Nichi Vendola. Il secondo candidato è Fabrizio Ferrandelli, nato come candidato dei “Poli civici” e appoggiato da un’altra parte del Pd, quella che fa capo ad Antonello Cracolici, capogruppo del Pd all’Ars, e dal parlamentare nazionale, sempre del Pd, Giuseppe Lumia. E siccome Cracolici e Lumia, alla Regione, sono alleati di “ferro” con il presidente della giunta siciliana, Raffaele Lombardo, è probabile che anche gli adepti dello stesso Lombardo sostengano Ferrandelli, magari sottobanco.
Il terzo candidato è Davide Faraone, esponente di punta, in Sicilia, di quella parte del Pd che, a livello nazionale, fa capo al sindaco di Firenze, Matteo Renzi, detto il “rottamatore” perché vorrebbe “rottamatare” – e forse non ha tutti i torni – il “ciarpame” politico di un partito, il Pd, che è ancora oggi controllato in buona parte da personaggi già sulla breccia nella seconda metà degli anni ’80 del secolo scorso. Già consigliere comunale, profondo conoscitore della “macchina” del Comune di Palermo, oggi parlamentare regionale del Pd, Faraone, forse un po’ troppo sottovalutato, potrebbe essere la vera sorpresa di queste primarie. In fondo, è l’unico, vero candidato del Pd.
Il quarto candidato è Antonella Monastra, esponente dei movimenti della sinistra.
Chi vincerà? Questo, ovviamente, non lo sappiamo. Ma possiamo immaginare un po’ di “maretta” dopo le aperture delle urne. In questi casi ci viene in soccorso l’aritmetica. Nel 2007, quando il centrosinistra di Palermo si celebrarono le primarie per scegliere il candidato da contrapporre al sindaco uscente di allora – Diego Cammarata – a presentarsi furono in tre: Leoluca Orlando, Alessandra Siragusa (che era già nel Pd) e Giusto Catania di Rifondazione comunista. A votare si recarono oltre 19 mila elettori. Vinse Orlando con oltre 13 mila voti.
Che succederà domani? Considerato che i candidati sono quattro, che uno di loro – Ferrandelli – si porta dietro elettori che non sono, almeno fino ad oggi – del Pd e che la competizione è piuttosto sentita, è immaginabile un incremento del numero dei votanti. Così come è immaginabile che tanti elettori, domani, si recheranno alle urne di queste elezioni primarie non perché sono realmente interessati a sostenere un eventuale candidato a sindaco del centrosinistra, ma per finalità politiche che nulla hanno a che vedere con il futuro di Palermo.
Ci riferiamo, in particolare, all’area politica che fa capo a Lombardo, Cracolici e Lumia, che da un’eventuale vittoria di Rita Borsellino alle primarie hanno tutto da perdere. Rita Borsellino, infatti, non ha mai nascosto di essere contraria all’accordo tra l’ala del Pd che fa capo a Cracolici e Lumia (ma anche ad altri dirigenti di primo piano di questo partito, da Nino Papania a Francantonio Genovese, fino a Salvatore Cardinale) e Lombardo. Rita Borsellino – e questo è stato il motivo conduttore della propria campagna elettorale – si batte per un effettivo cambiamento politico e amministrativo a Palermo, ma anche oltre Palermo. Concetto che è stato espresso con estrema chiarezza da Nichi Vendola, che ha detto senza mezzi termini che il vero problema è Lombardo e la sua politica “trasformista”.
Che significa tutto questo? Che non è improbabile che domani elettori del Movimento per l’Autonomia si rechino a votare per Ferrandelli. Cosa, questa, che Live Sicilia ha dimostrato, raccontando di una festa tenuta da un esponente dell’Mpa per Ferrandelli.
