15°C
domenica 4 dic

Archivio del 21 Aprile 2007

  • Addiopizzo convoca i candidati a sindaco

    Addiopizzo, il comitato che da alcuni anni si batte contro il racket a Palermo, ha convocato i cinque candidati a sindaco di Palermo per il prossimo venerdì 27 aprile, alle 10:00 presso i locali della Facoltà di Giurisprudenza (aula Chiazzese) dell’Università di Palermo, per sottoscrivere pubblicamente un documento con cui si impegnano per un’organica e costante azione di contrasto all’organizzazione mafiosa e a favore di politiche di legalità e sviluppo. Il documento prevede l’inserimento nei bandi di gara e nei contratti di clausole “antiracket”, la lotta all’abusivismo, la costituzione di parte civile del Comune in tutti i processi che riguardano mafia ed estorsioni, la concessione di spazi per fiere periodiche del consumo critico anti-pizzo e, su proposta del Centro Siciliano di Documentazione “Giuseppe Impastato”, la concessione di spazi per la realizzazione di un museo cittadino della memoria, dell’impegno e della lotta alla mafia.

    Addiopizzo

    AGGIORNAMENTO: «Questa amministrazione ha sempre sostenuto, e continuerà a farlo, le attività delle associazioni antiracket. Come, del resto, è stato fatto con le iniziative del Comitato Addiopizzo. Negli ultimi cinque anni l’Amministrazione della città è stata in prima linea sul fronte della lotta al racket, facendosi promotrice, senza bisogno di particolari sollecitazioni, di iniziative e proposte concrete che non avevano precedenti». Lo ha affermato il sindaco di Palermo Diego Cammarata in relazione all’invito ricevuto.

    Palermo
  • La classe in punta al molo

    Quest’anno per la settimana di Pasqua è venuta a trovarmi una mia amica polacca, che era nel mio stesso corso di laurea a Milano. Sono sempre contento quando ho la possibilità di far vedere la Sicilia agli stranieri, perché mi dà “la scusa” per andarmi a vedere qualche pezzetto dell’isola che magari non vedo da un po’. Peraltro, vivendo fuori da Palermo ormai da cinque anni, pezzetti che non vedo da un po’ ce ne sono parecchi.

    Alcune mete sono pressochè obbligate, ma rivederle è sempre un piacere. Tra l’altro è interessante come alle diverse persone che sono venute a trovarmi piacciano lati diversi della nostra città. Ad una mia amica Iraniana la parte araba di Palazzo dei Normanni sembrava ‘normale’, mentre stravedeva per quella più recente, che per molti Europei non è nulla di particolare
    Una cosa che trova tutti d’accordo è il livello altissimo della pasticceria siciliana, e dunque non si può (ma anche se si potesse, nessuno vorrebbe) evitare la visita da Rosanero.

    Typical sicilian pastry from Bar Rosanero in Palermo

    Continua »

    Ospiti
  • “Il giocatore” di Gianni Allegra e Roberta Torre

    È in libreria Il giocatore, graphic novel noir che narra la vita d’azzardo di un mafioso anticonformista basata sullo script cinematografico di Roberta Torre. L’adattamento è dei due autori: Gianni Allegra e la Torre medesima. I disegni sono di Gianni Allegra.

    Il protagonista della storia è un mafioso che sfida la vita per gioco nella vana ricerca di sé, ma la folle corsa sortisce la fine tragica ed inevitabile. I toni inizialmente sono quelli frizzanti tipici del musical, ma virano presto verso l’hard boiled e il noir, lasciando sottotraccia la verve ora ironica, ora grottesca. Il disegno dal tratto essenziale e i colori violenti sintetizzano in un ritmo narrativo travolgente i registri artistici di Allegra: dalla pittura all’illustrazione passando dalla letteratura al cinema in un mix fumettistico originale, che costituisce una novità stilistica nel panorama della comic art e nel genere della graphic novel.

    Gianni Allegra e Roberta Torre - ”Il giocatore”

    Continua »

    Palermo
  • Si presenta “L’edonismo del Cuochezio” alla Rai

    Stasera alle 21:00 presso l’Auditorium della Rai (viale Strasburgo, 19) verrà presentato il libro L’edonismo del Cuochezio di Ezio Trapani. Il libro di ricette della tradizione siciliana vuole riprodurre anche le atmosfere e i riti che preludono alle preparazioni delle pietanze.

    La presentazione del libro sarà coordinata dal giornalista della Rai Mario Azzolini che intervisterà anche via etere gli ospiti e l’editore Peppe Giuffrè, apprezzato cuoco siciliano che ha imposto il gusto della nostra cucina anche all’estero e in particolare nel difficile panorama della ristorazione parigina. La serata sarà chiusa da una meditazione sul “cannolezio”.

    Palermo, Sicilia
x
Segui Rosalio su facebook, Twitter e Instagram