lunedì 21 ago
  • Cammarata avanti di sei punti secondo Ekma

    Secondo un nuovo sondaggio commissionato da Clandestinoweb ed effettuato dalla Ekma di Milano il 18 e il 19 aprile su 500 persone a Palermo Diego Cammarata supererebbe Leoluca Orlando di sei punti percentuali nelle intenzioni di voti dei palermitani. Il centrodestra supererebbe il centrosinistra di 15 punti percentuali. Il vantaggio della Casa delle Libertà sarebbe aumentato rispetto a una precedente rilevazione dello stesso istituto. Gli altri candidati raccoglierebbero un 2% e le rispettive coalizioni solamente l’1%.

    Sondaggio Ekma del 18 e 19 aprile sulle amministrative 2007 a Palermo

    Nei giorni scorsi un sondaggio svolto da Demopolis su un campione di 800 cittadini tra il 10 e il 14 aprile dava Orlando vincente con due punti di vantaggio.

    Palermo
  • 46 commenti a “Cammarata avanti di sei punti secondo Ekma”

    1. Ma intervistare 5 mila o 8 mila…invece di 500 o 800 persone…non sarebbe più affidabile. Berlusconi insegna che l’unico sondaggio credibile sulle elezioni nazionali 2006 è stato il sondaggio commissionato da lui stesso agli americani…che intervistarono 10 mila persone. Per Palermo forse è troppo…ma anche la metà andrebbe bene.

    2. Però un vantaggio corposo del centrodestra sul centrosinistra è unanimemente rilevato. 😉

    3. A Palermo in tutte le elezioni da 7-8 anni a questa parte il cdx oscilla tra il 58 e il 60 e il candidato prende un pò meno e il csx oscilla tra il 35 e il 37 e il candidato prende un pò di più (elez. comunali, provinciali, regionali).
      Ma onestamente: orlando crede veramente che il voto disgiunto lo porti dal 36-37 della coalizione al 50,1?

    4. Che strano! La Ekma in ogni sondaggio dà sempre vincente Cammarata. E’ proprio vero, i sondaggi sono uno strumento di lotta politica come gli altri.
      L’unico vero sondaggio è quello delle urne.
      Mi ricordo che alle scorse presidenziali francesi i sondaggi davano Le Pen come quarto o quinto e poi andò al ballottaggio…
      Secondo me i sondaggi veri neanche li fanno girare.
      Gli unici dati certi di questa elezione sono questi, secondo me:
      il vantaggio strutturale delle liste di centro-destra si può anche ridurre ma è un dato
      Orlando porta un po’ (chissà quanto) di voto disgiunto alla coalizione
      Le altre liste e candidature possono anche avere un’affermazione (a livello di Consiglio Comunale o anche simbolica a livello di sindaco) ma chiaramente non diventeranno sindaci, tutt’al più giocheranno al ballottaggio.
      Zampardi mi pare proprio una candidatura di puro disturbo.
      Tutto il resto sono frottole o incognite.

    5. Capisco poco (niente) di scienze statistiche ma qualcuno mi può spiegare che attendibilità può avere un sondaggio effettuato su 500 dichiarazioni di voto?
      E’ insensato (interessato) commissionarlo e fuori da ogni logica dargli dignità scientifica e quindi dignità di notizia.
      Che ne pensi Rosalio?
      Se non sei d’accordo posso pur sempre fare il giro dei miei condomini. Nel mio palazzo raggiungiamo quota 99 tra appartamenti e studi professionali. Vuoi che non raccolga dati per un bel sondaggio casalingo? Il risultato sarebbe scontato: Votalatrippa sindaco! Saluti

    6. Non penso e riporto una notizia.

    7. Votalatrippa la tua premessa dice tutto. Capisci poco (niente) di scienze statistiche. 🙂

    8. si però tony qualcosa di vero in quello che dice votalatrippa c’è (pur ammettendo si non essere molto ferrato in materia)…è anche vero che ogni sondaggio ha un margine di errore previsto e una sua “rappresentatività”, o meglio la rappresentatività del campione, e non possiamo far finta che un campione di 500 interviste sia rappresentativo quanto uno di 800 o di 5000, più il numero delle unità del campione è basso rispetto alla popolazione (su cui si vuole inferire statisticamente un risultato) più il risultato è passibile di errori, fermo restando che qualunque sondaggio è una pre-visione e che quindi anche un sondaggio su 10000 persone è “errato” nella misura in cui è una pre-visione, può però descrivere meglio una tendenza, se poi tutti i sondaggi danno vincente Cammarata o perdente Orlando questo è un altro discorso credo.

