Archivio del 16 marzo 2011

Nell’ultimo post in cui avevo parlato delle architetture panormite vi ho lasciato mentre ci aggiravamo per la Piana dei Colli tra i vialetti del Teatro di Verdura. Beh, visto che ci troviamo lì oggi ci facciamo anche un bel giretto alla Palazzina cinese.

Palazzina cinese

Giusto per chiarirci subito, la Palazzina, di cinesi, probabilmente non ne ha visti mai; il suo nome come molti di voi sapranno, è dovuto allo stile architettonico in cui è stata costruita.

La sua storia inizia ad opera del barone Benedetto Lombardo della Scala, che all’interno dei suoi terreni nella Piana dei Colli, aveva costruito, nel 1790, una casina di legno in stile cinese. Ci si potrebbe domandare da cosa nascesse questa passione per la Cina (è vero che ve lo state domandando??? :)). Continua »

In: Ospiti | 47 commenti

Il critico d’arte Philippe Daverio, esperto culturale di Diego Cammarata per un periodo, ha querelato il capogruppo del Partito Democratico al Consiglio comunale Davide Faraone per il contenuto del post La “cricca” della cultura a Palermo dello scorso 6 luglio.

Faraone ha dichiarato: «Sono sereno e contento perché questa querela rimette al centro la “questione culturale” a Palermo caratterizzata in questi anni da tante anomalie, eventi fallimentari, spreco di risorse a danno dei cittadini palermitani e quotidiana mortificazione di tutta la realtà artistica e culturale della città non allineata e coperta con la giunta Cammarata. Spero che questa iniziativa di Daverio, possa rappresentare il “la” per la magistratura per approfondire tutto ciò che da tempo denuncio».

AGGIORNAMENTO: Daverio ha querelato anche Gaetano Basile per il suo post.

In: Palermo, Rosalio | 11 commenti

Gianni Riotta

Gianni Riotta lascia la guida de Il Sole 24 ORE dopo due anni. Lo scorso 4 febbraio l’assemblea di redazione lo aveva sfiduciato.

Il giornale ha perso 40 mila copie in un anno, da ottobre 2009 a settembre 2010, secondo i dati Ads, pari al 13,3% rispetto all’analogo periodo 2009.

Riotta è nato a Palermo il 12 gennaio 1954, ha studiato Logica all’Università di Palermo laureandosi in Filosofia e Giornalismo alla Columbia University di New York. Ha lavorato per vari giornali tra cui Il Manifesto, il Giornale di Sicilia, La Stampa, L’Espresso e il Corriere della Sera (dove è stato vicedirettore) e ha scritto anche per Le Monde, il The New York Times e il Washington Post.

In: Palermo | 6 commenti

Ad aprile non arriverà a Palermo soltanto Bob Sinclar (15 aprile al Goa). Il 30 suonerà al Bier garten Erick Morillo. Sarebbe quello di I like to move it.

Continuo ad aspettare David Guetta.

Bob Sinclar

In: Palermo | 15 commenti

Alle 18:00 inaugurerà presso la Feltrinelli (via Cavour, 133) la mostra fotografica New York NY! di Giuseppe Avara.

New York può essere tutto quello che volete che sia. Per questo così tanta gente vi ha riposto i propri sogni bussando alla sua porta. Ed è per questo che continuano ad arrivare lì ondate di visitatori da ogni angolo del mondo. New York, la Dea colorata, la Grande Mela, una città che sorprende ma anche facile da maneggiare, incredibilmente onesta e diretta eppure misteriosamente complessa.

La mostra rimarrà visitabile fino al 31 marzo dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 20:30, il sabato dalle 9:00 alle 21:00 e la domenica dalle 10:00 alle 13:30 e dalle 16:00 alle 20:30.

Times Square

In: Palermo | 2 commenti

Alle 17:00 presso la Galleria d’Arte Moderna (piazza Sant’Anna) si svolgerà l’incontro dedicato alla musica per il ciclo Ottocento – Novecento – Palermo du fin de siècle a confronto a cura di Rosario Lentini.

Interverranno Consuelo Giglio, Gaetano Mercadante e Piero Violante.

Ingresso libero e valido ai fini del riconoscimento di alcuni crediti universitari (info allo 091 8431605).

In: Palermo | Commenti

Alle 18:00 inaugurerà a Palazzo Jung (via Lincoln, 71) la mosta Incontri d’arte dalla Toscana alla Sicilia

La collettiva è patrocinata dalla Provincia Regionale di Palermo ed è a cura di Sabina Caruso. L’aspetto celebrativo si compendia nell’intento di gettare un ponte ideale tra due realtà geografiche diverse, Livorno e Palermo, coinvolgendo artisti delle rispettive regioni, per rappresentare un piccolo panorama delle esperienze creative locali. Si tratta di 27 artisti, con oltre 50 opere, tra essi molti annoverano una lunga esperienza di mostre e collettive e risultano inseriti nei circuiti artistici più qualificati.

La mostra rimarrà visitabile fino al 2 aprile dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 16:30 alle 19:00 e il sabato dalle 10:00 alle 12:30. Domenica e festivi chiuso.

Ingresso libero.

In: Palermo, Sicilia | Commenti