sabato 20 ott
  • Morte Marcelletti: indagini per presunta istigazione al suicidio

    La Procura di Roma ha rubricato come istigazione al suicidio il fascicolo relativo al decesso del cardiochirurgo Carlo Marcelletti avvenuta il 5 maggio a Roma.

    Dall’autopsia è risultato che Marcelletti aveva assunto una dose letale e massiccia di Digitale, un farmaco utilizzato per la stabilizzazione del ritmo cardiaco.

    Palermo
  • Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.