26°C
mercoledì 21 ago

Archivio del 12 Giugno 2007

  • Due intimidazioni in 24 ore a casa Impastato

    Nelle ultime due notti sono state lanciate delle bottiglie di acido corrosivo verso la “casa memoria Peppino Impastato” a Cinisi. Giovanni Impastato, fratello di Peppino (ucciso dalla mafia nel 1978), ha dichiarato: «Quella casa è ormai un simbolo non solo perché conserva la memoria di un ragazzo che non aveva paura di denunciare la mafia e le sue complicità, ma perché continua ad essere un centro che fa un’antimafia scomoda».

    A Cinisi è in corso sulla polemica sull’intitolazione della sala consiliare a Leonardo Pandolfo.

    AGGIORNAMENTO: i lanci sono opera di uno psicolabile di Cinisi.

    Palermo
  • “Sondaggione” su flash mob, template e gadget

    Cari lettori, la scorsa settimana questo blog ha avuto una media di 2630 visitatori al giorno. Vogliamo ringraziarvi e chiedervi alcuni pareri sulle prossime iniziative di Rosalio.

    FLASH MOB?
    Un flash mob è

    «un gruppo di persone che si riunisce all’improvviso in uno spazio pubblico, mette in pratica un’azione insolita generalmente per un breve periodo di tempo per poi successivamente disperdersi. Il raduno viene generalmente organizzato attraverso comunicazioni via internet o tramite telefoni cellulari. In molti casi, le regole dell’azione vengono illustrate ai partecipanti pochi minuti prima che l’azione abbia luogo».

    Qualora Rosalio ne organizzasse uno partecipereste? Dove lo fareste? Con che formula?.

    TEMPLATE
    Molto presto questo blog verrà ottimizzato per la risoluzione 1024ž768. Secondo voi la grafica dovrebbe cambiare? Se sì, come? Che cosa vi piace/non vi piace dell’attuale template?

    GADGET
    Alcuni lettori ci hanno proposto di realizzare dei gadget, in particolare abbigliamento (t-shirt ecc.) con il logo di Rosalio. Comprereste un gadget di Rosalio?

    VARIE
    Ben vengano nei commenti di questo post suggerimenti e proposte.

    Grazie da Rosalio.

    Rosalio
  • La spesa della famiglia Manzo

    La spesa della famiglia Manzo

    Sul Time c’è una bellissima galleria fotografica con famiglie provenienti da tutto il mondo e con i cibi che abitualmente consumano. C’è anche la famiglia Manzo dalla Sicilia. Pare che i loro cibi preferiti siano il pesce, la pasta col ragù, gli hot dog (!) e i bastoncini di pesce.

    La famiglia Manzo spende 214,36 euro in cibo per una settimana. E voi?

    Sicilia
  • Lo sgabuzzino

    Non so se avete mai avuto uno sgabuzzino. Forse avete avuto un diario. Francamente, e con tutto il rispetto, non è la stessa cosa. Le funzioni simili potrebbero trarre in inganno. Sono luoghi dove lasciare scorrere i pensieri. Eppure, le differenze saltano agli occhi. In un diario ci metti i colori che vuoi. Uno sgabuzzino buio è soltanto nerissimo. Il diario paga la sua vivacità con una discrezione di cartapesta. Chiunque può aprirlo e leggerti dentro. Lo sgabuzzino è omertoso. Non parla. Non ci sono segni sui muri che possano essere interpretati dagli accurati speleologi della tua anima.
    Lo sgabuzzino delle zie era perfetto, una volta superata la paura. C’erano teste di bambole passate, vecchi giochi di società con i pezzi mancanti, rossi cuscini forati pieni di piume, una scala azzurrina che conduceva nel cuore ancora più oscuro di un armadio, un rifugio nel rifugio. E c’era una meravigliosa aria di sfasciume, un odore di passato. C’erano le vecchie foto del bisnonno e il suo busto di marmo, lucido e severo. Quel busto mi ha creato qualche problema di crescita. Osservando la sua rotondità, la sua levigatezza, la solennità dello sguardo scavato nella materia dallo scalpello, mi sono convinto a poco a poco di dovere essere perfetto e immutabile come lui. Solo da poco ho imparato che la nostra vita friabile è fatta di pongo e devi preoccuparti appena appena di trovare la mano giusta perché sia modellata bene. Continua »

    Ospiti
  • Più di duecentomila per la 62^ Fiera

    La sessantaduesima Fiera del Mediterraneo, che ha chiuso i battenti domenica, ha avuto 220 mila visitatori e 500 espositori di cui 30 esteri.

    Agostino Porretto, commissario straordinario dell’Ente ha dichiarato che «i risultati sono lusinghieri e, se si considera che la prima settimana è stata caratterizzata da avversità atmosferiche, le presenze possono ritenersi in aumento rispetto allo scorso anno. Bene anche gli incassi, quasi in linea con i numeri dell’ultima edizione, nonostante l’iniziativa di istituire fasce free con ingresso gratuito durante i giorni feriali, che ha riscosso un forte gradimento sia da parte degli espositori che della cittadinanza, che in questo modo ha recuperato il suo antico rapporto con la Fiera».

    Palermo
  • “Giallofest” alla libreria Kalós

    Da oggi al 16 giugno alle ore 18:00 alla libreria Kalós (via XX settembre, 56/b) si svolgerà Giallofest, un ciclo di cinque incontri con autori di gialli. Ingresso libero.

    Programma: oggi Santo Piazzese e Gian Mauro Costa, domani Giampiero Rigosi introdotto da Marina Di Pasquale, giovedì 14 Piergiorgio Di Cara e Christine von Borries con la moderazione di Salvatore Ferlita, venerdì 15 gli scrittori di Gialloteca (Giacomo Cacciatore, Valentina Gebbia, Gery Palazzotto, Ignazio Rasi e Salvo Toscano con la moderazione di Raffaella Catalano e sabato 16 Davide Camarrone e Daniele Billitteri.

    Palermo
x
Segui Rosalio su facebook, Twitter e Instagram