Non mancano i problemi anche nel centrodestra. Dove è in corso una bizzarra partita. Il candidato, per ora, è Massimo Costa, presidente del Coni Sicilia, personaggio vulcanico e – a giudicare dalla conferenza stampa di autopresentazione – un po’ sopra il rigo. In ogni caso, è un candidato forte per almeno due motivi. Il primo motivo è che è espressione di una grande area politica in evoluzione. Massimo Costa, infatti, si muove a proprio agio tra i partiti che potrebbero dare vita, magari non a breve, a un grande partito dei moderati. In secondo motivo è legato al fatto che è espressione del mondo dello sport, cosa da non sottovalutare.
Da almeno due settimane le “bocce” del centrodestra di Palermo sono ferme. A tenere momentaneamente bloccati i “giochi” sono l’Udc di Pierferdinando Casini e il Pdl di Angelino Alfano. Questo perché Lombardo e i suoi alleati, che non vogliono a tutti i costi perdere Palermo (e che quindi debbono a tutti i costi battere Rita Borsellino), stanno giocando su due “tavoli”. Nel centrosinistra, come già ricordato, Lombardo, Cracolici e Lumia puntano su Ferrandelli. Ma non essendo sicuri di vincere hanno messo anche un’ipoteca sul già citato Massimo Costa.
In pratica – in perfetto accordo con lo stile politico “trasformista”: stile che Vendola, non a torto, ha stigmatizzato – se Ferrandelli dovesse vincere le primarie, Lombardo, Cracolici e Lumia, ovviamente, lo appoggerebbero nelle successive elezioni a sindaco. Se, al contrario, Ferrandelli dovesse perdere, Lombardo punterebbe su Massimo Costa. Non a caso i suoi alleati di Futuro e libertà (sarebbero i seguaci del presidente della Camera dei deputati, Gianfranco Fini, che in Sicilia governano con Lombardo in una coalizione di centrosinistra) hanno portato il giovane Massimo Costa al cospetto di Casini e Fini. E dovrebbero essere proprio questi due big politici nazionali gli sponsor di Massimo Costa.
In questa partita si è infilato anche Lombardo. Che è un po’ ambiguo perché, come abbiamo detto, gioca su due tavoli: con Ferrandelli e con lo stesso Costa.
Che farà il Pdl? Potrebbe candidare a sindaco il presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Francesco Cascio, che tutti pensavano essere il “capocorrente” del giovane Massimo Costa che, invece – come abbiamo visto – circa venti giorni fa (all’insaputa di Cascio o con la sua “benedizione”? questo ancora non è chiaro) è volato a Roma per farsi “incoronare” candidato del Terzo polo a sindaco di Palermo da Casini e Fini.
I giochi, però, sono ancora aperti. Perché a Roma – soprattutto dopo l’annuncio di Berlusconi, che ha dichiarato che non sarà più candidato alla guida dell’Italia – non può essere escluso un accordo tra Casini, Fini e lo stesso Pdl di Alfano per dare vita al grande partito dei moderati. In questo caso, Massimo Costa potrebbe diventare il candidato a sindaco di Palermo di questo nuovo partito dei moderati. Mentre l’Mpa di Lombardo e gli stessi finiani siciliani sarebbero in difficoltà, perché non potrebbero giustificare un governo di centrosinistra alla Regione e un candidato a sindaco di Palermo con il Pdl… Insomma: anche il trasformismo ha un limite.
Ah, dimenticavamo: c’è anche la variabile Leoluca Orlando. Se Ferrandelli dovesse vincere le elezioni primarie di domani, Orlando si candiderebbe a sindaco di Palermo? Nessuno potrebbe impedirglielo.
Insomma, ne vedremo delle belle.

