giovedì 23 ott

Archivio del 30 aprile 2007

  • La gimkana di Punta Raisi

    L’aeroporto “Falcone – Borsellino” nel 2006 ha avuto 4280614 passeggeri e un trend in continua crescita. Ci sono voli diretti per i maggiori aeroporti italiani, oltre che per (e non solo per) Londra, Parigi, New York, Monaco, Hannover, Bruxelles, Barcellona e, da pochi mesi, Nizza, Grenoble e Amsterdam. A breve arriveranno voli diretti per (e non solo per) Mosca, San Pietroburgo e Cracovia.

    Negli ultimi anni hanno lavorato sulle piste, è stata aperta la nuova area arrivi, sono stati realizzati i finger (i corridoi che portano dall’aerostazione dentro l’aereo e che provocano incroci tra passeggeri in partenza e in arrivo che mi lasciano perplesso), hanno aperto molti negozi e in vista ci sono nuove strutture e anche un albergo. Ok, il soffitto della zona dove arrivano i viaggiatori manca della copertura ed è un pugno-in-un-occhio al turista appena sbarcato (l’altro pugno-in-un-occhio sono le settime generazioni che accolgono gli zii d’America e ‘u figghiu beddu che torna a casa, ovviamente), ma prima o poi si aggiusterà.

    La gimkana di Punta Raisi

    Ma il vero segno della crescita di Punta Raisi sta nei parcheggi. Siccome più del 60% dei passeggeri non ci pensa nemmeno a utilizzare il bus, il taxi, oppure il Trinacria Express (che viaggia spesso semivuoto) bisogna accontentare gli utenti. E quindi parcheggi, ovunque, a pagamento e non, car valet ecc. ecc. E con i parcheggi arriva la gimkana/chicane/corsia dei box. Sì, perché a Punta Raisi non ti puoi fermare nemmeno un minuto per prelevare qualcuno (bagagliomunito) senza che da dietro ti suonino (o ti vengano addosso). È la gimkana, baby.

    L’immagine e l’ispirazione del post provengono da un post di Davide Leone su Parliamo di città.

    Palermo
  • 60° di Portella della Ginestra allo Steri

    Fausto Bertinotti

    Oggi alle 9:30 si terrà a Palazzo Steri (piazza Marina, 61) un dibattito organizzato da Cgil, Cisl e Uil al quale interverranno i segretari generali dei tre sindacati Guglielmo Epifani, Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti. Sarà presente il presidente della Camera dei deputati Fausto Bertinotti. Il dibattito sarà moderato dal giornalista del Corriere della Sera Felice Cavallaro.

    Palermo
  • “Mai più scontri, solo incontri” al Barbera

    Oggi alle 14:30 allo stadio Renzo Barbera (viale del Fante) si svolgerà il triangolare di calcio Mai più scontri, solo incontri – 1° memorial Filippo Raciti, in memoria dell’ispettore capo Filippo Raciti, morto durante gli scontri del derby Catania-Palermo. Giocheranno delle rappresentative di poliziotti delle questure di Palermo, Catania e Messina. Il triangolare sarà preceduto da un breve incontro di calcio tra la rappresentativa dei pulcini del Palermo e una selezione di giovani calciatori composta dai figli dei poliziotti e tra le cui fila giocherà anche il figlio dell’ispettore Raciti, Alessio. Il calcio di inizio sarà dato dalla signora Raciti.

    L’iniziativa è organizzata dalla Questura di Palermo e dall’Unione Sportiva Acli Sicilia.

    “Mai più scontri, solo incontri - 1° memorial Filippo Raciti”

    Palermo