      ps avevo apprezzato e difeso la tua scelta di non parlare delle elezioni (in quanto impegnato in qualche modo con la campagna elettorale di uno dei 2 candidati principali) però questi commenti a questo post mi sembrano forse non allineati con la tua scelta, mi sbaglio?

      con rispetto e stima

    9. Ti sbagli perché io ho precisato che non ne avrei parlato da autore, mentre da libero commentatore posso fare e sfare quello che mi pare. 😉
      Quanto alla rappresentatività dici bene, infatti bisogna aspettare il voto. Però è innegabile che sia unanimemente rilevato un vantaggio corposo del centrodestra sul centrosinistra.

    10. Gent.le Prof. Siino,
      resto in attesa – visto che Ella è un riconosciuto luminare nel campo delle scienze statistiche – di un Suo illuminante commento.
      Novello Siddharta attendo che Ella mi indichi la strada.
      Con sincera umiltà Le porto i miei saluti

    11. Cmq i sondaggi sappiamo tutti che in passato hanno lasciato l’amaro in bocca a qualcuno troppo sicuro di se.

    12. Votalatrippa mi spiace ma non sono né uno statistico né un metodologo della ricerca sociale. Credo che tu possa prendere per buona la risposta che ho dato prima del tuo commento a mmmhh.

    13. Curiosità..Tony tu dici…ho precisato che non ne avrei parlato da autore, mentre da libero commentatore posso fare e sfare quello che mi pare..in questo caso mi pare che autore e commentatore siano la stessa persona o sbaglio? Se scegli di non schierarti “ufficialmente” evitando di scrivere in merito alle elezioni amministrative dato che stai collaborando (l’hai detto tu) con uno dei candidati a Sindaco e poi commenti facendo trasparire la tua simpatia per il centro destra a che serve dire queste cosa? Parlane se vuoi senza fare il giro largo. E’ più coerente secondo me. Un saluto

    14. Fuori dall’ironia quello che voglio dire è:
      un sondaggio su 500 dichiarazioni di voto (in Italia non hanno valenza manco gli exitpool, figurati uno studio del genere…) su centinaia di migliaia di aventi diritto non ha significato se non elettoralistico.
      Pertanto spiace che Rosalio – al di là dei leciti ma personali orientamenti di voto – come blog cittadino, per la rilevanza che oramai ha raggiunto, partecipi/si accodi indirattamente e non so quanto volutamente a questi “giochetti”.
      In altre parole Rosalio non è più un blog fatto da un pugno di amici ma una testata di rilevanza mediatica cittadina.
      Pertanto spazio e libero sfogo ai commenti ma political correctly nei post.
      Ma forse – nonostante l’età – sono ancora troppo ingenuo… Spero di no!
      Saluti

    15. Francesca che dire? A volte penso che anche se mi mettessi un bavaglio sindachereste sul colore del bavaglio. 🙂 Credo di aver scritto quello che dovevo nel post che puoi rileggerti.
      Votalatrippa per noi i sondaggi sono una notizia e non riportarli sarebbe sbagliato IMHO.

    16. Era solo una curiosità credo legittima. E’ ovvio che ognuno è libero di esprimere il proprio pensiero senza doversi giustificare.

    17. Anche secondo me questo tipo di sondaggi lasciano un po’ il tempo che trovano, almeno finche’ non si chiarisce come si e’ scelto il campione e che tipo di intervista si e’ fatto. In ogni caso visto che un certopartito a Palermo parte dal 30% e’ ovvio che il candidato sindaco da questa appoggiato e’ favorito, e che sara’ onere degli altri fare meglio…
      Andando nello specifico di questo sondaggio 6 punti di differenza non sono moltissimi. Come diceva giustamente Francesca e’ successo che in sondaggi condotti da grosse agenzie nazionali che chi godeva di un tale margine nelle dichiarazioni di voto, poi sia rimasto con un pugno di mosche in mano…

    18. Claudio qualcosa da dichiarare sui 10 punti medi di distacco tra centrodestra e centrosinistra? 😛

    19. Tonino, la questione distanza tra le liste conta relativamente. La partita vera è quella per il sindaco. Se, immaginiamo, Orlando diventasse primo cittadino e il centrodestra vincesse al consiglio comunale di 10 punti (o anche 45), tale distanza verrebbe automaticamente annullata per legge. Devi sapere infatti che il sistema elettorale comunale siciliano regala al sindaco una sorta di premio di maggioranza in caso di elezione con consiglio comunale in mano ad altra coalizione. Al sindaco andrebbero quindi un numero congruo di consiglieri comunali (non eletti ma diventati tali in funzione del suo potere) in numero tale da dargli una maggioranza anche in consiglio.

