23°C
martedì 23 lug

Archivio del 7 Giugno 2010

  • Alfio

    Avia ‘nu sciaccareddu, ma veru sapuritu, a mia mi l’ammazzaru, poveru sceccu miu. Chi bedda vuci avia, paria nu gran tenuri, sciccareddu di lu me cori, comu io t’haiu ‘a scurdari. E quannu cantava facia iho, iho, iho, sciccareddu di lu me cori, comu io t’haiu ‘a scurdari.

    Provava a farsi forza cantando sempre più forte, ma sentiva che se si fosse fermato anche solo un minuto il groppo che aveva in gola e che teneva fermo cantando si sarebbe sciolto e avrebbe pianto ancora. Cantava per non piangere e per non sentire le campane nella testa. Ma non finiscono mai le lacrime si domandava mai? Come può essere? E allora smesso un ritornello ne attaccava subito un altro. Haiu nu cappidduzzu, ch’è veru sapuritu. Quannu ti l’hai a mettiri ? Quannu mi fazzu zitu. E scinnu di lu Cassiru, scinnu cu dui banneri, e tutti mi salutanu: bongiornu, cavaleri! Alla parola zitu le prime lacrime avevano cominciato a scendere e Alfio aveva ceduto di nuovo. Affossava la testa nelle spalle e si abbandonava a un singhiozzo che manco pareva provenire da lui. La sera si buttava nel letto, vestito, con dei calzonacci di velluto suciti e ogni tanto gli calava il sonno ma si ‘nzunnava sempre a Ancilina sua. Certe volte gli pareva di sentirla trafficare ancora in cucina, sentiva i rumori, si svegliava di soprassalto e ricominciava a piangere. Continua »

    Sicilia
  • Rosalio sull’iPad e sull’App Store con un’applicazione (non ufficiale)

    Rosalio RSS (non ufficiale)

    Ieri ho ricevuto un’e-mail da Luigi Bellanca, uno sviluppatore palermitano che si dà molto da fare, che mi ha annunciato la disponibilità sull’App Store di Apple di un’applicazione gratuita per l’iPad per leggere i post di Rosalio comodamente sui gioielli tecnologici della Apple. I post possono essere letti in una finestra del browser dedicata che sfrutta tutta l’area dello schermo e che dà la possibilità di tornare comodamente alla lettura dell’articolo quando si è conclusa la navigazione esterna. Per ciascun post viene indicato il numero di commenti al post che possono essere visualizzati cliccando sul link.

    Ci fate sapere come la vedete?

    Mi fa molto piacere notare che anche la comunità internettiana locale che gira attorno al blog sia stata tanta volte, come questa, disposta a impiegare un po’ di tempo per contribuire a Rosalio e ringrazio Luigi.

    Come ribadiamo periodicamente, potremmo sviluppare qualcosa insieme per il blog e/o per nuove sezioni. Scriveteci. 🙂

    Palermo, Rosalio
  • 150 anni dell’Arma dei Carabinieri in Sicilia al Teatro Politeama

    Si celebrano i 150 anni della fondazione dell’Arma dei Carabinieri in Sicilia, avvenuta con un decreto di Giuseppe Garibaldi nel 1860, con la mostra 150 per la Sicilia oggi e domani nella sala degli Specchi del Teatro Politeama.

    La mostra, che comprende decreti istitutivi, regie patenti, pagine originali tratte da La domenica del Corriere, un gran numero di fotografie con protagonisti i Carabinieri dalla seconda metà del 1800 a oggi, video con i discorsi del Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, immagini delle più recenti operazioni contro la malavita e audio delle intercettazioni, sarà visitabile dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 18:00 alle 23:00. Ingresso libero.

    Oggi e domani dalle 21:30 alle 23:30 lungo la facciata del Teatro Politeama si svolgerà uno spettacolo lucigrafico celebrativo.

    L’organizzazione dell’evento è curata da Medprom.

    Carabinieri

    AGGIORNAMENTO: la mostra è stata prorogata fino a domenica 13.

    Palermo, Sicilia
x
Segui Rosalio su facebook, Twitter e Instagram