(in collaborazione con LinkSicilia)

In: Ospiti | 4 commenti

Elezioni primarie del centrosinistra 2012 a Palermo

Si è chiuso il sondaggio sulle elezioni primarie del centrosinistra di domani. Hanno votato in 481 e il vincitore è risultato Fabrizio Ferrandelli con il 33,9% dei voti seguito da Davide Faraone (27,9%), Rita Borsellino (26,6%) e Antonella Monastra (11,6%).

N.b.: il sondaggio non si basa su un campione rappresentativo ma sugli utenti del sito iscritti a facebook. I risultati sono da considerarsi pertanto puramente indicativi.

Rosalio seguirà lo spoglio delle primarie con un liveblog dalle 21:00 di domani.

Speciale elezioni sindaco di Palermo.

In: Palermo | 13 commenti

Dopo dieci anni in cui abbiamo visto la nostra città venire svilita, distrutta, affamata da un’amministrazione comunale che ha utilizzato le risorse pubbliche, i beni comuni per alimentare clientele, privilegi, superstipendi e opere mai compiute, abbiamo finalmente la possibilità di costruire una concreta e credibile alternativa per Palermo. L’occasione è rappresentata dalle primarie del centrosinistra per la scelta del candidato sindaco, che si terranno domenica 4 marzo dalle 8 alle 21 in trentuno gazebo in tutta la città.
Queste primarie sono un’occasione storica per Palermo, per chiudere definitivamente la porta agli autori e ai complici del massacro della città. Basta clientele, basta mala burocrazia, basta malaffare. Dobbiamo restituire Palermo ai palermitani. Dobbiamo affidare la nostra amministrazione in mani trasparenti, competenti e responsabili.
Tutto ciò è possibile farlo solo con un grande progetto collettivo, che abbracci le forze sane della città, che dia spazio alle competenze e al merito, che metta al centro le cittadine e i cittadini sia sul fronte del governo del territorio che su quello del controllo dei suoi amministratori.
Bisogna avere il coraggio e il senso di giustizia necessari a tagliare sprechi e privilegi, mettendo ordine nell’organizzazione dell’amministrazione comunale, semplificando la burocrazia e riorganizzando personale e servizi. Il Comune oggi è un ostacolo per imprese e cittadini: deve diventare un motore di sviluppo e un garante di diritti.
In secondo luogo, Palermo deve diventare una città pulita e ordinata attraverso due linee guida: raccolta differenziata e mobilità sostenibile. Servono servizi e infrastrutture per completare il ciclo dei rifiuti e per avere una rete integrata di trasporto pubblico. Solo così possiamo rendere ciò che oggi è un peso per le casse comunali in benessere e ricchezza diffusi.
Infine, dobbiamo costruire una città policentrica, attraverso una rete di presidi di solidarietà, di scuole aperte anche il pomeriggio e di spazi sportivi e culturali che abbracci la città dalle periferie al centro. Investire nel contrasto al disagio sociale è prima di tutto una questione di giustizia. Ma è anche un investimento a lungo termine che consente di abbattere spese e creare lavoro
Le parole chiave di questo progetto sono credibilità, trasparenza, competenza, partecipazione, responsabilità. Parole che rischiano di risultare vuote se si lascia la porta aperta a chi è stato autore e complice del disastro di questa città.
Dobbiamo avere il coraggio di lasciarci alle spalle il passato, di porci alla guida di Palermo. Possiamo e dobbiamo farlo. A partire proprio dalle primarie.
Purtroppo, in questi giorni, ho incontrato tantissimi cittadini preoccupati per il clima che si è venuto a create nelle ultime settimane. In tanti, mi hanno manifestato il timore che qualcuno stia lavorando per delegittimare il voto del 4 marzo.
Io mi rifiuto di credere che ciò corrisponda al vero. Piuttosto, le forze “oscure” che più temo sono quelle generate dalle polemiche. Polemiche che troppe volte hanno superato il confine della sana competizione tra candidati di uno stesso orizzonte di idee e valori. Stiamo dando un triste spettacolo. E di tristi spettacoli i palermitani ne hanno avuti già abbastanza.
Pertanto, mi appello agli altri candidati, a tutto il centrosinistra, a tutte le cittadine e i cittadini di buona volontà affinché le primarie del 4 marzo siano una grande festa di democrazia e partecipazione. Se non sarà così, non ci sarà alcun vincitore, ma perderemo tutti. E purtroppo, perderà anche Palermo.

