Archivio del 6 aprile 2010

L’attrice palermitana Emanuela Mulè sarà ospite stanotte a Sottovoce, il programma di Gigi Marzullo in onda dalle 00:30 su Rai Uno.

Emanuela Mulé

In: Palermo | Commenti

Nei giorni scorsi è stata recapitata una busta con una lettera di minacce e cinque proiettili di kalashnikov a Massimo Ciancimino, figlio dell’ex sindaco di Palermo Vito, nella sua abitazione a Bologna.

Nella lettera sono citati Luciano Violante, Claudio Martelli, Antonio Ingroia, Antonino Di Matteo, Michele Santoro, Sergio Lari e Gaspare Spatuzza.

In: Palermo | 2 commenti

Ecco alcuni bloopers (errori) tratti dalle riprese della seconda stagione di Outsiders in Palermo, sitcom con protagonisti tre studenti universitari ideata da Nicola Torregrossa e da Vittorio Canepa.

Giovedì andrà online la terza puntata della stagione.

Rosalio distribuisce Outsiders in Palermo.

In: Palermo, Rosalio | Commenti

Luce tra i ruderi

Emanuela Mulè
apr 10
06
02:22

«Lì si possono girare solo film di guerra!!!».
Sembrerebbe l’esclamazione di un regista o produttore cinematografico…e data l’attività che svolgo e che amo ed i miei frequenti ultimi viaggi per lavoro potrebbe essere plausibile pensarlo.
Invece no!
Ero in volo per Roma…e già…ultimamente mi capita spesso…e durante uno dei miei ultimi voli diretti alla capitale ho avuto l’occasione di aprire una piacevole conversazione con una ragazza, seduta accanto a me.
Aquilana di origine. Ora lavora fuori la sua terra natìa…era andata a trovare la nonna giù in Sicilia, per prendersi qualche giorno di riposo. Staccare la spina…
Eppure leggevo nella sua mesta espressione qualcosa di altro…qualcosa che affondava le radici in un dolore sconosciuto ma tuttavia affrontato con dignità… Continua »

In: Palermo | 3 commenti

Raccomandazioni

Antonio Carollo
apr 10
06
02:16

La mamma porgendomi un paniere disse: «Ti sei lavato la faccia?», feci cenno di sì, «Qui in questo tegamino c’è la pasta, in quest’altro c’è una frittata, poi c’è un pezzo di formaggio, un po’ di olive, tonno sott’olio e pane. Il pomodoro e la frutta li trovi in campagna. Al ritorno questo paniere lo riempi di pomodoro maturo, perché devo fare la salsa; ci metti pure qualche cocciu di pomodoro per insalata, un po’ di pesche e susine e qualche lattuga. Non tornare col paniere vuoto. Quando finisci di mangiare lava i due tegamini e poi li riporti. Non ti macchiare la maglietta, anzi prendine una vecchia dal cassetto del canterano della mia camera del Cozzo Corvo; la sera per il ritorno ti rimetti questa qui che ora indossi. Non ti voglio vedere con la maglietta sporca!». Mi guardò bene sul volto: «Non ti sei lavato la faccia, sei un bugiardo». Mi prese per un braccio mi portò in cucina, aprì il rubinetto. Il getto di acqua fredda mi fece rabbrividire. Mi strofinò il viso con una certa energia. Secondo lei così lo sporco andava via meglio; il fatto è che non faceva differenza tra guance, naso e bocca. «Ahi, mi fai male, il naso no». Forse non s’era accorto che non ero più il ragazzino di quattro-cinque anni. Mi asciugò. «Guardami negli occhi, ce la fai a sollevare le aste del carretto?». «Mamà, l’ho fatto tante volte». «L’hai fatto tante volte, però l’anno scorso nel sollevare quelle del carretto degli zii sei caduto bocconi per terra e ti sei spaccato un labbro. Non so cosa gli ha preso a tuo padre; ti manda da solo in campagna. Non capisce che sei un bambino». «Un bambino? Ormai sono grande. So fare tutto». Continua »

In: Ospiti | 2 commenti

Riprende stamattina a Palermo il processo a carico del generale Mario Mori e del colonnello Mauro Obinu.

Oggi verrà ascoltato l’ex ministro della Giustizia Claudio Martelli. Il magistrato ed ex dirigente del Ministero della Giustizia Liliana Ferraro, collaboratrice di Giovanni Falcone, non testimonierà oggi per motivi di salute.

Martelli verrà ascoltato sulla presunta trattativa tra Stato e Cosa nostra dopo le stragi del 1992.

AGGIORNAMENTO: Martelli ha dichiarato di non aver avuto il minimo sentore di una trattativa ma ha detto di aver saputo di alcuni “movimenti” e dal giudice Ferraro di un’azione dei Ros per porre fine al periodo stragista e di aver informato il ministro della Difesa Scotti e i vertici della Dia. Borsellino secondo Martelli era al corrente dell’azione dei Ros.

In: Palermo | Commenti