21°C
domenica 2 ott

Archivio del 8 Luglio 2006

  • I pizzini della legalità

    Un ossimoro nel nome per l’idea di Salvatore Coppola di creare dei block-notes di 7×10 cm che vogliono riappropriarsi del “pizzino” come veicolo di messaggi di legalità, dove nei fatti di cronaca degli ultimi tempi sono stati collegati alla mafia. Nei pizzini ci sono le parole di Umberto Santino, presidente del Centro Impastato di Cinisi, Pina Maisano Grassi, vedova di Libero Grassi, Felicia Impastato, Nino Alongi, Rocco Fodale, Maddalena Rostagno, figlia del sociologo della Saman ucciso a Lenzi, e Marilena Monti, autrice, cantautrice e poetessa.

    I pizzini della legalità sono in vendita a 2 euro, di cui uno andrà ad Addiopizzo e a Libera.

    Palermo
  • Nuove iniziative editoriali a Palermo

    L’associazione ConTatto c’ha invitati a una tavolta rotonda sulle nuove iniziative editoriali a Palermo che si terrà stamattina alle 10:30 in via Libertà, 165 (1° piano). Oltre a noi di Rosalio ci saranno quelli di AltroQuando, Balarm.it, Casablanca, Gruppo Trinacria, I racconti di Luvi, Lapis, Letteralmente, L’Isola Possibile, SocialeNews, Palermo24h, Pizzino, Trovapalermo e Voice.

    Poi vi ‘conto…

    AGGIORNAMENTO: tante energie, tante parole, pochissimo pragmatismo.

    Palermo
  • Presentata la giunta regionale

    È stata presentata la 56esima giunta regionale della Regione Sicilia.

    A Forza Italia vanno turismo, comunicazioni e trasporti con Dore Misuraca, agricoltura e foreste con Giovanni La Via (docente all’Università di Catania) e cooperazione, commercio, artigianato e pesca con Nino Beninati (ingegnere). Ad Alleanza Nazionale vanno bilancio e finanze con l’ex presidente dell’Ars Guido Lo Porto, lavoro, previdenza sociale e formazione professionale con Pippo Scalia e industria con Giovanni Candura. All’Udc vanno sanità con Roberto Lagalla (radiologo), assessorato alla presidenza con Mario Torrisi (alto funzionario di banca) e lavori pubblici con Agata Consoli (ex magistrato). Al Movimento per l’Autonomia vanno beni culturali, ambientali e pubblica istruzione con Lino Leanza (dirigente d’azienda); famiglia, politiche sociali e immigrazione con Paolo Colianni (medico) e territorio e ambiente con Rossana Interlandi (avvocato).

    La giunta è composta da quattro “tecnici”, tre donne (una in meno del previsto, in quanto Forza Italia ha rinunciato a indicare una), tre assessori esterni (ma non “tecnici” in senso stretto) e soltanto cinque assessori scelti tra i 90 deputati eletti.

    Sicilia
x
Segui Rosalio su facebook, Twitter e Instagram