N.d.R. (nota di Rosalio): pubblichiamo gli appelli al voto per le primarie ricevuti in ordine di ricezione (sono stati richiesti a tutti i candidati).

In: Ospiti | 35 commenti

La mia non è stata una candidatura scelta dalle segreterie dei partiti, ma voluta dal basso, dalla società civile. Il mio impegno politico nasce proprio dal sociale. Ho trascorso gli ultimi dieci anni della mia vita con i palermitani, per le strade, sostenendo battaglie per il riconoscimento di diritti civili e sociali. Ed è stata l’impossibilità di comunicazione tra i due mondi, quello sociale e quello politico, a spingermi a candidarmi, la prima volta, nel 2007, per combattere un sistema arruginito, dal suo interno, minarne la basi per ridare dignità alla mia città.

Negli ultimi anni ho notato un maggiore coinvolgimento dei cittadini, soprattutto invogliati dalla possibilità di partecipare direttamente alla gestione della cosa pubblica. La città è ridotta in questo stato proprio per dieci anni di non amministrazione. Non è più il tempo dell’indifferenza, ma è arrivato il momento di alzarsi le maniche e lavorare. Ogni cittadino può e deve contribuire a trasformare Palermo. E la partecipazione di migliaia di palermitani ai vari incontri organizzati in queste settimane ne sono la prova. Sono i costruttori di futuro, quelli che credono nel cambiamento e vogliono farne parte.

Il programma, stilato direttamente dai cittadini stessi, dal Polo Civico che si è costituito in questi mesi, ha come obiettivo principale quello di trasformare Palermo in una città più vivibile, più europea, a misura d’uomo. Il primo punto è creare una Palermo partecipativa, con la partecipazione diretta dei cittadini alla vita politica e amministrativa, attraverso ad esempio il bilancio partecipativo, un’assemblea trimestrale sull’attuazione del programma, l’anagrafe pubblica degli eletti, e le dirette TV delle sedute di Consiglio Comunale.

Il secondo punto riguarda l’amministrazione della città con l’ottimizzazione e la trasparenza, la garanzia dei tempi e l’indicazione del responsabile del procedimento, lo snellimento e l’informatizzazione delle procedure, la riorganizzazione del personale secondo competenze e servizi alla cittadinanza, il catasto degli appalti e la garanzia di durata delle opere, il taglio delle consulenze esterne e la valorizzazione delle competenze interne, e l’istituzione dell’albo pretorio telematico.

Un altro aspetto è la Palermo sostenibile ed ecologica, con il risanamento delle coste, l’incentivazione delle energie rinnovabili, la raccolta differenziata e lo smaltimento rifiuti, la creazione di parchi e giardini, aree pedonali, piste ciclabili e ovviamente la realizzazione di una mobilità sostenibile. Ma Palermo è anche una città ricca di cultura.

Il quarto punto tende a trasformare la cultura da costo a investimento produttivo in grado di creare economia per la città. Si tratta di promuovere la cultura tradizionale, contemporanea e sperimentale, gli artisti e le maestranze locali in città e all’estero, con regole certe e bandi pubblici per l’utilizzo spazi culturali e per lo stanziamento di finanziamenti pubblici.

Il quinto, riguarda la creazione di una Palermo produttiva e del lavoro. Bisogna creare opportunità di lavoro senza compromettere le risorse ambientali e proteggendo i beni comuni, garantire il futuro ai giovani con la valorizzazione delle capacità e bloccando la “fuga dei talenti”, promuovere dei microcrediti finalizzati allo startup d’impresa, creare centri commerciali naturali e valorizzare i mercati storici, incentivare lo sviluppo degli investimenti su energie rinnovabili a partire da tutti gli edifici comunali, creare un indotto occupazionale derivante dalla trasformazione dei rifiuti, promuovere lo sviluppo economico attraverso la ricettività turistica e la valorizzazione del patrimonio culturale, artistico ed ambientale.