      La partita, quindi, è ancora apertissima.

      Certo, sarebbe un caso straordinario…ma è pienamente possibile.

    20. Siino vatti a leggere il mio post dall’altro lato, nn sono “erudito” come tè ma rispondendo a francesca qualche giorno fà spiegavo in modo “potabile” le cose che dice Vassily, riassumo brevemente : il Consiglio è già tuo; sul Sindaco ce la giochiamo, ma se di quà nn sarà una tragedia, da voi sai che “uccelli senza zucchero”!
      Siino se perdi ti tagli quei 4 peli segno di ricerca di virilità? Se nn altro potrai associarti anche tu ad ” Addiopizzo” u.u.u.uuhaaaaa.haaa.haaaaaaa.

    21. Caro Vassily essendo “scienziato politico” conosco bene la legge elettorale. Non ho mai inteso che potrebbe esserci una maggioranza diversa in Consiglio. Intendo dire, invece, che credo che un candidato come Orlando difficilmente riuscirà a recuperare come candidato sindaco i dieci punti medi di distacco che i sondaggi attribuiscono al centrodestra rispetto al centrosinistra. A supporto della mia tesi vorrei attirare la tua attenzione sui Ds che, correggimi se sbaglio, non so quanto compattamente convergeranno su Leoluca… 😉
      Tommaso consiglio un ripassino quanto a educazione.

    22. Siino educati si nasce ed io modestamente lo nacqui, poi si ci misero anche i miei a rafforzare la cosa e così sarà nei secoli. Veramente nn sò cosa ti ha “urtato” sappi che sono (fui?) un “comico” in disuso (molto in disuso)e quando parlo, scrivo, bloggo, mi è naturale cercare qualcosa di divertente, sarcastico o pungente; Se ti sei offesso chiedo scusa (ma per qualcosa che nn sò?), oppure nn capisci, o ti irrita quandi ti colpiscono? Conoscendoti ESCLUDO la prima. Sìììn ma se perdi i “piccioli” te li danno lo stesso?

    23. Forse con le “emoticon” (si chiamano così?)come fai tù, sarei più chiaro, scusa capirò anch’io come funziona.

    24. Tommaso sul mio pizzo scherzano semmai i miei amici e mi sembra di non avere tale confidenza con te. Inoltre siamo decisamente off-topic (e me ne scuso con i lettori annoiati da questo scambio di battute).

    25. “libero commentatore posso fare e sfare quello che mi pare. ;)”
      la libertà è la base credo della comunicazione (sempre se mantenuta nei limiti del rispetto…cosa che scrivo non per ricordarlo a te che da quello che ho letto lo sei sempre stato rispettoso) però francamente come dice francesca il fatto che l’autore di “post” che hai deciso di non scrivere per una forma (apprezabilissima,già lo dissi) di deontologia e l’autore di questi commenti coincidano mi sembra che mal si sposi con la tua decisione di non parlare di queste elezioni.
      Mi era chiaro anche prima che me lo ricordassi che non sei l’autore di questo post e che non ne scriverai di “politici”, però se li commenti (proprio perchè sei libero di farlo come tutti) non esprimi comunque un tuo parere/giudizio/opinione su queste elezioni? proprio quel parere/giudizio/…che avevi deciso di non esprimere per motivi lavorativi?

      certo scrivendo un post a tuo nome “il centrodestra in vantaggio in tutti i sondaggi” avrebbe un peso maggiore, ma credo che scrivere diversi commenti in cui esprimi la stessa opinione di questo ipotetico “titolo” abbia comunque un peso ,no?
      fermo restando che Rosalio non sei TU e non è una testata giornalistica (credo) è come se un giornalista di repubblica/corriere scrivesse un articolo per dire che non parlerà del problema XXXX e poi scriva una lettera allo stesso giornale firmata con nome e cognome in cui dice quello aveva deciso di non scrivere.
      perdona la lunghezza del commento ma ci tenevo a esser chiaro.

    26. sulla pubblicazione dei sondaggi, mi trovo daccordo con te, è una “notizia” e visto che quando è uscito il sondaggio che dava vincente Orlando, Rosalio lo ha pubblicato, le critiche su questo sondaggio (a parte quelle espresse nel mio commento su rappresentatività e co.,che valgono anche per quello riguardante Orlando) e sull’opportunità di pubblicarlo mi sembrano pretestuose,se fosse stato taciuto quello su Orlando e strombazzato questo sarebbero state giuste, ma entrambi i sondaggi sono stati pubblicati come notizia e in forma imparziale…non ci sono stati titoli tipo “orlando è già sindaco” o “cammarata è confermato”.

