Profilo e post di

Sito: http://rossellapepeblog.blogspot.com/

e-mail: rossella_alaimo-mail@yahoo.it

Biografia: Sono nata nel segno del cancro in quel di Palermo nel lontano 1964, terminati gli studi ho collaborato alla gestione e conduzione delle aziende di famiglia nel campo alimentare (bar, panifici, market, salumeria...). Adesso ho cambiato totalmente settore in quanto collaboro con mia sorella e mia nipote nella nostra agenzia di caf/patronato in corso Calatafimi... Quanto ho appena detto riguarda il mio lato lavorativo, cioè la realtà concreta. Volendo parlare invece del mio lato passionale ed emozionale ho sempre avuto il pallino creativo, adoro inventare e creare capi d'abbigliamento all'uncinetto e maglia e per un po' quest'hobby è stata anche un'attività (coltivata nei ritagli di tempo). Beh, che dire ancora.....che stravedo per l'archeologia con particolare passione per L'antico Egitto, ebbene sì. Infine ho un sogno nel cassetto: scrivere un libro o anche più di uno. Veramente sto già giocando a fare la scrittrice ed ho iniziato la mia prima creatura, ma chissà se nessuno la leggerà mai.....

Rossella Alaimo
  • La Tarsu va in pensione

    Finalmente una buona notizia, in questo periodo di crisi economica ci vuole, la Tarsu, la tanto odiata tassa sui rifiuti va in pensione….
    Non esultate gente, purtroppo ha solo cambiato nome.
    Dal primo gennaio 2010 la Tarsu non esiste più, viene sostituita dalla Tia.
    Ma la Tia (Tariffa igiene ambientale) entrerà in vigore solo il primo luglio, ed allora in questi sei mesi di vuoto legislativo che si fa? Le amministrazioni comunali non possono pretendere il pagamento di una tassa che non esiste più. Di conseguenza, se per ipotesi, i regolamenti comunali dovessero continuare ad applicare la disciplina della Tarsu, tali provvedimenti sarebbero da considerare illegittimi. Per risolvere il problema è necessario un urgente intervento legislativo che sani il vuoto normativo e proroghi in maniera chiara e trasparente la Tarsu per il 2010.
    Ma nel frattempo il cittadino cosa deve fare? Continua »

    Ospiti