Grande attenzione è data anche ai bambini, con la creazione di servizi per l’infanzia, ludoteche, biblioteche, parchi gioco e giardini, scuole sicure, servizi sportivi e ricreativi.

Un altro aspetto riguarda la Palermo delle religiosità e delle culture, con la creazione di spazi e luoghi di culto e di dialogo inter-religioso ed interculturale, per una cultura di pace nel centro del Mediterraneo.

N.d.R. (nota di Rosalio): pubblichiamo gli appelli al voto per le primarie ricevuti in ordine di ricezione (sono stati richiesti a tutti i candidati).

In: Ospiti | 63 commenti

Raffaele Lombardo

Il presidente della Regione Raffaele Lombardo è tornato a parlare ieri della candidatura a sindaco di Palermo di Massimo Costa (Terzo polo) e commentando una possibile convergenza de Il Popolo della Libertà ha detto: «Sarebbe un gioco di prestigio, il gioco delle tre carte. Questo scenario farebbe confondere i palermitani. [...] Sarebbe un grosso errore imporre a Costa un partito che porta la responsabilità dei risultati di questo decennio. Abbiamo finora accettato la proposta di un candidato giovane, entusiasta e nonostante la giovane età ricco di esperienza, con un programma incentrato sulla correzione di rotta per una città che rischiava il deragliamento».

Speciale elezioni sindaco di Palermo.

In: Palermo | 3 commenti

Fabrizio Ferrandelli Rita Borsellino

Sta facendo discutere uno scherzo realizzato dalla trasmissione Tutti pazzi per RDS in cui Barty Colucci imita Nichi Vendola e chiama il segretario di Italia dei Valori Antonio Di Pietro. Nella telefonata si parla anche delle primarie di Palermo e Di Pietro dice: «Paradossalmente, in questo momento dobbiamo cercare di dare una mano al segretario del Pd, perché lo stanno sfasciando in due. Se si rompe il Pd, boh, non so come va a finire. Vediamo cosa succede domenica a Palermo, questo è un altro tassello importante. Non vorrei che quello che è uscito da me (Fabrizio Ferrandelli, n.d.R. Nota di Rosalio) vada a vincere e noi che abbiamo appoggiato la Borsellino…». Vendola risponde: «Il cetriolo…» e Di Pietro «…me lo ritrovo io».

Podcast.

Speciale elezioni sindaco di Palermo.

In: Palermo | Commenti

Francesco Cascio Massimo Costa

Negli ultimi giorni sono arrivati su twitter il presidente dell’Ars Francesco Cascio (Il Popolo della Libertà) e il candidato a sindaco del Terzo polo Massimo Costa.

Nella biografia di Francesco Cascio si legge «Presidente dell’Ars dal 2008, è stato il primo eletto a Palermo per il Pdl. È sposato con Marzia e ha due figli, Martina e Giuseppe. Tifa per il Palermo»; Costa non ha ancora una biografia.

Il twitter di Costa è stato al centro di un piccolo caso perché il sito linkava fino a ieri un account fake che presentava contenuti prima dell’account ufficiale.

In: Palermo | 14 commenti

«Quando ero giovane, ebbi un’esperienza simile a quella di molti altri: pensavo di dedicarmi alla vita politica, non appena fossi divenuto padrone di me stesso. [...] Dopo, osservando gli uomini che allora si dedicavano alla vita politica, e le leggi e i costumi, quanto più li esaminavo ed avanzavo nell’età, tanto più mi sembrava che fosse difficile partecipare all’amministrazione dello Stato, restando onesto. [...] Le leggi e i costumi si corrompevano e si dissolvevano straordinariamente, sicché io, che una volta desideravo moltissimo di partecipare alla vita pubblica, osservando queste cose e vedendo che tutto era completamente sconvolto, finii per sbigottirmene» (Platone – Lettera VII).