    27. Credo di aver spiegato tutto nel post e troverei fortemente limitativo della mia libertà non poter commentare. Io ricordo un endorsement molto esplicito fatto da un quotidiano nazionale (ora pentito) a favore di Prodi. Liberamente ho deciso (potevo benissimo fare il contrario) di non postare sulla politica come autore su Rosalio fino a maggio e di rendere pubblico il perché. Liberamente ritengo che da commentatore sono libero di fare e sfare. 🙂
      Ti ringrazio per la tua annotazione sui post relativi ai sondaggi che denota onestà intellettuale.

    28. infatti la mia premessa era la libertà della comunicazione, è chiaro a tutti (anche a chi ti ha criticato) che sei liberissimo di commentare qualunque post.

      ho riletto il tuo post e ai tempi lo apprezzai proprio perchè non richiesto, non dovuto, ma semplicemente (credo) sintomo di un’onestà intellettuale che credo (per quel poco che ti conosco da alcuni post letti) tu abbia, nessuno te lo ha chiesto e potevi benissimo visto il taglio di questo blog collettivo parlare delle elezioni anche in un post, come penso potrebbe fare chiunque immagino, libertà che non voglio di certo diminuire con il mio commento, forse avresti potuto non scrivere alla fine “Parlerò di queste elezioni talvolta sul mio blog personale” visto che ritieni/nevi di poterne “parlare” qui in qualità di commentatore, cosa che non mi sembrava implicita o scontata leggendo il tuo post riguardo ai tuoi propositi in qualche modo di “astensione” riguardo alle elezioni.

      si certo, hai scritto spesso “come autore” e non avevi scritto “ne come autore ne come commentatore” o “su rosalio non uscirà una parola una su queste elezioni” ma la frase finale che ho citato mi sembrava che escludesse “rosalio” in toto.

      off topic, non ricordo in quale sito dedicato al mondo apple ho letto un post che citava il tuo blog personale come fonte, relativo a un’ipotetica esistenza di internet nel mondo antico

    29. Mi sembra che la posizione di un autore sia più avvantaggiata di quella di un commentatore. C’è più spazio, c’è più visibilità. Ci sarebbe la possibilità di non dichiarare una propensione politica e sottolineare alcuni i punti invece di altri, facendo sotterranea propaganda. Perciò mi pare che la posizione di Tony sia corretta. Alcuni commentatori hanno chiesto conto e ragione di alcune cose a Siino in modo costruttivo. E il dialogo che ne è nato mi ha chiarito le idee. Ma io noto spesso in questo blog una scontrosità e una tendenza alla polemica fine a se stessa. Una litigiosità che diventa un pericoloso filtro deformante tra noi e i problemi sul tappeto. E’ proprio necessario?

    30. “ritieni/nevi di poterne “parlare””
      intendevo dire “pensavi di parlarne” che se no sembra che tu non ne possa parlare qui o che sia vietato e che quindi tu abbia fatto qualcosa che non si “può” fare.

    31. Ma si spacchiamo/avamo/eremo il capello in sedici, perche’ solo in 4? 😛

    32. Ma perché poi c’è scritto “Coalizione uscente CDX” in alto a sinistra??? Non capisco questo sondaggio.

    33. credo sia scritto per indicare di quale schieramento è il sindaco uscente (nel senso che ha finito il suo mandato)e in questo caso cdx vuol dire centro destra e ovviamente csx centro sinistra, non so se ti è servita la mia spiegazione e se era questo il tuo dubbio.

    34. @Siino, pensavo che le scuse e le mie spiegazioni bastassero, però mamma mia come te la sei presa, e poi, vedi, quando ti scusi dando per certo che gli altri si annoiano, è un modo per veicolare i pensieri,(magari a qualcuno è piaciuto un pò di pepe) che tu lo voglia o no quando tu scrivi su questo blog hai una forza smisurata rispetto agli altri(e tu lo sai)figurati rispetto a me!E’ questo il fulcro del problema, se tu avessi deciso di restare “equidistante” sarebbe stato più…elegante? Hai tutto il diritto di “fare-sfare” è vero, ma la forza che ci metti nel sottolinearlo e ribadirlo fà criticare, ognimodo ti fà onore il fatto che almeno giochi a carte scoperte.
      P.S. Se qualcuno si è annoiato davvero, sincere scuse, scusa ancora a te tony (forse ho capito è per il pizzo)lascerò solo i tuoi “babbiare” sull’argomento.

