mercoledì 17 ott
  • Thriller

    In questo thriller i trilli che tarlano i tuorli dei torridi tramonti, non tramano tortuosi nel torpore dei troppi triboli. Non trattano la truppa con tremori di terrore. I trilli trastullano le travi delle torri dove ti ritiri torvo senza trovare tranquilli turbamenti. I trilli sono solo un telefono che suona. Insopportabile. Rispondi, vuole te.

    Thriller (illustrazione di Giuseppe Lo Bocchiaro)

    I racconti di tre righe
  • 13 commenti a “Thriller”

    1. è la risposta- malevola- al commento di Giulia Nobile dell’altro ieri?!…

    2. Futurismo? 😉

    3. ma quale futurismo: cazzeggio 🙂

    4. Thrillallero thrillallà…

    5. thriller troppo tremendo, temo tua totale tabagistica tachicardia…

    6. […]Nasce l’onda fiacca,
      súbito s’ammorza.
      Il vento rinforza.
      Altra onda nasce,
      si perde,
      come agnello che pasce
      pel verde:
      un fiocco di spuma
      che balza!
      Ma il vento riviene,
      rincalza, ridonda.
      Altra onda s’alza,
      nel suo nascimento
      più lene
      che ventre virginale!
      Palpita, sale,
      si gonfia, s’incurva,
      s’alluma, propende.
      Il dorso ampio splende
      come cristallo;
      la cima leggiera
      s’aruffa
      come criniera
      nivea di cavallo.
      Il vento la scavezza.
      L’onda si spezza,
      precipita nel cavo
      del solco sonora;
      spumeggia, biancheggia,
      s’infiora, odora,
      travolge la cuora,
      trae l’alga e l’ulva;
      s’allunga,
      rotola, galoppa;
      intoppa
      in altra cui ‘l vento
      diè tempra diversa;
      l’avversa,
      l’assalta, la sormonta,
      vi si mesce, s’accresce.
      Di spruzzi, di sprazzi,
      di fiocchi, d’iridi
      ferve nella risacca;
      par che di crisopazzi
      scintilli
      e di berilli
      viridi a sacca.
      O sua favella!
      Sciacqua, sciaborda,
      scroscia, schiocca, schianta,
      romba, ride, canta,
      accorda, discorda,
      tutte accoglie e fonde
      le dissonanze acute
      nelle sue volute
      profonde,
      libera e bella,
      numerosa e folle,
      possente e molle,
      creatura viva
      che gode
      del suo mistero
      fugace.
      […]

      da L’Onda, G.D’Annunzio

    7. – Té vuole. Rispondi?
      – Insopportabile! Suona? Che telefono?
      – Un solo sono: trillii!
      – Turbamenti tranquilli trovare
      – senza torvo? “Ritiriti!”
      – Dove?
      – Torri! Delle travi le trastullano: trillii! Terrore di tremori! Con truppa la trattano.
      – Non triboli?
      – Troppi Dei, torpore nel tortuosi tramano
      – Non tramonti?
      – Torri di Dei tu orli.
      – no, là T.A.R.!
      – che trilli i thriller.
      – Questo?
      – In.

    8. It’s close to midnight and something evil’s lurking in the dark
      Under the moonlight you see a sight that almost stops your heart
      You try to scream but terror takes the sound before you make it
      You start to freeze as horror looks you right between the eyes
      You’re paralyzed

      ‘Cause this is thriller, thriller night
      And no one’s gonna save you from the beast about to strike
      You know it’s thriller, thriller night
      You’re fighting for life inside a killer, thriller tonight

    9. Potrebbe essere ” Gli uccelli” di Hitchcock. C’è tutto : i trilli, il tramonto, i tremori, le travi, il “ritiro torvo” ( quando verso la fine si barricano in casa e inchiodano – inutilmente – assi su porte e finestre ), una torretta, la “truppa” di bambini assalita dai gabbiani ed anche il telefono ( la sequenza più famosa, con Melanie “in gabbia” dentro la cabina telefonica ). Ed i “turbamenti tranquilli” del finale : salgono in macchina e lentamente si avviano; appollaiati ovunque, migliaia di uccelli immobili.

    10. Manuelo: sei un genio!!! Voglio camminare sempre con te perché come le spieghi tu le cose mie, NESSUNO!!! Sei la mia pagina 777.GRAZIE

    11. Grazie (a te ) Billi, ma il genio è Hitchcock….

    12. io proporrei un tendem Billi&Manuelo
      leggere i vostri “controcanti” è davvero un piacere
      dico davvero

    13. ‘n tò n’uocchio…

    Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.