20°C
sabato 8 ott

Archivio del 7 Maggio 2007

  • Centrosinistra: «Mercimonio sul voto»

    L’europarlamentare Giusto Catania, (Rifondazione Comunista – Sinistra Europea), il deputato Franco Piro (La Margherita), il senatore Fabio Giambrone (Italia dei Valori) e il parlamentare regionale Pino Apprendi (Democratici di Sinistra) hanno scritto al ministro dell’Interno, al presidente della Commissione nazionale antimafia, al prefetto e al questore di Palermo per chiedere l’intervento immediato delle autorità competenti al fine di garantire il regolare svolgimento delle elezioni per il rinnovo dell’amministrazione comunale di Palermo.

    Nella lettera c’è scritto: «Il voto rischia di essere inficiato da un vero e proprio mercimonio che rischia di corrompere il carattere democratico della competizione. Nei quartieri popolari numerosi candidati dei partiti che sostengono la candidatura del sindaco uscente stanno distribuendo soldi, telefonini, buoni per la benzina, pacchi di pasta, finte lettere di assunzioni con l’obiettivo dichiarato di corrompere la libera espressione del voto democratico […] a Palermo, rischia di essere impossibile esercitare liberamente il diritto al voto: i certificati elettorali vengono fotocopiati per controllare le preferenze seggio per seggio, viene richiesta una prova del voto attraverso l’utilizzo di telefonini con fotocamera».

    I quattro firmatari della lettera chiedono di «monitorare tutti i seggi elettorali nei giorni di domenica e lunedì al fine di impedire attività di galoppinaggio davanti ai seggi».

    AGGIORNAMENTO: il coordinatore cittadino di Forza Italia di Palermo, Enzo Galioto, ha replicato alle accuse lanciate nella lettera. «Chiunque conosca la tradizione di Forza Italia sa bene che la raccolta del consenso è sempre avvenuta sulla base di programmi condivisi e non di baratti di alcun genere. Episodi come quelli denunciati dal centrosinistra – dice Galioto – non appartengono alla cultura del nostro partito e della nostra coalizione e, qualora dovessero verificarsi, verranno da noi condannati con forza e rigore assoluti. […] Invitiamo naturalmente le forze dell’ordine a verificare le denunce fatte dal centrosinistra e ad accertarne la fondatezza e invitiamo i nostri avversari ad evitare generalizzazioni sollevando il solito polverone che non contribuisce certo a fare chiarezza. Qualora poi le accuse dei nostri avversari dovessero rivelarsi prive di fondamento il centrosinistra dimostrerebbe una volta di più di considerare questa campagna elettorale l’occasione per utilizzare lo strumento della calunnia e della diffamazione».

    Palermo
  • Se non sai a che santino votarti…

    “Siete pronti per vagonate di divertimento, simpatia, fantasia, fumetti, battute, glamour, sport? Non perdetevi le Amministrative di Palermo!”. Potrebbe diventare un’attrattiva turistica, un po’ come il Carnevale di Rio… Tranne alcune eccezioni di manifesti sobri e ben fatti, c’è davvero da divertirsi. Permettetemi di rivolgere ai candidati un pensiero ed una preghiera. Candidati, le vostre facce, i vostri slogan, i vostri manifesti creativi, talvolta scanzonati, tal’altra seriosi, ci hanno fatto compagnia, in questa campagna elettorale che a breve, ahimé, volgerà al termine. Avete donato a Palermo allegria a palate. Ci mancherete. Vi preghiamo, orsù dunque, di far spuntare come funghi altri manifesti, fino alla vigilia delle elezioni. Dateci oggi il nostro santino quotidiano, affinchè possiamo continuare a scrivere, a lavorare, ma soprattutto a divertirci. Sappiate che, anche se non verrete eletti, avete fatto del bene al mondo, solamente con la vostra candidatura. Grazie. Amen. Continua »

    Palermo
  • “Pensa” di Friscia, una radio, PaLab e il Wi-Fi

    Sergio Friscia ha messo online da qualche giorno nella sezione “download” del suo sito (richiede registrazione) la versione del signor Calogero d’Agrigento di Pensa di Fabrizio Moro. Il contadino agrigentino “invita” il suo nipotino di otto mesi, già in sovrappeso, a mettersi a dieta. «Resta un attimo soltanto / un attimo di più / con dda meusa tra le mani. Pensa».

    Pare che ci sia una possibilità concreta di ascoltare una nuova radio nell’etere palermitano con programmi trasmessi in parte da piazza Sant’Anna… Una radio “Popolare”.

    Il PaLab di via Fondaco all’Albergheria è un posto stupendo. Luogo da frequentare n.1 per i prossimi mesi.

    Siccome ultimamente mi sono un po’ fissato con il Wi-Fi in città mi arrivano tante segnalazioni sull’argomento. Purtroppo sono sotto accordi di non disclosure ma vi prometto che appena mi sciolgono la “catena” vi darò tutte le notizie. Una è grossa: posso dire soltanto Mondello.

    Spigolature palermitane
  • “Io, l’altro”

    Viene presentato oggi in anteprima nazionale a Palermo con la collaborazione della Fondazione Federico II il film Io, l’altro di Mohsen Melliti con Raoul Bova e Giovanni Martorana. Il film sarà nelle sale da venerdì 18 maggio.

    Alle 10:30 Melliti, Bova e Martorana incontreranno gli studenti presso l’aula magna della Facoltà di Giurisprudenza (via Maqueda, 172). Interverranno Carlo Vizzini (presidente della delegazione italiana Ocse), Giovanni Pepi (condirettore del Giornale di Sicilia, Francesco Messineo (procuratore della Repubblica di Palermo), Vincenzo Militello (ordinario di diritto penale) ed Enrico Del Mercato (giornalista di Repubblica Palermo). Alle 21:00 si svolgerà la proiezione al cinema Tiffany (via Piemonte, 38).

    “Io, l'altro”

    Continua »

    Palermo
  • Stadio delle Palme chiuso fino ad agosto

    Da oggi e fino al 30 agosto lo Stadio delle Palme resterà chiuso al pubblico per consentire lo svolgimento dei lavori di manutenzione straordinaria.

    Da oggi si lavorerà al rifacimento della pista esterna in battuto di tufina compreso l’impianto luci, di quella interna per le gare e delle pedane di lancio, per l’adeguamento delle torri-faro e la realizzazione degli allacciamenti fognari.

    L’ultimo weekend di settembre lo stadio ospiterà i Campionati italiani d’atletica leggera “Finale Oro”.

    Palermo
x
Segui Rosalio su facebook, Twitter e Instagram