23°C
domenica 5 lug

Archivio del 20 Maggio 2008

  • Anche questa è Palermo

    Dopo varie esperienze lavorative, carnezziere, fornaio, salumiere, muratore, addetto ai servizi funebri, arrivai ad un punto della vita in cui per l’ennesima volta dovetti cambiare mestiere.
    In quella maledetta pompa funebre, nessuno chiamava più, non so perché, se per sfortuna loro o per fortuna degli eventuali clienti che campavano invece di morire; una volta mi disse il titolare: “Il problema del nostro mestiere è che la gente non muore più, una volta morivano di fame, morivano ammalati, morivano ammazzati, oggi non muoiono manco se ci spari la gente”.
    Capii il senso triste di quelle parole e mi andai a cercare un altro lavoro, ma che potevo fare? Mi presi di coraggio e incominciai a fare lavori di pulizia, insomma tutto quello che capitava, vetrine, scale uffici eccetera e devo dire che le cose si misero subito bene, forse perché più umile è un lavoro più facile è lavorare. Continua »

    Ospiti
x
Segui Rosalio su facebook, Twitter e Instagram