32°C
sabato 13 ago
  • Ponte Corleone

    La Regione chiederà al Ministero di collegare le autostrade a Palermo

    Il presidente della Regione Nello Musumeci chiederà al ministro delle Infrastrutture Giovannini di dare seguito al progetto per la realizzazione dell’arteria di collegamento tra l’autostrada per Catania/Messina e quella per Mazara del Vallo, alleggerendo dal traffico viale Regione Siciliana.

    Il costo presunto dell’opera, ritenuta prioritaria, sarebbe di un miliardo e mezzo di euro. Negli archivi dell’Anas dovrebbe giacere già uno studio di fattibilità sull’opera, che andrebbe aggiornato e portato a progetto.

    Palermo, Sicilia
  • 2 commenti a “La Regione chiederà al Ministero di collegare le autostrade a Palermo”

    1. Opera assolutamente necessaria, anche per motivi di sicurezza pubblica!!!! Nessuno ascolti i c.d. ambientalisti….la tangenziale esiste in tutte le città del mondo e col suo effetto gronda potrebbe servire non solo il traffico di attraversamento ma anche quello urbano e metropolitano con i sei svincoli progettati. Anzi ci vorrebbe anche una seconda tangenziale che da Bagheria attraversi l’entroterra della conca d’oro per sboccare nella valle dello iato, passando per i laghi p.degli Alb. E Poma e risalire per punta Raisi, ma è fantascienza, eppure la provincia più di dieci anni fa propose entrambe le ipotesi, ovviamente ricevette un secco no dagli scienziati di allora. Oggi abbiamo qualche lustro di evoluzione in più, anche la scimmie capiscono che è essenziale e urgente la tangenziale per Palermo!!!! Le tangenziali progettate per la cintura metropolitana (interna e esterna) darebbero ossigeno anche all’aeroporto che la mafia volle costruire in posizione decentrata.

    2. Siamo assolutamente in ritardo; la tangenziale è un’opera necessaria per evitare l’attraversamento della citta di Palermo per chi vuole attraversare la Sicilia da est a ovest e viceversa. Oramai la citta si estende a monte e a valle della circonvallazione ed il continuo e giornaliero attraversamento “della linea gotica” (per così dire) interrompe il flusso veicolare della circonvallazione. I sottopassi e le rotonde di Via Belgio e Via Lazio sono ormai opere preistoriche e superate alla luce dell’espansione della città, oramai metropoli.
      Occorrerebbe riprendere il progetto della bretella sopraelevata per iltransito diretto delle auto provenienti da Catania/Messina verso Trapani e viceversa; non si può più tollerare un’ora di traffico per attraversare Palermo.
      A quando quest’opera? Ai posteri l’ardua sentenza !!!

  • Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.

x
Segui Rosalio su facebook, Twitter e Instagram