venerdì 28 nov

Archivio del 15 aprile 2007

  • L’Ensemble Le Brun all’Auditorium Rai

    Stasera alle 21:30 all’Auditorium della Rai (viale Strasburgo, 19) si esibirà l’Ensemble Le Brun, gruppo di musica barocca.

    Stasera verranno proposte la Sonata 9 opera 5 di Arcangelo Corelli, per violino e basso continuo, la Ciaccona di Piccinini per tiorba sola, l’Invenzione quarta di Bonparti, 2 song da Dowland e Purcell per voci e basso continuo e una sonata di Tommaso Albinoni per violino. L’Ensemble è composto da Francesco La Bruna (violino, fondatore e leader del gruppo), Salvatore Clemente (violoncello e controtenore), Andrea Fossati (spinetta) e Silvio Natoli (tiorba e liuto).

    Ingresso libero fino a esaurimento dei posti.

    Palermo
  • Torna “La città in giardino”

    Stamattina dalle 10:00 alle 13:00 nell’ambito de La città in giardino, manifestazione promossa dal Comune in collaborazione con Amici dei Musei Siciliani, sono in programma tre appuntamenti a Villa Giulia, al giardino della Zisa e sul prato del Foro Italico. Ingresso libero.

    A Villa Giulia un pifferaio magico, cantastorie e personaggi da favola condurranno i piccoli spettatori in un’atmosfera ricca di sorprese e divertimento. Verranno rappresentati episodi tratti da Il gigante egoista di Oscar Wilde, FantaGhirò persona bella, Ivan e lo zar (fiaba russa di Afanasjev), Le mille una notte e Tommasino Tommasello (fiaba tradizionale inglese).
    Al giardino della Zisa si terrà uno spettacolo che coniuga storia e leggenda. La mattinata sarà animata da una serie di coinvolgenti numeri di buffoneria, giocoleria, giochi di fuoco, trampoleria e truccabimbi. Dalle tende di un teatrino si affacceranno, poi, burattini colorati che, con l’aiuto dei bambini che verranno coinvolti nella rappresentazione, daranno vita ad uno spettacolo ìche racconterà Palermo, la Sicilia e le sue leggende. Le storie animate nel teatrino dei burattini saranno La principessa Sicilia, Lu Re Bafè e altre ancora.
    Sul prato del Foro Italico i bambini verranno guidati in un’attività di pittura estemporanea su lunghi rotoli di carta, con colori stesi direttamente con le mani. I bimbi disegneranno ciò che vedono e ciò che vorrebbero vedere.

    Palermo