sabato 19 ago
  • Presto l’asta pubblica per il rimborso Ztl

    Il servizio di rimborso delle somme che i cittadini avevano versato per acquisire i pass da utilizzare nelle Ztl sarà affidato con asta pubblica e non con una trattativa privata. Il bando sta per essere mandato in pubblicazione.

    Non verranno più inviate le lettere che preannunciavano il rimborso in virtù dell’ampia diffusione della notizia della cancellazione del provvedimento sulle zone a traffico limitato.

    Palermo
  • 5 commenti a “Presto l’asta pubblica per il rimborso Ztl”

    1. Ne faccio a meno del mio rimborso, lo trasferiscano alle scuole pubbliche a cui hanno dimezzato il fondo per il funzionamento didattico, si parla di cifre comprese tra 3000 e 5000 Euro per scuola, con cui ciascuna scuola riesce a provvedere solo in parte alle piccole manutenzioni (elettricità, idraulica, falegnameria etc) e all’acquisto di materiali di uso corrente (carta igienica, prodotti per la pulizia, cancelleria e carta per fotocopie, toner etc), per cui le scuole continuano a funzionare regolarmente grazie alla buona volontà del personale scolastico che più o meno da metà anno scolastico in poi acquista di tasca propria i materiali che dovrebbero essere invece pagati dalla collettività tramite l’Ente Pubblico di riferimento.

    2. ne faccio a meno anche io.
      Alle scuole anche i miei 15 euro.
      Come si potrebbe formalizzare ufficialmente questo rifiuto di accettazione dei soldi versati per i pass ztl per destinarli a settori economicamente deboli (ma essenziali come scuola) del comune ?
      Facciamoci venire un idea praticabile quelli che la pensiamo in questo modo.

    3. Ma dico io….hanno speso tempo e denaro (bandire una gara d’appalto ha un costo) per la distribuzione delle lettere che preannunciavano il rimborso.Era stata pure aggiudicata.Ora si accorgono (che lumi!!) che la notizia del rimborso era già di dominio pubblico.Quindi immagino che avranno annullato la precedente aggiudicazione (forse nemmeno si era firmato il contratto).A questo punto, come già detto da qualcuno, doniamo questi soldi alla scuola.E sarà una saggia decisione

    4. 1) Che questi quattro soldi (individualmente, ma un’enormità come somma…) vadano per un solo fine la vedo come scelta più logica ed intelligente 2) Ma avete visto che paralisi del traffico al centro? Qualcosa – mentre Diego decide cosa fare di definitivo – per mitigare il traffico nel frattempo bisognerebbe farla, anche le targhe alterne di una volta…

    5. E’ bellissimo, paradossale, surreale!! Nemmenò il migliore Totò avrebbe fatto di meglio, ora occorrerà anche pagare una società per ridare i soldi alla gente in seguito alle cazzate dilettantesche che combinano….Mi sono stancato, quando avrò un pò di tempo voglio cambiare residenza, non voglio lasciare nemmeno 1 centesimo delle mie tasse nella mia amata e sconclusionata Sicilia.

    Lascia un commento (policy dei commenti)