23°C
martedì 27 set

Archivio del 23 Gennaio 2008

  • Sushi e shiatsu

    A Palermo, è risaputo, certe tendenze, certe mode arrivano in ritardo. Siamo così noi. Conservatori. Prima lasciamo che siano sperimentate là fuori e poi proviamo a importarle pure noi. Almeno questa è un’ipotesi del perché alcune cose arrivino in Sicilia, quando nel resto del mondo sono un po’ superate.
    Anni fa (almeno 10) a Milano, provai la cucina giapponese. Ora con tutto il rispetto per lo sfincione, a pasta o’ fuirno, il brociolone, la meusa, le panelle, le crocché e la ravazzata, le melanzane ammuttunate e i carciofi con la toppa dell’uovo, mi piacque moltissimo. Non solo i piatti in sé, ma la cura nel preparare rolls e nighiri, la presentazione dei piatti. Tutto bello, non c’è che dire, anche l’atmosfera rilassata, tranquilla, lontana dalla vucciria mediterranea. Tornata in terra sicula, trascorsero altri 10 anni più o meno, prima che io potessi riassaporare quelle delizie di pesce crudo. Perciò, mi vesto sapurita, mi pitto e vado bel bella con un pugno di amici in un ristorante specializzato in cucina dal mondo, felice che anche nella mia città ci sia tale scelta… Bene, come fu e come non fu, forse fu colpa del vino costoso, usciamo da lì chi più chi meno soddisfatto (Valeria come primo boccone tastò una pappata di wasabi, che è tipo halls mento liptus, ma più forte, si sdegnò e restò diuna), ma un po’ perplessi per il conto…cazzarola 60 euro a cranio forse assai sono. Continua »

    Palermo
  • Pulizzi collabora con la giustizia

    Gaspare Pulizzi, ex colonnello di Salvatore Lo Piccolo (con cui fu arrestato il 5 novembre del 2007) e capomafia di Carini sta collaborando con la giustizia. La moglie e il figlio di Pulizzi sono stati prelevati da Carini malgrado l’opposizione degli altri parenti che si sarebbero dissociati dalla decisione del congiunto.

    Pulizzi starebbe chiarendo le dinamiche dei fatti degli ultimi anni, tra cui l’omicidio del boss mafioso Nicolò Ingarao, che sarebbe stato eseguito da Sandro Lo Piccolo con due pistole, e del boss di Sferracavallo Bartolomeo Spatola (anch’esso ucciso dopo l’omicidio accidentale di un fruttivendolo che gli somigliava).

    Palermo
x
Segui Rosalio su facebook, Twitter e Instagram