V’è un gran da fare per le imminenti elezioni comunali di Palermo. I candidati sindaci aumentano di giorno in giorno. Per non parlare di quelli che si candidano al Comune. In preda a non so quali speranze, persone, uomini e donne, che fino a ieri facevano tutt’altro, pensano bene di lanciarsi in questa scommessa, e ci credono realmente! Credono non solo di potercela fare, ma, evidentemente, credono proprio nel sistema democratico, credono in questi partiti.

Per quanto riguarda me, sento la necessità di spendere queste poche parole, non tanto per chi ha già deciso di candidarsi (non li convincerei a non farlo neanche potendo far loro vedere il futuro fallimento), quanto, piuttosto, per tutti quelli che non si candidano pur avendo tutte le carte in regola per far Politica.

La verità è che candidarsi oggi, in questa città, in questa terra, in questo degrado, è irragionevole. O si è uomini liberi, o si è schiavi di qualcuno. Se si è liberi, non c’è spazio. Se si è schiavi, non si merita d’averne spazio.

Le persone libere ed oneste non possono accedere ad alcuna carica senza passare attraverso il vaglio dei partiti. I partiti decidono prima, in una stanza, chi deve salire e chi no, su chi far convergere i voti e da chi, invece, distoglierli. La partita è truccata!

I capi dei partiti sono per lo più dei mediocri. Gli uomini di potere di questa terra sono anch’essi per lo più dei mediocri. Non c’è spessore, non c’è cultura, non c’è senso delle istituzioni, non c’è onesta, né lealtà né onore. Eppure questi soggetti riescono sempre, in un modo o nell’altro, a mandare al potere i propri più stretti referenti, perpetuando così lo status quo. Quelli che sembrano giovani anagraficamente sono solo l’espressione edulcorata di vecchie volpi della politica, e ne hanno assunto e fatto propria la forma mentis. Nell’illusione del cambiamento, si finisce sempre, in un modo o nell’altro, con l’appoggiare le vecchie logiche, col restare vittime dei medesimi intrighi.

Tutto è alterato dal bisogno e dal qualunquismo. Dal bisogno perché rende il consenso non più libero, ma soggetto a facili ricatti od a false promesse. Dal qualunquismo perché si tende a fare di tutta l’erba un fascio, facendo perdere a coloro che vogliono fare una sana politica la propria identità.

Se le cose stanno così, io scelgo di non candidarmi per non partecipare a questo spettacolo indecente, che mortifica l’uomo ed i cittadini.

Sembra essere diventato tutto un gioco, o uno scherzo. I giornali danno spazio solo ai tromboni della politica, e non si sente più nessuno dire qualcosa d’intelligente, di nuovo, di onesto, di vero. Forse solo i grillini hanno compreso lo sfacelo culturale della politica e della rappresentanza, ma poi si subbissano nel delirio cosmico.

Occorrerebbe una rivoluzione! Ma chi conosce la storia sa che quelle sociali portano seco sangue e nessun cambiamento. La verità è che ci vorrebbe una rivoluzione culturale, e chi sarebbe in grado di portarla in un mondo così omologato e massificato? Qualcuno, di sicuro fuori dal comune, dovrebbe scegliere d’immolare se stesso per questa causa, di offrire la propria vita per amore di questa terra, un po’ come fecero Falcone e Borsellino che davvero hanno cambiato la storia della lotta alla mafia. Ma la mafia era un nemico nascosto, ma non invisibile.

Il degrado di oggi invece è impalpabile, indefinito, diffuso, onnipresente. Ha la sua forza nelle convenzioni, nella credulità popolare, nel considerare potenti dei somari capricciosi, e nel sottomettere la propria libertà a questo indimostrato (eppur temuto) potere.

