In occasione del centenario della nascita di Léopold Sedar Senghor, il poeta della “negritudine”, si svolgerà oggi una giornata di studi all’Istituto magistrale “Regina Margherita (piazzetta SS. Salvatore, 1). L’iniziativa è promossa dalla Provincia Regionale di Palermo, in collaborazione con il Centre culturel français e il sostegno dell’assessorato alla cultura del Comune, dell’Università e delle edizioni Palumbo.

Senghor è considerato il “padre” della poesia africana e uno dei fondatori della francofonia moderna.

1906 2006 - Année Senghor

Parteciperanno al convegno il presidente della Provincia Francesco Musotto, il sindaco Diego Cammarata, l’assessore alla cultura del Comune Tommaso Romano e il direttore del Centre culturel français Jacques Pécheur. Saranno presenti i consoli onorari di Francia e del Senegal a Palermo, Franz Salerno Cardillo e Franco Ruggeri e il prorettore dell’Università Giovanni Saverio Santangelo. Dalle 10:00 in poi interverranno Jacques Chevrier (direttore del Centro Internazionale di Studi Francofoni della Sorbona di Parigi), Elio Cardinale, Aldo Gerbino, Pino Giacopelli, Ida Rampolla del Tindaro, Anna Rubino, Antonino Velez e Muriel Augry. Alle 11:45 verrà proiettato il documentario Léopold Sedar Senghor: 100 ans de négritude e alle 17:00 verrano lette alcune poesie. Alle 18:00 chiuderàil concerto di musica senegalese di African N’Guewel group.

In: Palermo | Commenti

Lascia un commento (policy dei commenti)

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.