lunedì 20 feb

Archivio del 2 ottobre 2007

  • Arrestato Enrico Scalavino

    È stato arrestato stanotte dai Carabinieri Enrico Scalavino, 36 anni, ritenuto esponente di spicco della famiglia mafiosa di corso Calatafimi e accusato di associazione mafiosa, narcotraffico ed estorsione. Scalavino era considerato uno dei 100 latitanti più pericolosi ed è stato arrestato dopo un inseguimento.

    AGGIORNAMENTO: il tenente colonnello dei Carabinieri Jacopo Mannucci ha dichiarato che «Scalavino era il collettore del racket del pizzo a Palermo». Il covo è stato individuato e perquisito. Scalavino stanotte a Cruillas avrebbe scambiato i Carabinieri che lo hanno arrestato, armati e incappucciati, per killer della mafia.

    Palermo
  • Lidl, Sephora, Ikea

    Con tutto il rispetto per Lidl: le amiche di mia madre le hanno cinguettato che il noto cash and carry ha aperto a Palermo, con un luccichìo negli occhi, come se avesse aperto…non so…”la” profumeria fondata nel 1969 a Limoges, che ha sedi in tutto il mondo e la cui sede a Parigi, sugli Champs-Élysées, è la profumeria più grande del globo, con i suoi 1.300 mq, aperta 7 giorni su 7 fino a mezzanotte: Sephora. Ecco, per le poche che ancora non lo sapessero, sta aprendo Sephora in via Roma. E l’Ikea invece? È anni che si sente parlare dell’apertura dell’Ikea a Catania…ormai è diventata una spy story. Chi sa qualcosa parli…

    Palermo
  • I disabili

    Da bambino tentavo spesso di passeggiare sulle pareti. Come l’uomo ragno. Sporgevo il classico sandalo a occhio degli anni Settanta per camminare sulla superficie verticale e bianca della sala da pranzo. L’idea era ambiziosa: arrivare sul soffitto e circolare con la testa all’ingiù. Siccome non riuscivo nello scopo, piangevo. Avevo cinque anni ed ero un disabile. La mia disabilità consisteva nella frattura fra i desideri e la realtà. Fra ciò che volevo e ciò che non potevo. Fra i percorsi e la strada. In fondo l’handicap è tutto qui: un rapporto squilibrato tra la persona e il contesto. Carrozzine bloccate dalle macchine in sosta selvaggia. Autobus senza supporto. Percorsi di guerra metropolitani.
    Nel mio caso, sono cresciuto. Col tempo, ho capito che era impossibile “acchianare i mura lisci”. La saggezza del limite mi ha reso improvvisamente normale. Domanda: una città più a misura di handicap potrebbe avvicinare la normalità alla disabilità? Non avere l’uso delle gambe è tragico. Non potere passare sui marciapiedi ostruiti dalle masserizie del traffico accresce il senso di impotenza. Moltiplica il dolore. Esclude. Continua »

    Quello che resta nel taccuino
  • I love Sicilia: tocchiamo il fondo

    È in edicola il nuovo numero di I love Sicilia, mensile di stili, tendenze e consumi in Sicilia. La vendita in abbinamento facoltativo al Giornale di Sicilia permette di acquistarlo a due euro (oltre al prezzo del giornale).

    I love Sicilia di settembre

    In copertina c’è Simone Cimino, manager del private equity che sta per lanciare “Cape Regione Siciliana”, un fondo chiuso che entrerà in società con aziende manifatturiere siciliane. Tra gli altri personaggi ci sono il musicista Roy Paci, l’attrice Donatella Finocchiaro e la giapponese Nori Takahashi che lavora con il “puparo” Mimmo Cuticchio.

    Nel numero c’è anche una sezione di Perizona realizzata in collaborazione con Rosalio.

    Rosalio, Sicilia
  • Un ddl regionale per bloccare le trivelle

    La Giunta regionale ha approvato il disegno di legge che vieta le trivellazioni e ogni nuova attività estrattiva e di raffinazione sull’intero territorio regionale, comprese le isole minori. Il divieto opera anche nei casi in cui sono già stati rilasciati o comunque ottenuti i permessi e le concessioni per le trivellazioni. Escluse, invece, le attività estrattive già in esercizio.

    Sicilia