mercoledì 22 ott

Archivio del 18 dicembre 2006

  • Quelli che il cricket

    Ho cercato per il web le regole del cricket. Mi interesserebbe sapere come funziona perché domenica ho assistito a un partita. Dei ragazzi che – con grande sforzo di fantasia – ho immaginato provenissero dall’India giocavano davanti ai giardini della Zisa, con mazze e palline portate da chissà dove (probabilmente dalle loro case), esattamente come fanno gli italiani con il calcio (oooh! Stupore!). Nelle partite di pallone io conosco le regole, so perché si segna un gol, anche se non sono Pelé so pure cos’è un fuori gioco, qui non ci capivo niente. “Il cricket è uno sport a squadre giocato fra due gruppi di undici giocatori ciascuno. È nato, almeno nella sua forma moderna, in Inghilterra ed è popolare principalmente nei paesi del Commonwealth. In alcuni paesi dell’Asia del Sud, compreso India, Pakistan, Bangladesh e Sri Lanka, il cricket è di gran lunga lo sport più popolare – così leggo da wikipedia -. È inoltre uno sport importante in Inghilterra, in Galles, in Australia, Nuova Zelanda, Sudafrica, Zimbabwe ed i Caraibi anglofoni (Indie Occidentali)”. Vai a capirci qualcosa. A un certo punto volevo riprenderli col telefonino, tipo fossero un fenomeno da baraccone. Ho intuito che uno lancia, con una specie di salto perfetto e un altro sta lì a ricevere. Un genio sono. Loro giocavano con eleganza, dentro i giardini italo-ragazzini si inseguivano sulle biciclette. Mi hanno guardata, con la circospezione di cui sono capaci i pseudo-dodicenni nei confronti di un’adulta. Ho messo a posto il telefonino. Continuavo a non capirci niente, ma era uno spettacolo strepitoso lo stesso.

    Palermo
  • Istituzioni

    Non sarà sfuggito ai più attenti il fatto che quest’anno le decorazioni natalizie in centro sono dedicate all’Immancabile, Immarcescibile, vera Istituzione del Natale ma anche di Kalsart, delle visite guidate e di non si sa quante altre iniziative degli ultimi anni: Serpotta. Ok, ma basta! Stucchevole.

    Si stanno girando due miniserie su Bernardo Provenzano. Quella di Canale 5, L’ultimo padrino, in cui Binnu sarà interpretato da Michele Placido, potrebbe essere preceduta da un film (I corleonesi) scritto da Laura Toscano e interpretato da Stefano Dionisi. Si sa poco della miniserie Rai. Altro doppione dopo Wojtyla.

    Il Giornale di Sicilia sarebbe in vendita, pare. Non solo nelle edicole…

    Il Comune pianifica una campagna di comunicazione su riviste (Panorama, per esempio) che fanno degli articoli che poi vengono ripresi nella cartellonistica (“La città più cool d’Italia? È Palermo.”) oppure degli articoli che vengono ripresi nella cartellonistica (“La città più cool d’Italia? È Palermo.”) vengono poi seguiti da una campagna di comunicazione sulle riviste che li hanno pubblicati (Panorama, per esempio)? E, soprattutto, è nato prima l’uovo o la gallina?

    Spigolature palermitane
  • “La Sicilia” vista dalla Macedonia

    Prima quando uno partiva, partiva. Andare da Palermo a Siracusa senza la Palermo-Catania, mi racconta mio padre, era una cosa complicatissima tanto che, già dall’inizio della relazione con colei che sarebbe diventata mia madre, era chiaro che le distanze, anche nel loro caso, si sarebbero rivelate un ostacolo difficile da arginare. Andare all’estero, magari oltrecortina, poi aveva il sapore delle vere partenze, aveva a che fare con il varcare la linea d’ombra: niente cellulari, niente computer, persino telefonare poteva rivelarsi operazione non facile da portare a termine. Insomma, anche se Mac Luhan già negli anni ’50 parlava di “villaggio globale”, questo villaggio era difficile da riconoscere nella pratica quotidiana dalla gente comune. Continua »

    Sicilia
  • Lina Sastri al Massimo per beneficenza

    Stasera alle 21:00 al Teatro Massimo Lina Sastri canterà per un concerto di beneficenza con brani classici napoletani. L’evento è organizzato dalla Fondazione Federico II e sarà presentato dal giornalista Rai Puccio Corona.

    Lina Sastri

    Verrà consegnato il premio “Curò” a un siciliano che si è distinto nel campo della cultura, dell’arte e dello spettacolo.

    Palermo
  • “Picciridda” da Kalós

    Oggi alle 18:00 viene presentato alla libreria Kalós (via XX settembre, 56) il libro di Catena Fiorello Picciridda. Intervengono Totò Rizzo (giornalista del Giornale di Sicilia e Rita Borsellino. Seguirà una degustazione di vino. Ingresso libero.

    Il libro racconta la storia di Lucia, la picciridda che nei primi anni sessanta vive a Leto, un villaggio di pescatori tra Messina e Catania, la sua infanzia senza il padre e la madre, emigranti in Germania. Pian piano la sua vita si popolerà d’affetti.

    “Picciridda”

    Palermo, Sicilia
  • Emigranti Esprèss su Radio Due

    Parte oggi alle 16:30 su Radio Due Emigranti Esprèss, programma di Mario Perrotta che parlerà di emigrazione. La trasmissione, che si avvale della regia di Fabio Rizzo, andrà in onda dal lunedì al venerdì fino al 5 gennaio.

    La frequenza di Radio Due per Palermo è 96.9.

    “Emigranti Esprèss”

    Sicilia