Occorre creare nuovi poteri, occorre creare nuove culture, occorre seguire nuove verità. Sembra di essere di fronte al fallimento della democrazia, in cui sulla carta tutti possono partecipare, ma nella sostanza no. Nella sostanza il potere è sempre, e saldamente, nelle mani di un élite che pensa solo a perpetuare i propri benefici, che non sa nulla (non l’ha mai provato) del bisogno, della povertà, e quindi, in fin dei conti, non sa nulla della dignità.

Ma il potere o è intinto di dignità, o smette di essere tale e diventa sopruso. Credo che nei politici di oggi non ci sia più alcun traccia di dignità (salvo poche eccezioni), ed allora per lo più sono dei tiranni e dei lestofanti, e francamente non posso accettare che continuino a sedere sulle proprie belle poltrone anche grazie al mio sangue.

In: Ospiti | 14 commenti

Stefania Petyx e il bassotto

Ieri sera è andato in onda a Striscia la notizia (Canale 5) un servizio di Stefania Petyx su rischio di dissesto finanziario al Comune di Palermo.

In: Palermo | 8 commenti
In: Palermo | 20 commenti

Elezioni primarie del centrosinistra 2012 a Palermo

Lanciamo oggi e fino a venerdì un sondaggio sulle elezioni primarie del centrosinistra del prossimo 4 marzo.

Si tratta di un sondaggio diverso da tutti quelli finora visti in giro poiché l’autenticazione basata su facebook permette di ridurre le alterazioni spesso riscontrate nei sondaggi online tradizionali basati su controlli con indirizzo IP e cookie (il voto rimane segreto).

Il sondaggio utilizza la piattaforma Web Elections Polls di Kifulab.

Votate e condividete!

Clicca qui per votare il tuo candidato»

N.b.: il sondaggio non si basa su un campione rappresentativo ma sugli utenti del sito iscritti a facebook. I risultati sono da considerarsi pertanto puramente indicativi.

Speciale elezioni sindaco di Palermo.

AGGIORNAMENTO del 28/02: il sondaggio è stato offline per alcune ore a causa di un problema tecnico di dns hosting. Ci scusiamo anche se il problema non è dipeso da noi.

AGGIORNAMENTO dell’01/03: in un limitato numero di casi non è possibile votare per un malfunzionamento dell’incorporamento della pagina non dipendente da noi. Se non riuscite a votare cliccate qui.

In: Palermo | 29 commenti
In: Palermo | 1 commento

A tempo di record arriva un video satirico che mette insieme la shockante conferenza di Massimo Costa e il terremoto di sabato sera.

Buona visione.

Speciale elezioni sindaco di Palermo.

In: Palermo | 8 commenti

Le elezioni amministrative a Palermo si svolgeranno nei giorni 6 e 7 maggio. Si rinnoveranno il consiglio comunale e i consigli di circoscrizione e si eleggerà il nuovo sindaco.

Gli eventuali ballottaggi si svolgeranno il 20 e il 21 maggio.

Rosalio mostra nella barra laterale un conto alla rovescia dei giorni rimanenti alle comunali.

Speciale elezioni sindaco di Palermo.

In: Palermo | Commenti

Dopo l’Operazione Nonna Papera c’è il secondo capitolo. E stavolta sono stati più bravi perché utilizzano una scena che non si era vista prima in parodie e perché hanno sincronizzato l’audio con il tedesco con più cura. Ma povero Giorgio Gori (sta collaborando con Davide Faraone per la comunicazione)! :D

P.S.: ci vediamo da lunedì per votare per le primarie con un sistema di autenticazione che dovrebbe rendere tutto più difficile per i truccasondaggi e per commentare un po’ la comunicazione, online e non, dei candidati.

Speciale elezioni sindaco di Palermo.

In: Palermo | 9 commenti