    35. Tommaso: in ginocchio sui ceci!
      🙂

    36. Tommaso io non ho nulla contro di te ma non la penso come te sui commenti. Quando potrai ti offrirò il proverbiale caffè. 🙂

    37. Siino è troppo permaloso e non accetta critiche, ha questo so tutto io che da veramente fastidio.
      CITAZIONE per PUGLISI:
      Collera, Avidità e Stupidità (dalle quali spiegava T’ien-t’ai si generano guerra, carestia ed epidemie) sono i tre veleni che inquinano il mondo interiore e si esprimono nelle azioni sotto forma di violenza, di eccessivo attaccamento, di modi di reagire illusori. Dovresti forse tornare sulla terra caro Tony, questi 2000 contatti che paventi ti stanno dando alla testa.
      Ciao da Franco

    38. Franco 2000 contatti (perché dovrei paventarli?) sono pochi rispetto a quanti ne vorrei e le tue critiche sono sempre benvenute. 🙂

    39. Chissà cosa stanno facendo quelli che rilevano il valore dell’inquinamento dell’aria palermitana, visto che di segnali di vita dalle centraline di rilevamento non ne arrivano più.
      Forse distribuiscono “santini”?
      Boh!

    40. ultimo bollettino dati qualità dell’aria: 19.04.2007 –
      http://151.1.140.4/archimedia/amia/allegati_progetti/1419_allegato_bollettino_19-04-07.pdf
      4 superamenti di PM10 di 4 centraline su 9 centraline fisse della città!
      Il superamento dei limiti delle polveri sottili (PM10) è diventata quotidianità a Palermo (come si evince dai bollettini dei rilevamenti dell’AMIA disponibili online nel sito dell’AMIA !!!)
      Molto interessante…. leggere il programma elettorale del 2001 del sindaco al sito istituzionale:
      http://www.comune.palermo.it/Comune/Giunta/programma.htm
      all’ultimo paragrafo (INQUINAMENTO) …
      “L’impegno del Nuovo Governo della Città sarà particolarmente mirato verso il miglioramento qualitativo del contesto ambientale in cui viviamo, nel quale, purtroppo, sono presenti fenomeni di inquinamento che ne pregiudicano la “sicurezza”.
      “La risoluzione del problema, sta nell’adozione di una politica della mobilità urbana volta a limitare l’intensità del traffico privato attraverso una valida offerta del mezzo pubblico..”
      Palermo è curiosa di leggere il suo nuovo programma (2007, a cinque anni di distanza dal primo) per far fronte all’inquinamento atmosferico della città.

    41. Gent. Dr. Siino, come mai questi suoi numerosi interventi SOLO sull’argomento politico sondaggio che vede vincitore il sig. Cammarata?

    42. Se volete comunicare con Tony potete scrivergli un’e-mail.

    43. Perchè via mail? il blog non è tuo?
      oppure perchè hai segreti?

    44. Ritorniamo in topic…
      Dunque, questo sondaggio, per quel poco che posso aggiungere io, mi sembra in linea con le sommarie informazioni che ho in questi giorni raccolto da personaggi a vario titolo coinvolti nella campagna elettorale (e cioè: candidati al consiglio comunale o ai consigli circoscrizionali, “galoppini”, commentatori, osservatori, semplici cittadini).
      Sinteticamente: Cammarata continuerebbe a godere di un congruo vantaggio derivante dalla nota forza del cdx in città e gli eventuali “voti disgiunti” (che pure ci saranno) non sarebbero tali e tanti da permettere a Orlando di ribaltare la situazione. Inoltre, pare che l’UDC sia stato più o meno “blindato” dal sempre attento (ai giochi politici) Totò Kiss Kiss, con il risultato che da quel versante della coalizione di cdx non dovrebbero giungere sgradite (per Cammarata) sorprese. Tutto questo, quando mancano 3 settimane al voto, mi spinge a pensare che, salvo sorprendenti ribaltamenti di fronte (sempre possibili, ma non tanto probabili IMHO), l’attuale sindaco dovrebbe (non tanto sorprendevolmente) rimanere in sella. E forse potrebbe anche vincere direttamente al primo turno.
      Saluti.

    45. Via e-mail perché i commenti non servono a comunicare con Tony Siino ma a commentare il post.

    Lascia un commento (policy dei commenti)