23°C
lunedì 20 set

Archivio del 2 Gennaio 2009

  • Buoni propositi per il 2009

    Il 2009 è neonato. Appena arrivato. Mischino…che ne sa di quello che l’aspetta nei prossimi 365 giorni. Magari pena mi fa. Però quando inizia il nuovo anno tutti fanno buoni propositi. Promesse. Quel genere di cose che, mentre addenti l’ennesima fetta di panettone, già ti senti a posto con la coscienza solo perchè hai pensato all’ingresso della palestra. Tipo il fioretto DI quando andavi al catechismo.
    Bene. Siamo a Palermo e pure noi dobbiamo pensare ai buoni propositi . Proviamo insieme a stilare l’elenco del bravo palermitano. Comincio io, continuate voi…

    1. NON lasciare l’automobile in doppia fila. Nemmeno in terza, se ci stavate pensando.
    2. NON accelerare in prossimità dei passaggi pedonali, ma fermarsi e fare attraversare.
    3. NON buttare la spazzatura prima delle 18:00, men che meno alle 7:00 di mattina.
    4. NON buttare per strada il fazzoletto di carta dopo essersi sciusciati il naso, o la carta insivata del pane e panelle, o la ciunga. Già che ci siamo NON sputare. Che non sta bene.
    5. NON pagare più i posteggiatori che ti dicono “ce la guardo io la machina”. ‘Un c’è nienti ‘i taliari.
    Continua »

    Palermo
  • Immagine e territorio: approvato “PalermoLive”, in pausa Agrodolce

    Sul finire del 2008 sono arrivate due notizie che riguardano progetti per la promozione dell’immagine del territorio finanziati dalle pubbliche amministrazioni.

    Il Comune di Palermo ha approvato per promuovere l’immagine della città il progetto PalermoLive (Server s.r.l.) che integra in un unico prodotto multimediale un magazine televisivo in dieci puntate (da 15′), la pubblicazione di una rivista periodica trimestrale e un sito Internet per la divulgazione dei temi sociali, culturali e turistici. La spesa per l’amministrazione sarà di 324 mila euro annui.

    La Regione Siciliana non ha rinnovato la convenzione da 12,7 milioni di euro destinati ad Agrodolce, il racconto popolare in onda su Rai Tre che si produce a Termini Imerese. È emersa la necessità di rivedere i termini della convenzione senza la quale verrebbe sospesa la produzione.

    Palermo
x
Segui Rosalio su facebook, Twitter e Instagram